6 Giugno 2019

Contenziosi, Blockchain e scrittura che cura – Il Tg di Sanità Informazione

Nella nuova puntata del Tg, Fidelia Cascini, responsabile del programma di ricerca della Fondazione Italia in Salute, spiega i motivi dell’aumento del contenzioso tra medico e paziente. Poi, i benefici dell’applicazione della Blockchain nella filiera del farmaco spiegati da Andrea Mandelli, presidente della Federazione ordini farmacisti italiani. A seguire, focus sul rapporto tra cervello e intestino, i […]

Nella nuova puntata del Tg, Fidelia Cascini, responsabile del programma di ricerca della Fondazione Italia in Salute, spiega i motivi dell’aumento del contenzioso tra medico e paziente. Poi, i benefici dell’applicazione della Blockchain nella filiera del farmaco spiegati da Andrea Mandelli, presidente della Federazione ordini farmacisti italiani. A seguire, focus sul rapporto tra cervello e intestinoi benefici della scrittura per il corpo e la mente, il primo anniversario di “Dottore… ma è vero che? e un nuovo approccio per il trattamento del glaucoma.

Tags

Tg Sanità Informazione,legge gelli,alimentazione
TG Sanità Informazione correlati
GLI ARTICOLI PIU’ LETTI
Salute

Il medico di famiglia che paga di tasca propria lo psicologo per i suoi pazienti: la storia di Antonio Antonaci

A Galatina i “precursori” del decreto Calabria. La psicologa: «La compresenza di queste due figure professionali all’interno dello studio di medicina generale limita l’assunzione di farmaci e...
di Isabella Faggiano
Lavoro

Riposo dopo la reperibilità, Spedicato (Fems): «In altri Paesi europei sempre garantito recupero di 24-48 ore»

La delegata della Federazione europea dei medici salariati illustra il funzionamento dell’istituto della reperibilità nel resto d’Europa: in Slovenia c’è una soglia limite oltre la quale diven...
di Giovanni Cedrone e Giulia Cavalcanti
Lavoro

Pronta reperibilità, ecco perché il nuovo contratto dei medici potrebbe violare la direttiva europea sulle 11 ore di riposo

L’ipotesi di CCNL dei medici, all’articolo 27, sembra derogare dalla direttiva Ue 88 del 2003 che sancisce le 11 ore di riposo consecutive. Sindacati sul piede di guerra. I casi di Francia, Spagna...
di Cesare Buquicchio e Giovanni Cedrone