Politica 19 Settembre 2019 10:34

Ministro Speranza: «Sui vaccini si parte dalla scienza, non dai partiti. Riaprire il dialogo su sociale e sanità»

VIDEO INTERVISTA | Il nuovo titolare di Lungotevere Ripa rilascia le sue prime dichiarazioni alle telecamere di Sanità Informazione

“Non abbiamo la bacchetta magica”, è chiaro il ministro della Salute, Roberto Speranza nel ribadire che le cose da fare sono tante e le questioni ancora aperte nel Servizio sanitario nazionale non si risolvono da sole.

Da dove ripartirà il lavoro sulla sanità, interrotto con la crisi di governo di Ferragosto e che ha portato ad una staffetta tra l’ex Ministro Giulia Grillo e il leader di Mpd, lo ribadisce ancora una volta: “La sinistra negli ultimi anni ha perso il contatto con la propria gente. – spiega il Ministro Speranza ai giornalisti riuniti in un capannello ai margini del palco allestito per la festa organizzata da Articolo 1 alla Città dell’altra economia a Roma -. “Perché lo ha fatto?” Si domanda retorico Speranza. “È nata una nuova destra che è stata capace di interpretare le paure e la domanda di protezione degli italiani. La questione di fondo è rimettere al centro la questione sociale come questione fondamentale: per questo viene prima il lavoro, la sanità pubblica, la difesa della scuola pubblica”.

LEGGI: ROBERTO SPERANZA: ABOLIZIONE SUPERTICKET E ASSUNZIONI. ECCO CHI È IL NUOVO MINISTRO DELLA SALUTE

E proprio alla sanità pubblica il programma del Partito Democratico vorrebbe dare una corposa iniezione finanziaria, con una manovra ribattezza dal segretario PD, Nicola Zingaretti Quota 10: in sostanza dieci miliardi in più di rifinanziamento al Servizio sanitario nazionale. “È sicuramente un orizzonte interessante, – commenta la proposta il Ministro – ma c’è da lavorarci, chiaramente. Non si fanno miracoli, non abbiamo la bacchetta magica”

Intanto una strada è certa ed è quella politica. A chi gli domanda se sarà un governo pro vaccini o ci sarà una discussione, un confronto con il M5s, ribadisce: “Io la penso così, in maniera molto chiara, molto netta. Quando si ha a che fare con questioni che hanno al centro la salute delle persone, in modo particolare dei nostri figli, si abbassano le bandierine dei partiti e della politica, che non mi interessano. Si parte dalla scienza, è la questione fondamentale. E per me questa è e resterà sempre la regola fondamentale”.

Articoli correlati
Report ISS, Rt a 1,57 e 20 regioni a rischio moderato. Salgono i ricoveri
Tasso di occupazione in terapia intensiva fermo al 2%, ma quello in area medica sale al 3%. Scende anche la percentuale di contagi tracciati, al 28% rispetto al 30 della settimana precedente
Boom di fake news in pandemia, 149mila contenuti sui vaccini in 7 mesi
Utenti no vax aumentati del +136%, secondo il report MESIT, 718mila iscritti a gruppi su Facebook. Sui vaccini le fake news viaggiano molto veloci: argomenti preferiti gli effetti avversi, la natura sperimentale e la composizione dei prodotti
Over 60 non vaccinati, l’idea del sindaco di Borgosesia Tiramani: «Palestra e piscina gratis per chi si immunizza»
Sono circa 200 gli over 60 ancora non vaccinati nella cittadina della Valsesia. Gli anziani che si vaccineranno non dovranno fare altro che dimostrare di aver ricevuto la prima dose dopo il primo agosto per ritirare presso gli uffici comunali l’abbonamento gratuito al centro sportivo Milanaccio
Poliambulanza Brescia: «Sospesi 21 sanitari no vax, tra di loro nessun medico»
Sono ad oggi 21 su 2.045 gli operatori sanitari di Poliambulanza, struttura ospedaliera di Brescia, privata accreditata con il Servizio sanitario nazionale, sospesi perché risultati non vaccinati contro Covid. «Pochissimi», commenta l’azienda in una nota in cui ha diffuso i numeri dei procedimenti avviati. Fra i dipendenti in questione nessun medico, viene precisato. Gli operatori […]
Covid e giovani, Speranza: «Prossima settimana intervento Governo per scuola in presenza. Si valutano iniziative forti»
Il Ministro della Salute ha risposto al Question Time al Senato: «L’85% personale scolastico ha già avuto prima dose. Al lavoro perché dato cresca in modo significativo»
GLI ARTICOLI PIU’ LETTI
Non Categorizzato

Covid-19 e vaccini: i numeri in Italia e nel mondo

Al 30 luglio, sono 196.654.595 i casi di coronavirus in tutto il mondo e 4.199.164 i decessi. Ad oggi, oltre 4 miliardi di dosi di vaccino sono state somministrate nel mondo. Mappa elaborata dall...
Covid-19, che fare se...?

Posso bere alcolici prima o dopo il vaccino anti-Covid?

Sbronzarsi nei giorni a cavallo della vaccinazione può compromettere la risposta immunitaria e, dunque, depotenziare gli effetti del vaccino?
Salute

Guida al Green pass, può essere revocato? Serve anche ai ragazzi? Le risposte di Cittadinanzattiva

Chi ne è esentato? E cosa deve fare chi è guarito? Intervista a Isabella Mori, Responsabile del servizio tutela di Cittadinanzattiva