Salute 24 Luglio 2023 14:25

Gemmato: «Presto sindrome fibromialgica grave tra malattie con diritto esenzione»

Il Sottosegretario alla Salute Marcello Gemmato ha assicurato ai pazienti dell’Associazione italiana sindrome fibromialgica che il ministero della Salute e il Governo Meloni pone massima attenzione alle loro problematiche

Gemmato: «Presto sindrome fibromialgica grave tra malattie con diritto esenzione»

«Non appena sarà possibile procedere all’aggiornamento dei Lea, a seguito dell’approvazione del decreto Tariffe avvenuta da circa due mesi, si procederà alla valutazione di inserire la ‘sindrome fibromialgica grave‘ nell’elenco delle malattie croniche e invalidanti che danno diritto all’esenzione dalla partecipazione al costo delle prestazioni». Lo assicura il sottosegretario alla Salute, Marcello Gemmato, il quale ha commentato l’iniziativa che ha visto Giusy Fabio, vicepresidente di Aisf Odv (Associazione italiana sindrome fibromialgica), insieme ad altri volontari, salire lo scorso 22 luglio in cima al cratere dell’isola di Vulcano, nelle Eolie, per sensibilizzare la popolazione su questa patologia che colpisce circa 2,5 milioni di italiani e sui bisogni di questi pazienti.

Fabio (Aisf Odv): «E’ un momento particolare, in attesa del decreto di aggiornamento dei Lea»

L’iniziativa vuole anche sollecitare le istituzioni ad approvare il decreto aggiornamento che ufficializzerà le patologie appena inserite nei Livelli essenziali di assistenza. «Per noi – sottolinea Fabio – questo è un momento molto particolare perché da un lato la fibromialgia è stata inserita nei Lea, ma si attende il decreto aggiornamento che ufficializzerà le patologie appena inserite nei Lea. Altro aspetto importante e da sollecitare – continua la vicepresidente di Aisf – è il percorso politico perché sono stati presentati diversi disegni di legge, la maggior parte in Senato, per la realizzazione di un testo unico, quindi una legge per noi importantissima».

Gemmato: «Dal Governo grande attenzione alle persone con sindrome fibromialgica»

«Da parte del ministero della Salute e del Governo Meloni c’è grande attenzione nei confronti delle persone con fibromialgia, anche attraverso il dialogo costante con le associazioni dei pazienti, il mondo scientifico, ma anche con tutte le altre forze politiche, affinché tutte le persone con tale patologia non si sentano più sole o ancor peggio invisibili», dice Gemmato. «Quella del riconoscimento della fibromialgia è infatti una battaglia che non conosce colore politico e che ha visto nel tempo diversi atti parlamentari bipartisan», aggiunge.

Le iniziative dell’associazione dei pazienti con sindrome fibromialgica

In questi ultimi anni Aisf Odv ha scelto per le sue sfide il legame con terra/cielo/acqua e fuoco e mancava all’appello proprio quest’ultimo elemento. «Questo programma che coinvolge gli elementi fondamentali della natura (aria, acqua, terra, fuoco) – prosegue Fabio – è iniziato nel 2019 con il cammino sulla via Francigena. Da lì ho proseguito sulla via del sensibilizzare sul territorio, incontrando i pazienti e soprattutto facendo sentire la nostra presenza con azioni anche eclatanti con lo scopo di accendere i riflettori sulla patologia e sui bisogni dei pazienti. Abbiamo quindi proseguito con la veleggiata nel 2021, attraccando nei porti e con incontri con l’amministrazione e i pazienti per far sentire la nostra voce e poi con il paramotore sempre nel 2021».

L’obiettivo è sensibilizzare l’opinione pubblica, la classe medica e politica

«Il fuoco – precisa Melania Spataro, responsabile Centro-Sud Italia di Aisf Odv – è il quarto degli elementi che ci hanno accompagnati nelle sfide degli ultimi anni, ma è anche associato alla nostra malattia perché la fibromialgia dà bruciore, sensazione di spilli in varie parti del corpo, vampate e sudorazione». Questa iniziativa nasce da Aisf Odv «per sensibilizzare l’opinione pubblica, ma anche la classe medica e la classe politica – aggiunge Piercarlo Sarzi Puttini, presidente di Aisf Odv e ordinario di Reumatologia presso l’Università degli Studi di Milano – nei confronti di una patologia che non è ancora riconosciuta e non è sufficientemente gestita dal sistema sanitario nazionale».

