5 Luglio 2018

Consenso informato, intramoenia e vaccini – TG 06/07/2018

La nuova puntata del Tg di Sanità Informazione si apre con il dibattito sul consenso informato in medicina che dopo la Legge 219 del 2017 ha suscitato plausi e perplessità nella comunità scientifica. Su questo tema l’intervista al Presidente FNOMCeO Filippo Anelli.  Reti oncologiche più forti e più diffuse in tutta Italia, è l’appello di Francesco […]

La nuova puntata del Tg di Sanità Informazione si apre con il dibattito sul consenso informato in medicina che dopo la Legge 219 del 2017 ha suscitato plausi e perplessità nella comunità scientifica. Su questo tema l’intervista al Presidente FNOMCeO Filippo Anelli.  Reti oncologiche più forti e più diffuse in tutta Italia, è l’appello di Francesco De Lorenzo, Presidente della Federazione delle Associazioni di Volontariato in Oncologia. A seguire l’intervista a Bas Van de Goor, il campione pallavolista olandese che nonostante il diabete ha continuato a fare sport e ha fondato un’associazione per incentivare i pazienti a fare attività fisica. Un focus sull’intramoenia, a fronte del dibattito politico su un’eventuale nuova regolamentazione della pratica, con l’intervista esclusiva all’ex Ministro della Sanità Rosy Bindi.  Influenza stagionale, epatite B, tubercolosi, morbillo, rosolia. Sono queste alcune delle otto vaccinazioni che il Ministero della Salute raccomanda a tutti gli operatori sanitari. Giuseppe La Torre, professore del dipartimento Malattie infettive de La Sapienza  ci racconta cosa ne pensa.  Come prevenire malattie cardiovascolari? L’importante è muoversi e stare all’aperto. Sono queste le indicazioni del dottor Marco Mettimano, Responsabile Centro Ipertensione Policlinico Gemelli di Roma.

Tags

Tg Sanità Informazione
TG Sanità Informazione correlati
GLI ARTICOLI PIU’ LETTI
Salute

Il medico di famiglia che paga di tasca propria lo psicologo per i suoi pazienti: la storia di Antonio Antonaci

A Galatina i “precursori” del decreto Calabria. La psicologa: «La compresenza di queste due figure professionali all’interno dello studio di medicina generale limita l’assunzione di farmaci e...
di Isabella Faggiano
Lavoro

Riposo dopo la reperibilità, Spedicato (Fems): «In altri Paesi europei sempre garantito recupero di 24-48 ore»

La delegata della Federazione europea dei medici salariati illustra il funzionamento dell’istituto della reperibilità nel resto d’Europa: in Slovenia c’è una soglia limite oltre la quale diven...
di Giovanni Cedrone e Giulia Cavalcanti
Lavoro

Pronta reperibilità, ecco perché il nuovo contratto dei medici potrebbe violare la direttiva europea sulle 11 ore di riposo

L’ipotesi di CCNL dei medici, all’articolo 27, sembra derogare dalla direttiva Ue 88 del 2003 che sancisce le 11 ore di riposo consecutive. Sindacati sul piede di guerra. I casi di Francia, Spagna...
di Cesare Buquicchio e Giovanni Cedrone