Salute 9 Maggio 2019

Farmaci scaduti e autorizzazioni mancanti, i Nas chiudono 52 cliniche private

Un particolare fenomeno rilevato dai NAS ha interessato l’indebita erogazione di prestazioni di medicina estetica denominate ‘PRP’ (plasma ricco di piastrine), riscontrate presso alcune cliniche private.

Immagine articolo

Un blitz dei Nas ha portato alla chiusura di 52 cliniche private e all’accertamento di irregolarità per 172 strutture, pari al 28% degli oltre seicento studi professionali medici, ambulatori e poliambulatori controllati su scala nazionale. Questo il bilancio delle attività di controllo condotte nel corso del 2019 dal Comando Carabinieri per la Tutela della Salute, d’intesa con il Ministro della Salute, che ha intensificato le verifiche sulla regolarità delle strutture e dei centri privati che erogano prestazioni mediche.

L’attenzione dei Carabinieri dei Nas si è concentrata sulla regolarità delle autorizzazioni e dei requisiti igienico-strutturali; il possesso di titoli abilitativi in relazione alle diverse specializzazioni e la sicurezza nei luoghi di lavoro; la corretta custodia e somministrazione dei medicinali, senza escludere il regolare funzionamento delle apparecchiature medico-diagnostiche e lo smaltimento dei rifiuti sanitari. Le irregolarità riscontrate riguardano principalmente l’esercizio abusivo della professione sanitaria, in particolare odontoiatrica, dalla detenzione di farmaci scaduti di validità e l’erogazione di prestazioni mediche di svariate branche specialistiche in strutture prive di autorizzazione e in locali con carenze igienico-strutturali ed impiantistiche.

LEGGI: FARMACI CONTRAFFATTI, LUSI (NAS): «LOTTA DURA MA SIAMO SEMPRE PIÙ ATTREZZATI CON NUOVE TECNOLOGIE CONTRO TRAFFICI ILLECITI»

Un particolare fenomeno rilevato dai NAS ha interessato l’indebita erogazione di prestazioni di medicina estetica denominate ‘PRP’ (plasma ricco di piastrine), riscontrate presso alcune cliniche private, poliambulatori e anche studi medici odontoiatrici, finalizzate a processi di rigenerazione cellulare con fattori di crescita piastrinici a scopo dermatologico e di ricostruzione maxillo-facciale.Nel corso delle ispezioni, è stato accertato che tale procedura viene attuata illegalmente e senza autorizzazioni mediante il prelievo di sangue dai pazienti per essere reinfuso agli stessi una volta lavorato e concentrato per mezzo di apparecchiature convenzionalmente denominate “centrifughe del sangue”. L’esecuzione di tali fasi di manipolazione del sangue e dei suoi derivati, se condotte in assenza di corretta prassi clinica ed adeguata preparazione, può determinare seri rischi biologici e di infezioni ai pazienti sottoposti ai trattamenti.

Complessivamente sono state contestate 341 violazioni penali ed amministrative, deferendo all’Autorità Giudiziaria 222 medici e professionisti nel settore sanitario, mentre ulteriori 77 sono stati sanzionati per infrazioni amministrative, per un ammontare di 193 mila euro. I NAS hanno sequestrato 1.915 confezioni di medicinali scaduti di validità o defustellati e svariate apparecchiature e dispositivi medici non regolari, per un valore stimato in oltre 103 mila euro.

Articoli correlati
Piano Nazionale Integrato, i risultati dei controlli: 7285 sanzioni, sequestrati oltre 1.1 milioni di kg di prodotti agroalimentari
Pubblicata la relazione annuale che mette insieme le attività di controllo nella filiera alimentare
Medicina estetica, Aiteb: «Non basta una laurea per saper fare interventi. Serve accendere i riflettori sulla formazione»
All'incontro organizzato a Bologna "Questo è un mestiere per donne" l'appello del presidente Massimo Signorini
Pelle giovane senza il botox? Si può. Il dermatologo dei vip Di Pietro punta sulla rigenerazione cellulare
Antonino di Pietro, dermatologo dei vip spiega come combattere l'invecchiamento cutaneo: ««Dobbiamo fare di tutto per aiutare le cellule a rigenerarsi e quindi migliorare la qualità e quantità di collagene ed elastina che abbiamo nella nostra pelle. Per mantenere la pelle giovane la strada da seguire è la rigenerazione»
di Federica Bosco
Bellezza in oncologia al Fatebenefratelli-Isola Tiberina: check-up cutanei, musicoterapia, trucco, filosofia e yoga
Check-up cutanei, manicure oncologica, make-up correttivo e corsi di autotrucco, yoga, meditazione, filosofia, scrittura creativa, musicoterapia e colorazione di mandala. Parte all’Ospedale Fatebenefratelli-Isola Tiberina, da una collaborazione con la Fondazione “La Cinque vie di Giorgio”, il progetto “Care of Me” – mi prendo cura di me – rivolto ai pazienti con tumore, che vede coinvolto […]
Sessa Aurunca, sequestrato ospedale. Grillo: «Sanità pubblica non può essere usata come un bancomat»
Ospedale sotto sequestro e 18 provvedimenti di custodia cautelare tra il personale medico. I carabinieri hanno riscontrato che la struttura era priva di autorizzazione all'esercizio
GLI ARTICOLI PIU’ LETTI
Cause

Ex specializzandi, Di Amato: «Scorrette le sentenze contrarie basate su prescrizione»

Dal convegno organizzato dall’università Luiss Guido Carli e Sanità Informazione, le ultime novità in tema di inadempimento del diritto UE da parte dell’Italia in ambito sanitario. Parlano i pr...
Università

Test medicina 2019, l’attesa è finita. La graduatoria è online

Il Miur ha pubblicato la graduatoria ufficiale nominativa nazionale e di merito che stabilisce chi ha superato la prova d’accesso ed è riuscito ad accedere alla Facoltà di Medicina. Per i tanti ch...
Salute

Professioni sanitarie, Beux (maxi Ordine): «Dal 1° ottobre possibile iscriversi agli elenchi speciali»

Il Presidente della Federazione degli Ordini TSRM e PSTRP annuncia l’attivazione sul portale della procedura per iscriversi: «I professionisti, iscrivendosi al relativo elenco speciale a esauriment...