Salute 4 Dicembre 2018 19:33

Nutrizione Clinica. In Italia, 700 mila persone a rischio malnutrizione. Muscaritoli (SINuC): «Non tutti i malati hanno accesso ai trattamenti nutrizionali»

Nutrendo, il 18 e 19 dicembre al via il primo Forum italiano. Il presidente SINuC: «Redigeremo “I fogli di Roma”, un documento di consenso per fornire una corretta informazione sul ruolo e le potenzialità della Nutrizione Clinica»

di Isabella Faggiano
Nutrizione Clinica. In Italia, 700 mila persone a rischio malnutrizione. Muscaritoli (SINuC): «Non tutti i malati hanno accesso ai trattamenti nutrizionali»

Negli ospedali italiani 4 pazienti su 10 sono malnutriti. Ricevono un insufficiente o inadeguato apporto di nutrienti il 20% dei residenti nelle RSA e il 70% dei ricoverati in reparti di lungodegenza. Tra i malati oncologici la malnutrizione è causa di morte per uno su 5. Dati allarmanti che hanno spinto  la SINuC, la Società Italiana di Nutrizione Clinica e Metabolismo, a riunire i maggiori esperti del settore nel primo Forum Italiano dedicato alla nutrizione clinica, intitolato “Nutrendo. Definiamo il presente per disegnare il futuro” che si svolgerà a Roma il 18 e 19 dicembre. Tra gli appuntamenti del Forum da segnalare il tavolo dedicato alla comunicazione e all’informazione a cui parteciperà anche il direttore editoriale di Sanità Informazione, Cesare Buquicchio e coordinato dalla giornalista medico-scientifica Johann Rossi Mason.

«Attualmente, in Italia – ha spiegato Maurizio Muscaritoli,  presidente SINuC ai nostri microfoni – i trattamenti di nutrizione clinica non sono disponibili per tutti i malati che, invece, ne avrebbero bisogno. È per trovare una soluzione condivisa che abbiamo deciso di  riunire tutti coloro che, direttamente o indirettamente, sono coinvolti nel problema. Il Forum darà voce a pazienti, esperti di formazione, esponenti del SSN, rappresentanti di Società Scientifiche, mondo dell’industria e dell’informazione».

A beneficiare di una maggiore diffusione dei trattamenti nutrizionali non sarebbero solo i pazienti, ma l’intero comparto della Sanità: «Renderli disponibili a tutti i malati che ne hanno necessità – ha detto Muscaritoli – avrebbe un impatto economico irrisorio rispetto a quello che costa trattare le conseguenze mediche e sociali della malnutrizione. Secondo alcuni studi di farmaco-economia, in chirurgia oncologica, anche utilizzando le formule più costose con immunonutrienti, si ottiene un risparmio di 1.250 euro a paziente, grazie alla riduzione delle complicanze e dei tempi di degenza».

Ma la nutrizione clinica dei malati oncologi è solo la punta dell’iceberg. In Europa, si stimano 33 milioni di adulti a rischio di malnutrizione, 700 mila in Italia, che rappresentano una spesa complessiva in servizi sanitari di oltre 170 miliardi di euro. I problemi nutrizionali possono riguardare qualunque paziente, affetto da patologie più o meno gravi. «La nutrizione clinica – ha infatti chiarito il presidente SINuC – si occupa dei problemi nutrizionali e metabolici di quelle persone che, a causa di una patologia di base, sviluppano dei problemi nutrizionali. La nutrizione clinica serve, dunque, a prevenire  la “malnutrizione da malattia”, che può causare perdita di peso o di massa muscolare. Condizioni che, a loro volta,  hanno un impatto negativo sia sulla qualità della vita che sulla risposta alle terapie». La malnutrizione clinica aumenta il rischio di sepsi, infezioni o insufficienza d’organo per il 60% dei pazienti ricoverati, con un conseguente aumento di morbilità e mortalità evitabili.