Il supporto alla sfida di Aisf Odv

Nella salita i volontari sono stati affiancati da un vulcanologo, Francesco Sortino, ricercatore dell’Istituto nazionale geofisica e vulcanologia (Ingv), sezione di Palermo, e Gilberto Iacono, il delegato del Comune di Lipari per Vulcano che ha supportando l’iniziativa. «L’Assemblea regionale siciliana e quindi la Regione Sicilia – rimarca Fabio – ha dato il suo contributo sia gratuito che oneroso per sostenere l’impresa, considerato che da sempre la regione Sicilia mostra grande attenzione verso i pazienti e l’associazione».

 

Iscriviti alla Newsletter di Sanità Informazione per rimanere sempre aggiornato

Articoli correlati
I dolori articolari colpiscono più le donne, forte impatto su corpo e mente
Le donne hanno maggiori probabilità di soffrire di problemi articolari rispetto agli uomini. A scoprirlo è una ricerca condotta da Nuffield Health, il più grande ente di beneficenza sanitario del Regno Unito, su oltre 8mila persone di età superiore ai 16 anni
Fibromialgia, Costa (M5S): «Positivo incontro tra Ministro della Salute e Comitato Fibromialgici acuti»
Il vicepresidente della Camera Sergio Costa aveva presentato una proposta di legge per il riconoscimento della fibromialgia come patologia invalidante
Fibromialgia: CFU, il dolore delle donne è sottovalutato e sotto-trattato
Si chiama Gender Pain Gap ed è il fenomeno per cui il dolore, quando riferito e percepito dalle donne, viene sottovalutato e sotto-trattato. A puntare i riflettori sul problema è il Comitato Fibromialgici Uniti - Italia. «Un report inglese pubblicato nel 2022 ha evidenziato che il 28% delle donne che sperimenta dolore si rivolge al medico solo quando diventa grave, mentre il 62% si auto somministra farmaci da banco», racconta a Sanità Informazione Barbara Suzzi, presidente di CFU Italia
Malattie croniche intestinali in aumento, «incubo» per oltre 7 pazienti su 10
La vita di chi soffre di malattie infiammatorie croniche intestinali  può essere un vero e proprio incubo. E' quanto emerge dall'indagine Better - Bisogni Assistenziali, Lavorativi, Legali e Sociali per la cura dei pazienti affetti da malattie infiammatorie Croniche dell'Intestino – presentata oggi al ministero della Salute da Amici Italia, in occasione di un convegno organizzato dall'associazione, su iniziativa del ministro della Salute, Orazio Schillaci
Fibromialgia, associazioni pazienti: «Vogliamo chiarezza su uso fondi delle Regioni»
Associazione Italiana Sindrome Fibromiagica (Aisf), Associazione Fibromialgici Libellula Libera APS e CFU Comitato Fibromialgici Uniti Italia Odv lanciano un appello alla trasparenza
GLI ARTICOLI PIU’ LETTI
Politica

Liste d’attesa: nel decreto per abbatterle c’è anche la Carta dei diritti dei cittadini

Il Cup dovrà attivare un sistema di “Recall”. Il paziente che non si presenterà alla visita senza disdirla dovrà pagare la prestazione. Cambiano le tariffe orarie per ...
Contributi e Opinioni

Giornata Infermieri. Testimonianze: “Chi va via, e chi ritorna…”

Rosaria ha accolto l’ordine di servizio arrivato a dicembre 2013. Ad accompagnarlo una frase: “Sono pazienti particolari, si prenda cura di loro”. Era il 2013 e Rosaria da allora non...
Politica

Diabete: presentate al Governo le istanze dei medici e dei pazienti

Dopo aver promosso gli Stati Generali sul Diabete, lo scorso 14 marzo, alla presenza del ministro della Salute, di rappresentanti dell’ISS e di AGENAS, FeSDI, l'Università di Roma Tor Ver...