9 Maggio 2019

Mancata formazione ECM, quali conseguenze su contenziosi e assicurazioni? Parlano i legali

Nella nuova puntata del Tg di Sanità Informazione, inauguriamo la rubrica ‘Il punto legale‘ con l’Avvocato Francesco Del Rio del network legale Consulcesi & Partners, che ci spiega le conseguenze legali e assicurative della mancata formazione ECM dopo il caso della sospensione del dentista di Aosta. A seguire la professoressa Paola Frati, ordinario di Medicina legale […]

Nella nuova puntata del Tg di Sanità Informazione, inauguriamo la rubrica ‘Il punto legale‘ con l’Avvocato Francesco Del Rio del network legale Consulcesi & Partners, che ci spiega le conseguenze legali e assicurative della mancata formazione ECM dopo il caso della sospensione del dentista di Aosta. A seguire la professoressa Paola Frati, ordinario di Medicina legale presso l’università Sapienza, presenta il convegno ‘La sicurezza delle cure e la tutela dei diritti, in programma per il 6 ed il 7 giugno a Roma. Poi focus sui vaccini per gli adulti, che tutelano la salute ma aiutano anche l’economia; la storia di una paziente che ha sconfitto l’epatite C grazie alle nuove terapie e un approfondimento sul sonno delle donne, che dormono meno e peggio degli uomini…

Tags

formazione ecm,legge gelli,vaccini
TG Sanità Informazione correlati
GLI ARTICOLI PIU’ LETTI
Non Categorizzato

La diffusione del coronavirus in tempo reale nel mondo e in Italia

Al 18 settembre, sono 30.183.223 i casi di coronavirus in tutto il mondo e 946.158 i decessi. Mappa elaborata dalla Johns Hopkins CSSE.   I CASI IN ITALIA Bollettino del 18 settembre: Ad oggi in...
Formazione

Test di Medicina 2020, ecco come è andata: la cronaca dalle università di Roma, Firenze, Milano, Napoli e Bari

Oltre 66 mila candidati per 13.072 posti disponibili. Tra speranze, sogni, proteste e irregolarità, anche quest’anno il Test di medicina ha fatto parlare di sé. Pubblicate le risposte corrette al ...
Salute

Covid-19, studio italiano scopre meccanismo responsabile della morte dei pazienti in terapia intensiva

Lo studio, che vede come capofila il S. Orsola di Bologna, è stato pubblicato su “Lancet Respiratory Medicine” lo scorso 27 agosto