2 Maggio 2019

Formazione, ex specializzandi ed emicrania – Il Tg di Sanità Informazione

Nella nuova puntata del Tg di Sanità Informazione, Stefano Guicciardi (FederSpecializzandi) propone un curriculum formativo che specifichi le competenze da acquisire in ogni scuola di specializzazione. A seguire, l’intervista al vicepresidente del Parlamento europeo Fabio Massimo Castaldo, che sottolinea il ruolo che l’UE dovrebbe coprire per risolvere una volta per tutte la vicenda degli ex specializzandi. Inoltre, […]

Nella nuova puntata del Tg di Sanità Informazione, Stefano Guicciardi (FederSpecializzandi) propone un curriculum formativo che specifichi le competenze da acquisire in ogni scuola di specializzazione. A seguire, l’intervista al vicepresidente del Parlamento europeo Fabio Massimo Castaldo, che sottolinea il ruolo che l’UE dovrebbe coprire per risolvere una volta per tutte la vicenda degli ex specializzandi. Inoltre, è possibile prevenire la morte improvvisa? Risponde il cardiologo tedesco Axel Bauer. Poi focus sui legami tra emicrania e problemi alla vista e tra latte materno e obesità. Infine, per la rubrica Serve un Dottore, lo psicoterapeuta Antonino Zaffiro spiega che cos’è la vigoressia.

Tags

ex specializzandi,Formazione,Tg Sanità Informazione
TG Sanità Informazione correlati
GLI ARTICOLI PIU’ LETTI
Non Categorizzato

La diffusione del coronavirus in tempo reale nel mondo e in Italia

Al 5 agosto, sono 18.543.662 i casi di coronavirus in tutto il mondo e 700.714 i decessi. Mappa elaborata dalla Johns Hopkins CSSE.   I CASI IN ITALIA Bollettino del 5 agosto: nell’ambito del ...
Contributi e Opinioni

«Contro il Covid non fate come noi. Non sta funzionando». La lettera di 25 scienziati e medici svedesi

Un gruppo di 25 scienziati e medici dalla Svezia scrive una lettera su Usa Today al resto del mondo: «La strategia "soft" non funziona, abbiamo perso troppe vite»
di 25 dottori e scienziati svedesi
Salute

Tumori della pelle in aumento, l’allarme di Ascierto: «Paura Covid ha scoraggiato i controlli»

L’esperto: «Una diagnosi precoce consente alti tassi di guarigione, la prevenzione è l’arma più efficace»