3 maggio 2018

Diritto, innovazione e arte per curare meglio – Tg 04/05/2018

Nella terza puntata del nuovo Tg di Sanità Informazione: nuova sentenza a favore degli ex specializzandi 1993-2006, l’intervista al grande psichiatra Vittorino Andreoli e il Festival della Scienza Medica di Bologna, tutte le notizie e gli appuntamenti più importanti della settimana

È on line la terza puntata del TG di Sanità Informazione, l’appuntamento settimanale con le principali notizie di attualità e gli approfondimenti del settore. In questo numero: una sentenza del Tribunale di Roma ha riconosciuto a 145 medici ex specializzandi ’93-2006 il diritto all’aumento triennale delle borse di studio, negato durante la formazione post-laurea. L’avvocato Marco Tortorella spiega cosa cambierà e quali saranno i prossimi ostacoli da superare. «Criptovalute, telemedicina, dematerializzazione cartelle sanitarie, questo è quello che ci aspetta» lo dichiara ai nostri microfoni Luca Carabetta, ingegnere di 26 anni, deputato alla Camera con il Movimento 5 Stelle e fondatore di una start up sull’Internet of Things. Un imponente murales per inaugurare gli 80 anni dell’Istituto Lazzaro Spallanzani specializzato in malattie infettive, ecco tutte le immagini. Sono tre le morti possibili per un essere umano. Chi lo dice? Vittorino Andreoli, famoso psichiatra e scrittore italiano che ha dedicato gran parte della sua vita a studiare il comportamento umano e la follia. Il ‘tempo della cura’, ecco il tema del Festival della scienza medica di Bologna in corso in questi giorni. Il Direttore scientifico: «Al centro dell’evento la comunicazione tra medico e paziente». Infine dalla rubrica Una Mela al Giorno, la medicina di genere rivoluziona l’approccio terapeutico fra uomo e donna.

GUARDA LA SECONDA PUNTATA: PROTEZIONE DATI E AGGRESSIONI: SSN SOTTO ATTACCO?

LEGGI LO SPECIALE: COME UMANIZZARE LA CURA

 

SEGUICI ANCHE SU FACEBOOK <— CLICCA QUI

 

Tags

il tempo della cura,umanizzazione delle cure,medicina di genere,istituto spallanzani,ex specializzandi
TG Sanità Informazione correlati
GLI ARTICOLI PIU’ LETTI
Diritto

Ex specializzandi, 16 miliardi a rischio per le casse dell’erario. Arriva Ddl per accordo Governo e camici bianchi

C’è una bomba ad orologeria nelle casse pubbliche: la vertenza tra gli ex specializzandi ’78-2006 e lo Stato. Gli aventi diritto ammontano a oltre 110mila medici e il contenzioso costerà all’e...
Formazione

ECM e validazione delle competenze mediche: più spazio alla professione. Lavalle (Agenas): «Ecco come funzionerà»

«Dare un valore all’apprendimento non certificato è utile stimolo per professionista» così Franco Lavalle, vicepresidente OMCeO Bari e membro dell’Osservatorio Nazionale del’ Age.na.s
Professioni Sanitarie

Professioni sanitarie, Beux (TSRM e PSTRP): «Ordine favorirà qualità. Ora servono decreti attuativi»

Inizia a prendere vita il nuovo ordine istituito nella scorsa legislatura. 33mila i professionisti già censiti ma se ne stimano 230-240mila