Mondo 17 Giugno 2020 12:14

Il Covid-19 fa ancora paura: Pechino richiude, giornata nera in Brasile e in Usa terapie intensive piene

A Pechino oltre 500 nuovi casi locali. Stop ai voli e scuole chiuse. Terapie intensive piene in Arizona, mentre il Brasile registra “il giorno più nero”

Il Covid-19 fa ancora paura: Pechino richiude, giornata nera in Brasile e in Usa terapie intensive piene

Si aggrava la situazione a Pechino, dove sono stati confermati altri 31 nuovi casi trasmessi localmente, con sei asintomatici. Il focolaio della capitale cinese, che qualche giorno fa veniva descritto come «una corsa contro il tempo» è arrivato a 557 contagiati confermati. Di questi, fanno sapere le autorità sanitarie, 411 dimessi dall’ospedale guariti e nove morti.

Stop da questa mattina a tutti i collegamenti aerei con Pechino per preservare la salute pubblica. Alle 9 di oggi era già stati cancellati circa 850 voli da e per i due aeroporti internazionali, fa sapere VariFlight. Sospesi anche i collegamenti con i bus aeroportuali.

Le scuole sono chiuse già da due giorni, quando il livello di “risposta all’emergenza” è salito da 3 a 2. Intanto Pechino ha vietato di lasciare la città a tutte le persone che vivono nelle zone a “medio e alto rischio” di contagio. Il divieto è stato esteso anche a tutti i lavoratori del mercato di Xinfadi, individuato come il centro del nuovo focolaio. Le autorità chiedono a chi lascia la città di essersi sottoposto al test sugli acidi nucleici e di essere risultato negativo non più di una settimana prima della partenza.

USA

Anche in America i numeri continuano a salire, anche se non con la stessa velocità. Sono sei gli stati in cui, nelle ultime 24 ore, si è registrato un record di nuovi casi di Covid-19: Florida, Texas, Arizona, Oklahoma, Oregon e Nevada. Proprio quando le amministrazioni locali avevano imposto un allentamento del lockdown per ridurre i danni all’economia.

LEGGI ANCHE: USA, IN TERAPIA INTENSIVA PER 62 GIORNI: GUARITO DAL COVID-19 ARRIVA IL CONTO DA 1 MILIONE DI DOLLARI

Al Tucson Medical Center dell’Arizona resta un solo posto disponibile in terapia intensiva, fanno sapere i medici. Uno degli esperti in malattie infettive della struttura, Steven Oscherwitz, ha avvertito su Twitter: «La maggior parte degli ospedali dell’Arizona sono ora al completo, non siamo sicuri di poter assistere le persone che avranno bisogno della terapia intensiva».

BRASILE

In Brasile, in un solo giorno, sono state registrate 1.282 nuovi morti per Covid-19, con il conto dei decessi che super i 45 mila. I nuovi contagiati sono stati 35 mila, l’aumento più alto registrato negli ultimi tre mesi nel Paese. Un’informazione che il ministero della Sanità ha rivelato nel bollettino quotidiano.

I contagi sembrano essersi attenuati nelle città amazzoniche, come Belém o Manaus, ma l’interno continua a subire perdite importanti. Risulta inoltre impossibile contenere la situazione nelle metropoli principali, è critica specialmente quella di Sao Paolo.

LEGGI ANCHE: L’ECUADOR HA L’INDICE DI MORTALITA’ PIU’ ALTRO DELL’AMERICA LATINA. MA LA CITTA’ DI CAYAMBE, CON I SUOI METODI INDIGENI, REGISTRA ZERO DECESSI 

HONDURAS

Intanto il presidente dell’Honduras, Juan Orlando Hernandez, è risultato positivo al test per il coronavirus. Lo ha annunciato lui stesso in un discorso televisivo. «Come presidente della nazionale e cittadino responsabile, voglio dirvi che durante il fine settimana ho iniziato a sentirmi poco bene e oggi mi è stata diagnosticata l’infezione da Covid-19», ha annunciato. Hernandez ha quindi spiegato di avere sintomi moderati e di essere sotto cura.

