Salute 21 Giugno 2018 09:00

Leucemia, oggi la Giornata Nazionale. Vignetti (AIL): «Il ruolo del pediatra è fondamentale per garantire diagnosi precoce»

«La ricerca fa passi da gigante e sta mettendo a punto terapie mirate sulla lesione genetica responsabile» così il Vicepresidente nazionale dell’Associazione Italiana contro le Leucemie

Leucemia, oggi la Giornata Nazionale. Vignetti (AIL): «Il ruolo del pediatra è fondamentale per garantire diagnosi precoce»

«La diagnosi precoce è fondamentale per il trattamento delle malattie tumorali del sangue e in quest’ottica il ruolo del pediatra è un ruolo chiave». Lo dichiara Marco Vignetti, Vicepresidente Nazionale AIL e Direttore del centro GIMEMA (Gruppo Italiano Malattie EMatologiche dell’Adulto) in occasione della XIII Giornata Nazionale per la lotta contro le Leucemie.

«Il pediatra è una figura basilare per capire se una manifestazione, magari banale, richiede invece un accertamento specialistico – spiega Vignetti -. Perché la diagnosi va fatta precocemente ma soprattutto va fatta bene. Il pediatra è una sentinella, è la figura che segnala la necessità d’intervenire più seriamente».

LEGGI ANCHE: LEUCEMIA INFANTILE, TRA LE CAUSE ANCHE LA MANCATA ESPOSIZIONE AI MICROBI. LA RICERCA PUBBLICATA SU NATURE

«La ricerca fa passi da gigante – prosegue il medico -, grazie alla capacità dei gruppi di ricerca di mettere a punto terapie mirate, quello che oggi abbiamo (a differenza di quello che avevamo 20 anni fa) è che i nuovi farmaci, le nuove terapie, vanno mirate sulla malattia, sulla lesione genetica responsabile».

«L’analisi di queste malattie – prosegue – richiede oggi come oggi laboratori dedicati, specializzati, perché non basta fare un emocromo come una volta, ma occorre fare tutto un set di analisi cromosomiche, genetiche e di biologia molecolare che permette di individuare il farmaco giusto per quel tipo di leucemia».

Oltre l’aspetto farmacologico, la scienza fa notevoli progressi anche nell’individuare le sotto-categorie di malattie tumorali ematologiche: «La conoscenza delle varie tipologie di patologie esistenti permette di studiarne le caratteristiche peculiari e quindi combatterle più da vicino – prosegue il medico -. Dividere le singole malattie in tante sotto-categorie permette di associare ad ognuna di queste una terapia specifica; questo richiede una diagnostica molto accurata e anche dei protocolli di terapia molto più complessi di un tempo».

«Per fare un esempio pratico – conclude Vignetti – se prima per curare una leucemia mieloide acuta si usava sempre la stessa terapia caratterizzata da tre farmaci, oggi per questa malattia ci sono decine di farmaci diversi che devono essere utilizzati a seconda del sottotipo patologico. Chiaramente in questa prospettiva ci sono maggiori possibilità di riuscita».

LEGGI ANCHE: TUMORI, AMADORI (AIL): «IMMUNOTERAPIA E CAR-T STANNO RIVOLUZIONANDO LA CURA DI LEUCEMIE, LINFOMI E MIELOMI»

Articoli correlati
Covid e pazienti oncoematologici, i dati dell’indagine AIL: «Il 58,6% ha dovuto sospendere l’attività lavorativa»
Secondo un'indagine condotta da AIL durante la pandemia il 40% dei pazienti ha dichiarato di non aver avuto contatti con il proprio medico di base. Molti hanno denunciato forte stress e disagio piscologico
Dl Sostegni, FAVO, AIL e UNIAMO: «Soddisfazione per tutela dei lavoratori fragili»
Le associazioni plaudono alle misure contenute nell'ultimo decreto che, tra le altre cose, chiarisce espressamente che i periodi di assenza dal servizio dei lavoratori fragili, giustificati dalla necessità di prevenire il rischio di contagio da Covid-19, non sono computabili nel periodo di comporto,
Il 19, 20 e 21 marzo tornano le uova di Pasqua AIL a sostegno della ricerca e dell’assistenza per i malati di leucemia
Il tradizionale appuntamento è realizzato grazie all’impegno delle 82 sezioni provinciali e degli oltre 20mila volontari che offriranno, con una donazione minima di 12 euro, un uovo di cioccolato contrassegnato dal logo dell’Associazione
AIL, torna l’appuntamento con la solidarietà delle “Stelle di Natale” il 5, 6, 7 e 8 dicembre
Il 5, 6, 7 e 8 dicembre tornano come da tradizione le Stelle di Natale AIL, iniziativa posta sotto l’Alto Patronato del Presidente della Repubblica, giunta alla sua 32° edizione.  Si rinnova l’importante appuntamento con la solidarietà promosso dall’Associazione Italiana contro le leucemie, i linfomi e il mieloma che in questa occasione, a causa dell’emergenza […]
Scoperto il meccanismo con cui la mutazione del gene ETNK1 causa la leucemia mieloide cronica atipica
Il lavoro di ricerca condotto dal team di Ematologia dell’Università di Milano Bicocca è stato pubblicato sulla rivista “Nature Communications”
di Federica Bosco
GLI ARTICOLI PIU’ LETTI
Non Categorizzato

Covid-19 e vaccini: i numeri in Italia e nel mondo

Al 12 aprile, sono 136.063.656 i casi di coronavirus in tutto il mondo e 2.937.096 i decessi. Ad oggi, oltre 773,55 milioni di dosi di vaccino sono state somministrate nel mondo. Mappa elaborata ...
Salute

Vaccini, mai più dosi avanzate: come funzionano le “liste di sostituti” in Lombardia, Lazio e Campania

Le chiamano "panchine", sono le liste straordinarie che le Regioni utilizzano per ottimizzare le dosi dopo l'ordinanza di Figliuolo. Ma chi rientra tra coloro che verranno contattati?
di Federica Bosco e Gloria Frezza
Salute

Terapia domiciliare anti-Covid, guida all’uso dei farmaci

Antivirali, antitrombotici, antibiotici e cortisone: facciamo chiarezza con gli esperti della SIMG (Società Italiana di Medicina Generale) ed il dirigente medico in Medicina Interna presso l&rs...