Politica 30 Settembre 2019 09:00

Manovra, Speranza: «Risorse in sanità sono investimento. Parole chiave siano crescita ed equità»

Dovrebbero essere esclusi tagli alla sanità, ma rischiano le risorse in più. Il ministro della Salute convoca per la prima settimana di ottobre la Commissione per l’aggiornamento dei Lea

Manovra, Speranza: «Risorse in sanità sono investimento. Parole chiave siano crescita ed equità»

Torna a chiedere più risorse per la sanità, il ministro della Salute Roberto Speranza. Intervenuto alle Giornate nazionali della Funzione pubblica organizzate a Napoli dalla Cgil, ha parlato di «salto culturale» su cui si deve lavorare: «Le risorse che si mettono nella sanità non vanno considerate banalmente come una spesa, ma come un investimento sulla salute e sul benessere delle persone».

D’accordo le Regioni, che ritengono punto di partenza fondamentale i due miliardi aggiuntivi già previsti e programmati per «evitare di penalizzare i territori e aumentare il volume degli investimenti», come scrive Repubblica. Eppure, sebbene non si parli di tagli alla sanità, le risorse in più potrebbero essere a rischio per scongiurare l’aumento dell’Iva, rispettare i vincoli dettati da Bruxelles e, in generale, far quadrare i conti.

Anche di questo si è discusso nel corso del vertice notturno ospitato da Palazzo Chigi per le ultime stime macroeconomiche del Def. Tra i presenti anche Speranza, a rappresentare Leu. «Per noi le due parole chiave della manovra – ha commentato questa mattina il Ministro – devono essere crescita ed equità sociale. Crescita significa più investimenti per far ripartire il Paese. Equità significa abbassare le tasse sul lavoro e più risorse al Sistema sanitario nazionale. Troppi rinunciano a curarsi come dovrebbero per ragioni economiche».

È per andare incontro anche ad esigenze di questo tipo che Speranza riunirà, nella prima settimana di ottobre, la Commissione per l’aggiornamento dei Livelli essenziali di assistenza, che «mutano col mutare dei tempi, ed il Sistema sanitario deve adeguarsi a queste evoluzioni – ha specificato il ministro della Salute -. È evidente che i nuovi bisogni, le nuove domande, le nuove scoperte richiedono al nostro sistema di adeguarsi continuamente. L’obiettivo è quello di avere un sistema Lea efficace e che in tutte le Regioni, superando le differenze che ci sono oggi, i servizi siano adeguati».

LEGGI ANCHE: MINISTRO SPERANZA: «SUI VACCINI SI PARTE DALLA SCIENZA, NON DAI PARTITI. RIAPRIRE IL DIALOGO SU SOCIALE E SANITÀ»

Articoli correlati
Dalla Sicilia alla Lombardia: la “tratta” della PMA
Aurora denuncia a Sanità Informazione la sua storia ai limiti della legalità: in Sicilia la Procreazione medicalmente assistita è sempre stato un bene lusso e chi non poteva permetterselo andava fuori Regione. Ma dal 9 maggio l’assessorato alla Sanita siciliano ha bloccato la mobilità sanitaria. Aurora, Giacomo D’Amico, presidente di Hera e Antonino Guglielmino, presidente nazionale della SIRU svelano tutte le carte
Sanità, Cittadini (Aiop): «Sui Lea superare l’impasse sul Tariffario garantendo la tenuta del sistema»
Secondo la presidente Aiop occorre trovare «una soluzione che consenta di rendere operativi i nuovi Lea, adottando un tariffario che tenga in considerazione i reali costi di una prestazione»
Salutequità: «Metà Italia non ha accesso ai Lea. Ministero della Salute, MEF e Regioni sblocchino subito il Decreto Tariffe»
È quanto emerge dalla Relazione Illustrativa alla Legge di Bilancio 2022, analizzata da Salutequità con particolare riguardo alla misura che prevede lo stanziamento di 200 milioni di euro l’anno per l’aggiornamento dei Lea
La vulvodinia, grazie a Giorgia Soleri, non è più un tabù. Sintomi, cause e cura
La patologia di cui soffre la fidanzata del cantante dei Maneskin è caratterizzata da un dolore o da un bruciore vulvare persistente della durata di almeno tre mesi, che si manifesta in assenza di una chiara causa identificabile
«Inserite la fibromialgia nei Lea», l’appello dei 2 milioni di pazienti
Il Comitato Fibromialgici Uniti chiede che la fibromialgia venga finalmente inclusa nei Lea. Per il 12 maggio, in occasione della Giornata mondiale della Fibromialgia, sono previste varie iniziative
GLI ARTICOLI PIU’ LETTI
Non Categorizzato

Covid-19 e vaccini: i numeri in Italia e nel mondo

Al 1° luglio, sono 547.500.575 i casi di Covid-19 in tutto il mondo e 6.335.874 i decessi. Ad oggi, oltre 11,74 miliardi di dosi di vaccino sono state somministrate nel mondo. Mappa elaborata dall...
Covid-19, che fare se...?

Quali sono i sintomi della variante Omicron BA.5 e quanto durano?

La variante Omicron BA.5 tende a colpire le vie aeree superiori, causando sintomi lievi, come naso che cola e febbre. I primi dati indicano che i sintomi durano in media 4 giorni
Covid-19, che fare se...?

Negativo con i sintomi, quando posso ripetere il test?

Capita sempre più spesso che una persona con i sintomi del Covid-19 risulti negativa al primo test. Con Omicron sono stati segnalati più casi di positività ritardata. Meglio ripet...