AFRICA

L’Africa segna quota 10 mila nuovi casi, come riferisce il Centro per il controllo e la prevenzione delle malattie dell’Unione Africana. Le vittime restano a quota 6.769, con 305 persone in più in queste ore. Alto anche il numero di guariti che sconfiggono l’infezione, oltre 4 mila. Il primato nei contagi va al Sudafrica, con 73.600 casi, seguito dall’Egitto che ne conta 46.300 e che detiene anche il maggior numero di decessi.

INDIA

In India i morti hanno raggiunto quota 12 mila, di cui duemila in una sola giornata. Il ministero della Sanità indiano, a 100 giorni dallo scoppio della pandemia nel Paese, ha aggiornato a 11.903 il totale delle vittime. È invece salito a 354.065 il totale delle persone contagiate dal Covid-19.

 

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER DI SANITÀ INFORMAZIONE PER RIMANERE SEMPRE AGGIORNATO

Articoli correlati
Nuovo report Cabina di regia: «Situazione in miglioramento». Da lunedì solo Valle d’Aosta in zona arancione
«La mappa dell'Ue si sta schiarendo, si vedono spot gialli anche in Europa, compresa l'Italia. Segnale positivo che viene confermato anche dalle curve in tutti i Paesi dove sono stabili o in decrescita»
«Il burnout tra gli anestesisti rianimatori»
di Claudio Melloni, specialista in anestesia e rianimazione, già primario dei servizi di Anestesia e Rianimazione Ospedali di Lugo e Faenza
di Claudio Melloni, specialista in anestesia e rianimazione
Scudo penale nel Dl Covid: «Professionisti sanitari punibili solo per colpa grave in emergenza»
Al Senato passa emendamento chiesto da tutto il mondo della sanità. Ora il giudice dovrà tenere conto “della limitatezza delle conoscenze scientifiche al momento del fatto sulle patologie da SARS-Cov-2 e sulle terapie appropriate, nonché della scarsità delle risorse umane e materiali”. Le reazioni
Dl Covid, Evangelista (M5S): «Finalmente per operatori sanitari punibilità solo per colpa grave»
«Non si può non tenere conto della situazione e del contesto in cui i nostri sanitari hanno operato durante quest’anno per far fronte al Covid-19» sottolinea la senatrice M5S
David Donatello 2021, premiati i sanitari del Lazio. Marongiu: «Una grande e inaspettata emozione»
Consegnate le targhe d’onore a tre professionisti sanitari laziali: Silvia Angeletti, Ivanna Legkar e Stefano Marongiu. Quest'ultimo, nell'intervista a Sanità Informazione, dichiara: «Abbiamo bisogno di sognare e riflettere e il cinema, in questo, è maestro»
GLI ARTICOLI PIU’ LETTI
Non Categorizzato

Covid-19 e vaccini: i numeri in Italia e nel mondo

Al 14 maggio, sono 161.188.177 i casi di coronavirus in tutto il mondo e 3.344.757 i decessi. Ad oggi, oltre 1,38 miliardi di dosi di vaccino sono state somministrate nel mondo. Mappa elaborata dalla&...
Voci della Sanità

Terapia domiciliare Covid, Ministero ricorre al Consiglio di Stato. Il Comitato: «Ricorso in appello va contro voto del Senato»

«Chiediamo al Ministro della Salute Speranza delucidazioni in merito alla decisione di ricorrere in Appello, alla luce dell’opposto indirizzo votato dal Senato» scrive in una nota Er...
Cause

Medico denuncia per diffamazione paziente che lo aveva portato in tribunale per lesioni personali. Risarcito

Donna denuncia penalmente dermatologo ma l’accusa cade. Il medico avvia a sua volta un iter processuale verso la paziente che lo aveva accusato pubblicamente. «Una sentenza che farà...