LEGGI ANCHE: ONCOLOGIA, MARCHETTI: «ATTENTI A MALNUTRIZIONE, RIDUCE TOLLERABILITÀ DEI TRATTAMENTI. SERVE LEGGE SU VALUTAZIONE NUTRIZIONALE»

Dati, statistiche, studi di settore saranno solo il punto di partenza degli incontri, dei dibattiti e dei workshop che si svolgeranno in occasione del primo Forum della Nutrizione Clinica. Nutrendo si concluderà con l’elaborazione de “I fogli di Roma”: «Le esperienze e i punti di vista di tutti i partecipanti – ha sottolineato il professore Muscaritoli – saranno raccolti in un unico documento di consenso che potrà essere consultato e utilizzato dagli addetti ai lavori e che verrà diffuso in Italia tramite gli organi di stampa, per fornire una corretta informazione sul ruolo e le potenzialità della Nutrizione Clinica.  Perché – ha concluso il presidente SINuC – come dice lo slogan del nostro Forum vogliamo “definire il presente della nutrizione cinica italiana e disegnarne il futuro”».

Articoli correlati
Nutrizione clinica, un paziente oncologico su cinque muore per carenze alimentari
Dal corso di formazione di Nutrizione Medica – Unione Italiana Food emerge che il 75% dei pazienti neoplastici è malnutrito al momento della diagnosi
La nutrizione clinica nelle terapie intensive Covid. Intervista a Pietro Vecchiarelli (Siaarti)
Il rianimatore: «In terapia intensiva il paziente perde la sua massa magra. Superata la fase critica della malattia seguire un programma di nutrizione clinica sarà fondamentale per “ricostruire” la propria forma fisica»
di Isabella Faggiano
Roma, nasce Commissione OMCeO su ruoli e competenze in ambito nutrizionale
«Il medico è l'unico formato per valutare la complessità di un quadro clinico-nutrizionale, individuare forme di patologia sub-cliniche ed evitare che la prescrizione di un regime nutrizionale peggiori una condizione esistente come disturbi epatici, renali, oncologici» sottolinea Maurizio Muscaritoli, Presidente SINuC
Malnutrizione, Molfino (Sinuc): «Percorsi nutrizionali nelle Asl per aiutare a combattere cancro e altre patologie»
Al Congresso della Società italiana di Nutrizione clinica è stata ribadita l’importanza di combattere la malnutrizione: «Essere malnutrito significa avere meno chance di risposta a molte terapie in particolare in campo oncologico: i dati sono ormai molto solidi» sottolinea Alessio Molfino, docente di Medicina interna de La Sapienza
Congresso Sinuc, tre giorni dedicati alla nutrizione clinica. Invecchiamento e malattie croniche, il ruolo dell’alimentazione
Ad Ancona il quarto Congresso nazionale della Società italiana di nutrizione clinica e metabolismo. Il Presidente Muscaritoli: «Non è sempre facile riconoscere la malnutrizione, per questo è fondamentale il ruolo della formazione»
GLI ARTICOLI PIU’ LETTI
Non Categorizzato

Covid-19 e vaccini: i numeri in Italia e nel mondo

Al 27 maggio, sono 527.841.227 i casi di Covid-19 in tutto il mondo e 6.284.538 i decessi. Ad oggi, oltre 11,48 miliardi di dosi di vaccino sono state somministrate nel mondo. Mappa elaborata dalla&nb...
Salute

Vaiolo delle scimmie, la “profezia” di Bill Gates e il bioterrorismo

Bill Gates aveva parlato pubblicamente del rischio di future pandemia e di bioterrorismo, facendo riferimento a possibili attacchi con il vaiolo. Spazio per nuove teorie del complotto
Cause

Medici specializzandi, apertura della Cassazione su prescrizione, rivalutazione interessi e borse di studio

Due ordinanze della Cassazione riaprono la vertenza, con udienza pubblica. L’avvocato Tortorella: «La giurisprudenza può rivedere le sue posizioni in senso più favorevole ai ...