Politica 14 Gennaio 2021 10:01

Nuovo DL: no agli spostamenti tra Regioni fino al 15 febbraio, istituita la «zona bianca»

Il Governo ha approvato nella notte un decreto-legge che introduce ulteriori disposizioni urgenti per il contenimento della diffusione del Covid-19. Ecco le principali novità

Nuovo DL: no agli spostamenti tra Regioni fino al 15 febbraio, istituita la «zona bianca»

Prorogato lo stato di emergenza, mantenuto il divieto di spostamenti tra Regioni e istituita la «zona bianca». Questi i maggiori cambiamenti introdotti con il decreto-legge approvato nella notte tra il 13 e il 14 gennaio dal Consiglio dei ministri.

Prorogato lo stato di emergenza fino al 30 aprile

Il Consiglio dei ministri, a seguito della nota del ministro della Salute e del parere del Comitato tecnico scientifico, ha prorogato lo stato di emergenza fino al 30 aprile 2021, termine entro il quale «potranno essere adottate o reiterate le misure finalizzate alla prevenzione del coronavirus ai sensi dei decreti-legge n. 19 e 33 del 2020».

Spostamenti ridotti e coprifuoco

Il provvedimento conferma, fino al 15 febbraio 2021, il divieto di spostamenti tra Regioni o Province autonome diverse, a prescindere dal colore, se non per comprovate esigenze lavorative, situazioni di necessità o motivi di salute. Ad ogni modo, è permesso rientrare alla propria residenza, domicilio o abitazione.

Inoltre, dal 16 gennaio 2021 al 5 marzo 2021, sull’intero territorio nazionale è consentito:

  • una sola volta al giorno, spostarsi verso un’altra abitazione privata, tra le 5.00 e le ore 22.00, per un massimo di due persone oltre quelle già conviventi nell’abitazione di destinazione.
  • La persona o le due persone che si spostano potranno portare con sé i figli minori di 14 anni, disabili o persone non autosufficienti che con loro convivono. Lo spostamento può avvenire all’interno della stessa Regione, in area gialla, e all’interno dello stesso Comune, in area arancione e in area rossa.
  • Sono permessi gli spostamenti dai comuni non superiore a 5.000 abitanti e per una distanza non superiore a 30 chilometri dai relativi confini.

La zona bianca

Il decreto istituisce un’area ”bianca”, inerente alle Regioni con uno scenario di ”tipo 1”, un livello di rischio ”basso’ e un’incidenza dei contagi, per tre settimane consecutive, inferiore a 50 casi ogni 100.000 abitanti. In questa zona non si applicano le misure restrittive previste dai Dpcm per le aree gialle, arancioni e rosse ma le attività si svolgono secondo specifici protocolli.

La piattaforma nazionale per la realizzazione della campagna vaccinale

Per agevolare la realizzazione del piano vaccinale contro il Covid-19, in coerenza con le attuali disposizioni europee e nazionali sulla protezione dei dati personali, il provvedimento istituisce una piattaforma informativa nazionale per facilitare, sulla base dei fabbisogni rilevati, le attività di distribuzione nel paese delle dosi vaccinali, dei dispositivi e degli altri materiali di supporto alla somministrazione, e il relativo tracciamento.

La piattaforma nazionale esegue, in aggiunta, in sussidiarietà, le operazioni di prenotazione delle vaccinazioni, di registrazione delle somministrazioni dei vaccini e di certificazione delle stesse e le operazioni di trasmissione dei dati al ministero della Salute.

Le elezioni

In considerazione del permanere dell’emergenza e dell’evoluzione del quadro epidemiologico, il decreto stabilisce che le elezioni suppletive per i seggi della Camera e del Senato dichiarati vacanti entro il 28 febbraio 2021 si svolgeranno entro il 20 maggio 2021. Per quanto riguarda le elezioni dei Comuni i cui organi sono stati sciolti ai sensi dell’articolo 143 del Testo unico delle leggi sull’ordinamento degli enti locali, già indette per le date del 22 e 23 novembre 2020, si svolgeranno entro il 20 maggio 2021.

 

Iscriviti alla Newsletter di Sanità Informazione per rimanere sempre aggiornato

Articoli correlati
Elezioni, maggioranza al centrodestra e Meloni verso Palazzo Chigi. Ecco il programma sanità della coalizione
Oltre il 44% per il centrodestra, con Fdi primo partito al 26,15. Staccato il centrosinistra al 26,3%, M5S regge con il 15,5%. Tra le proposte di Fratelli d’Italia una commissione d’inchiesta sulla gestione del Covid e la creazione di una Autorità Garante della Salute. Cambiamenti attesi anche per la riforma della sanità territoriale
di Francesco Torre
Appello di Cittadinanzattiva ai Governatori: «In Conferenza Stato-Regioni approvate il Decreto Tariffe»
«Non è più tempo di indugi, né di giochi al rimpiattino: ai cittadini siano concessi i Livelli essenziali di assistenza fermi al 2017»
Tre anni da Ministro della Salute, il bilancio di Roberto Speranza
Dal PNRR alla formazione continua, dalle esigenze del personale sanitario alla riforma del Numero chiuso. Alla vigilia delle elezioni, il quadro generale del Ministro uscente
Elezioni, Gemmato (Fdi): «Le Case di Comunità non bastano, puntare sulla capillarità di MMG e farmacie»
Il responsabile sanità di Fratelli d’Italia Marcello Gemmato rilancia il superamento del test di medicina con l’adozione di una selezione al secondo anno in base ai risultati degli esami. Nel programma di Fdi anche l’istituzione di una commissione d’inchiesta sulla gestione del Covid
di Francesco Torre
Vaccinazione pediatrica flop? L’Italia dona dosi alla Tunisia
La vaccinazione pediatrica non decolla. Fino ad oggi sono stati vaccinati poco più del 35% dei bambini 5-11 anni. Su 6.726.393 dosi disponibili, ne sono state usate 2.595.995. L'Italia dona 150mila dosi alla Tunisia
GLI ARTICOLI PIU’ LETTI
Non Categorizzato

Covid-19 e vaccini: i numeri in Italia e nel mondo

Al 27 settembre 2022, sono 615.555.422 i casi di Covid-19 in tutto il mondo e 6.538.312 i decessi. Ad oggi, oltre 12.25 miliardi di dosi di vaccino sono state somministrate nel mondo. Mappa elaborata ...
Covid-19, che fare se...?

Se risulto negativo al test ma ho ancora i sintomi posso contagiare gli altri?

Sintomi come febbre e tosse possono durare più della positività al test antigenico rapido. Gli scienziati si stanno interrogando quindi sulla durata della contagiosità. L'ipotesi ...
Covid-19, che fare se...?

Quanto durano i sintomi del Long Covid?

La durata dei sintomi collegati al Long Covid può essere molto variabile: si va da qualche settimana fino anche a 24 mesi