3 Ottobre 2019

Big data, telemedicina, cantanti e campioni – Il Tg di Sanità Informazione

Nella nuova puntata del Tg di Sanità Informazione, i big data per la salute, l’ambiente e gli stili di vita al centro del convegno “Big Data in Health” organizzato da Antonio Scala del Consiglio nazionale delle ricerche. Poi rimaniamo nel mondo della tecnologia e dell’innovazione con Eugenio Santoro del laboratorio di informatica medica dell’Istituto Mario […]

Nella nuova puntata del Tg di Sanità Informazione, i big data per la salute, l’ambiente e gli stili di vita al centro del convegno “Big Data in Health” organizzato da Antonio Scala del Consiglio nazionale delle ricerche. Poi rimaniamo nel mondo della tecnologia e dell’innovazione con Eugenio Santoro del laboratorio di informatica medica dell’Istituto Mario Negri, che ci parla dei vantaggi della telemedicina. A seguire, le priorità che il ministro della Salute Roberto Speranza dovrà affrontare secondo Tiziana Frittelli, presidente di Federsanità ANCI. Inoltre, il rapporto con la salute e i medici del cantante Max Pezzali e la storia del campione di nuoto Simone Sabbioni, che ha dovuto imparare a convivere con la colite ulcerosa. Infine, i consigli del presidente dell’Associazione medici endocrinologi Edoardo Guastamacchia su come comportarsi in caso di ipotiroidismo in gravidanza. 

Tags

Tg Sanità Informazione
TG Sanità Informazione correlati
GLI ARTICOLI PIU’ LETTI
Salute

Burnout in sanità, i più colpiti? Giovani, donne e ospedalieri. I risultati della survey AME

Simonetta Marucci, coordinatrice del sondaggio dell’Associazione Medici Endocrinologi: «Continueremo ad analizzare il fenomeno per poi proporre risposte adeguate per migliorare la nostra attività ...
Lavoro

Bilancio 2020: «Caro Ministro, ecco dove trovare i soldi per pagare di più i medici. Senza che lo Stato aggiunga un euro»

Intervista al segretario nazionale Anaao-Assomed Carlo Palermo: «Nei prossimi 8 anni nelle aziende sanitarie ci saranno 250 milioni di euro di “retribuzione individuale di anzianità”. Basterebbe...
Ecm

ECM estesa a tutte le professioni sanitarie. L’Agenas pubblica la delibera

L’Educazione Continua in Medicina sarà obbligatoria per tutte le professioni sanitarie aventi ordini di categoria, prima esclusi dal vincolo formativo