Salute, benessere e prevenzione i consigli quotidiani per vivere meglio.

Prevenzione 1 settembre 2017

Una casa a prova di bambino: ecco come evitare incidenti domestici ai più piccoli

Come rendere la casa sicura per i bambini? Ecco gli utili suggerimenti della Federazione Nazionale Collegi Infermieri professionali, Assistenti sanitari, Vigilatrici d’infanzia (IPASVI): In tutte le stanze della casa: Non lasciare a portata di bambino monte, bottoni, caramelle, batterie, penne o altri piccoli oggetti che potrebbero accidentalmente essere ingeriti e ricoprire tutti gli spigoli dei […]

Immagine articolo

Come rendere la casa sicura per i bambini? Ecco gli utili suggerimenti della Federazione Nazionale Collegi Infermieri professionali, Assistenti sanitari, Vigilatrici d’infanzia (IPASVI):

  • In tutte le stanze della casa: Non lasciare a portata di bambino monte, bottoni, caramelle, batterie, penne o altri piccoli oggetti che potrebbero accidentalmente essere ingeriti e ricoprire tutti gli spigoli dei mobili con paracolpi.
  • Bagno: Non lasciare mai i bambini soli nella vasca, poiché bastano 5 cm di acqua per l’annegamento; utilizzare tappetini antiscivolo, protezioni antiurto sui rubinetti e maniglie di sicurezza; riporre i detersivi e gli elettrodomestici (rasoi, spazzolini elettrici, radio, stufe) sui ripiani alti all’interno di armadietti chiusi; allo stesso modo, i medicinali devono essere tenuti al di fuori della portata dei bambini, preferibilmente in armadietti chiusi ermeticamente.
  • Cucina: Staccare la spina dagli elettrodomestici; cucinare utilizzando i fornelli più interni e rivolgendo il manico delle pentole più pesanti verso il muro; evitare tovaglie che pendono troppo dal tavolo.
  • Camera da letto: Non avvicinare sedie o tavoli alla finestra; evitare scaffali e prolunghe non fissati al muro; evitare se possibile i letti a castello, e in ogni modo dotarli di barre laterali anti caduta; mettere i ganci a molla dietro le porte per evitare che i bambini si schiaccino le mani tra la porta e lo stipite; non installare lampade che potrebbero ribaltarsi o surriscaldarsi; non lasciare mai il bimbo da solo sul fasciatoio o qualsiasi piano di appoggio utilizzato per cambiarlo.
  • Culla: Preferire la posizione supina nell’addormentamento; non infilare le coperte sotto il materasso; usare cuscini traspiranti e non troppo grandi; non fate indossare catenelle, braccialetti o ciondoli al bambino mentre dorme; non riempite la culla di giocattoli.
GLI ARTICOLI PIU’ LETTI
Lavoro

E-fattura, Marino (OMCeO Roma): «Dal 2019 cambia tutto, professionisti sanitari si attivino o rischio sanzioni»

«Per attivare la procedura occorre il ‘sistema d’interscambio’: ecco come funziona» così Emanuela Marino dell’Ufficio relazioni con il pubblico dell’OMCeO Roma parla delle novità in mate...
Salute

Liste d’attesa, Aceti (Cittadinanzattiva): «Prima voce di segnalazione per malcontento cittadini. Ecco cosa cambia con Piano Nazionale»

«50 milioni per abbattimento e interventi regionali. Ridiamo le gambe al SSN per tornare in piedi» Tonino Aceti, coordinatore nazionale del Tribunale per i diritti del malato di Cittadinanzattiva
di Giovanni Cedrone e Serena Santi
Formazione

Rivalidazione, controlli, autoformazione e crediti FAD: tutte le novità ECM in arrivo entro la fine dell’anno

Si avvicina infatti la scadenza del secondo segmento del triennio formativo 2017-2019: la verifica dei crediti ECM raccolti dai medici per il triennio 2014-2016 comincerà con l’inizio del 2019. Ane...