Salute 29 Gennaio 2021 17:33

Ema dice sì al vaccino Oxford/Astrazeneca dai 18 anni in su

Arriva l’approvazione dell’Ema per il vaccino Oxford/AstraZeneca. Il prodotto si basa su un vettore virale ed è efficace al 100% sulle forme gravi di Covid-19. Sì anche alla somministrazione agli over 55. Mancano i dati sulle varianti

Ema dice sì al vaccino Oxford/Astrazeneca dai 18 anni in su

Arriva il sì dell’Agenzia europea del farmaco al vaccino Oxford/AstraZeneca. Ema «ha raccomandato l’autorizzazione condizionata alla commercializzazione nell’Ue del vaccino, per le persone a partire dai 18 anni. Si tratta del terzo prodotto raccomandato dall’ente. Il comitato tecnico Chmp «ha valutato accuratamente i dati sulla qualità, sicurezza ed efficacia del vaccino e si è espressa favorevolmente».

«Abbiamo ulteriormente ampliato l’arsenale di vaccini a disposizione degli Stati membri dell’Ue e dello Spazio economico europeo per combattere la pandemia e proteggere i loro cittadini», ha affermato Emer Cooke, direttore esecutivo dell’Ema.

Il vaccino Oxford/AstraZeneca è sviluppato con la tecnica del vettore virale e ha un’efficacia del 60% annullando i sintomi più gravi al 1oo%. Funziona con il 95% dei pazienti sottoposti all’iniezione e prevede due dosi come i prodotti di Pfizer e Moderna. Il vantaggio principale del vaccino inglese è che non ha bisogno di temperature troppo basse per essere conservato. I frigoriferi normali sono sufficienti e il costo è relativamente più basso rispetto agli altri.

Vaccino Oxford/Astrazeneca, è indicato per gli anziani?

Mancano i dati sulla fascia più anziana (over 55) di partecipanti al trial. «Tuttavia – sottolinea Ema – è prevista la protezione dato che una risposta immunitaria è stata osserva in questa fascia di età anche sulla base dell’esperienza con altri vaccini».

«Poiché esistono informazioni affidabili sulla sicurezza del vaccino in questa popolazione – infatti – i nostri esperti hanno ritenuto che il vaccino possa essere utilizzato negli anziani. Si attendono maggiori informazioni dagli studi in corso che includono una percentuale maggiore di partecipanti over 55».

È efficace sulle varianti?

Anche sulle varianti non c’è ancora materiale sufficiente per avere una certezza. Ema ha quindi richiesto un’ulteriore investigazione all’azienda, nella speranza di risposte nel più breve tempo possibile. «Il lavoro non finisce qui – ha chiarito Cooke – ci sarà un monitoraggio stretto sulla sicurezza e l’efficacia e stiamo monitorando strettamente le varianti di coronavirus e se e come incidono sulla protezione offerta dai vaccini».

Speranza: «Notizia incoraggiante»

Il ministro della Salute Roberto Speranza ha celebrato questo nuovo ok, che dovrebbe a stretto giro essere seguito da quello dell’Aifa, l’Agenzia italiana del farmaco. «È una notizia incoraggiante – ha detto -. La battaglia contro il virus è ancora complessa, ma avere a disposizione un altro vaccino efficace e sicuro ci dà più forza nella campagna di vaccinazione».

 

Iscriviti alla Newsletter di Sanità Informazione per rimanere sempre aggiornato

Articoli correlati
Da EMA parere positivo a primo vaccino RSV per donne incinte e anziani
il Comitato per i medicinali per uso umano (CHMP) dell'Agenzia europea per i medicinali (EMA) ha dato parere positivo per l'approvazione del primo vaccino contro RSV per proteggere i bambini fino ai 6 mesi di vita e gli anziani over 60
Antibiotici, Pregliasco: “Uso inappropriato di fluorochinoloni rischioso per la salute”
In Italia si abusa di antibiotici fluorochinoloni. Fabrizio Ernesto Pregliasco, direttore sanitario dell’IRCCS Ospedale Galeazzi, Sant'Ambrogio, e professore all’Università degli Studi di Milano, spiega a Sanità Informazione i possibili pericoli
Covid, si inverte la curva dei contagi: +11,3% di casi negli ultimi 7 giorni
Continua la discesa di ricoveri e decessi. Il nuovo monitoraggio GIMBE relativo alla settimana 14-20 settembre
In Italia via libera ai vaccini «aggiornati», che fine faranno i «vecchi»?
L'Aifa ha approvato i due vaccini aggiornati sulla variante Omicron 1. Ma l'Italia ha ancora oltre 2 milioni di dosi di vaccini «vecchi» da utilizzare
Da Ema via libera ai vaccini «aggiornati» per Omicron
Il comitato per i medicinali umani dell'Agenzia europea del farmaco ha raccomandato di autorizzare due vaccini aggiornati per fornire una protezione più ampia contro Covid-19. Si tratta delle due versioni di Pfizer/BioNTech e Moderna adattati contro la variante Omicron 1
GLI ARTICOLI PIU’ LETTI
Politica

Liste d’attesa: nel decreto per abbatterle c’è anche la Carta dei diritti dei cittadini

Il Cup dovrà attivare un sistema di “Recall”. Il paziente che non si presenterà alla visita senza disdirla dovrà pagare la prestazione. Cambiano le tariffe orarie per ...
Politica

Liste di attesa addio? La risposta del Consiglio dei Ministri in due provvedimenti

Ieri il Consiglio dei ministri, su proposta del Presidente, Giorgia Meloni, e del Ministro della salute, Orazio Schillaci, ha approvato due provvedimenti, un decreto-legge e un disegno di legge, che i...
Salute

Tumori: boom di casi nei paesi occidentali. Cinieri (Aiom): “Prevenzione attiva per ridurre carico della malattia”

Nel 2024 negli USA, per la prima volta nella storia, si supera la soglia di 2 milioni di casi di tumore. Una crescita importante, comune a tutti i Paesi occidentali. Per Saverio Cinieri, presidente di...