Salute, benessere e prevenzione i consigli quotidiani per vivere meglio.

infanzia 6 Marzo 2018

Dolori notturni dei bambini? Ecco cosa sono

Spesso i bambini piccoli, generalmente dai tre anni su, soffrono di dolori alle gambe che si manifestano soltanto durante la notte. Ma da cosa derivano? Lo abbiamo chiesto alla pediatra Lucilla Ricottini

Immagine articolo

Spesso i bambini piccoli, generalmente dai tre anni su, soffrono di dolori alle gambe che si manifestano soltanto durante la notte. Ma da cosa derivano? Lo abbiamo chiesto alla pediatra Lucilla Ricottini.

Dottoressa,  sappiamo che a seconda dell’età questi dolori possono avere spiegazioni diverse, ma quali?

«Questa è una domanda molto interessante perché è un problema che spesso viene riportato al pediatra. Allora, intanto è fondamentale sottolineare il fatto che i dolori si presentino solo la notte perché vanno distinti da quei dolori che persistono anche durante il giorno e magari si associano a zoppia oppure a tumefazioni delle articolazioni: un ginocchio rosso, dolente, o anche solo gonfio o un’anca che fa male possono far pensare ad un fatto reumatico o ad una sinovite dell’anca o anche ad altre patologie di tipo infettivo da approfondire. Quindi in un bambino sano che non ha perso peso e non ha perso appetito, che di giorno non zoppica, questi dolori venivano una volta chiamati dolori di crescita. Adesso questa visione è un po’ criticata anche se in effetti spesso compaiono nella fase di allungamento degli arti, ma sono molto frequenti anche nei bambini di 3-4 anni soprattutto quando corrono e saltano. I bambini a quell’età sono molto vivaci quindi può capitare che abbiano dei microtraumatismi o anche dei dolori muscolari e possano produrre acido lattico che poi di notte, per una serie di fattori concomitanti, producono dolore».

GLI ARTICOLI PIU’ LETTI
Non Categorizzato

Covid-19 e vaccini: i numeri in Italia e nel mondo

Al 23 settembre 2022, sono 614.093.002 i casi di Covid-19 in tutto il mondo e 6.533.948 i decessi. Ad oggi, oltre 12.25 miliardi di dosi di vaccino sono state somministrate nel mondo. Mappa elaborata ...
Covid-19, che fare se...?

Se risulto negativo al test ma ho ancora i sintomi posso contagiare gli altri?

Sintomi come febbre e tosse possono durare più della positività al test antigenico rapido. Gli scienziati si stanno interrogando quindi sulla durata della contagiosità. L'ipotesi ...
Covid-19, che fare se...?

Quanto durano i sintomi del Long Covid?

La durata dei sintomi collegati al Long Covid può essere molto variabile: si va da qualche settimana fino anche a 24 mesi