Giovani 10 Febbraio 2022 17:09

Proroga termine per assunzione a tempo determinato dei medici specialisti, Anaao giovani: «La proposta fa ben sperare»

Il sindacato accoglie con favore l’emendamento al Decreto legge sullo Stato di emergenza che proroga a fine 2024 la scadenza inizialmente prevista per il 31 dicembre prossimo

Proroga termine per assunzione a tempo determinato dei medici specialisti, Anaao giovani: «La proposta fa ben sperare»

Anaao Giovani accoglie con «grande soddisfazione» l’emendamento, presentato dalla Senatrice Paola Boldrini al Decreto legge sullo Stato di emergenza, che proroga al 31 dicembre 2024 il termine per l’assunzione a tempo determinato dei medici specializzandi, in precedenza previsto per il 31 dicembre 2022.

«Consideriamo l’emendamento un’iniezione di fiducia nei confronti di Colleghi che hanno dato l’anima nel corso della pandemia e che rappresentano già oggi, grazie anche allo strumento del Decreto Calabria, una componente rilevante dell’ossatura di un Sistema Sanitario Nazionale che merita rispetto, attenzione e investimenti adeguati e calibrati verso un’offerta sanitaria efficiente, totalitaria e universalistica. Il nostro obiettivo e i nostri sforzi – sostengono i giovani Anaao – sono rivolti da anni verso la completa dismissione di tutte le forme di contratti atipici poco remunerativi, a tratti incostituzionali, che rappresentano una realtà grigia del mondo del lavoro in sanità e questa proposta non può che trovarci d’accordo, soprattutto se poi, mira a una completa stabilizzazione degli stessi operatori sanitari».

«Il lavoro del medico specializzando va valorizzato economicamente e normativamente – conclude Anaao Giovani – e questa proposta, che ci auguriamo venga approvata, rappresenta un tassello importante in una visione più generale per far sì che l’ospedale torni a essere attrattivo per le giovani leve, quell’ospedale che in passato rappresentava un miraggio, ma che oggi somiglia sempre più a una nave che affonda dalla quale si scappa con qualunque mezzo».

 

Iscriviti alla Newsletter di Sanità Informazione per rimanere sempre aggiornato

Articoli correlati
I giovani, le donne, e un contratto “rivoluzionario”. Al 25° Congresso Anaao tracciata la road map della sanità del futuro
Abolire il gender gap, promuovere i diritti LGBT, aumentare retribuzioni e ferie. Il PNRR? La digitalizzazione non distolga dall’investimento sul capitale umano
La fuga dai social della gen Z
Pagliariccio (psicologo): «Tra le nuove generazioni c’è chi ritiene che l’utilizzo dei social sia faticoso, che generi un sovraccarico cognitivo, che non risponda ai propri bisogni personali. I giovani d’oggi abbandonano senza remore ciò che non li rende felici»
Giovani e sesso, non più “fuoco e fiamme”: è boom di impotenza tra gli under 25
L’allarme dell’andrologo Iacono (Federico II): «Fermiamo lo shopping online di sostanze a rischio»
Per 3 adolescenti su 4 la fertilità è una grande sconosciuta, via a Progetto Scuola della SIRU
In occasione del quinto congresso nazionale della Società Italiana della Riproduzione Umana (SIRU), che si apre oggi a Rimini fino al 28 maggio, gli studenti delle scuole sono stati invitati a prendere parte all'evento per imparare e sciogliere ogni dubbio sulla fertilità
Effetti della pandemia, AIP: «Aumentano tentativi di suicidio tra i giovani. Per anziani rischio solitudine»
A Firenze sino al 25 maggio il 22° Congresso dell’Associazione Italiana Psicogeriatria “Dopo la pandemia: la sfida per una medicina a misura della terza età”. Previsti oltre 800 specialisti
GLI ARTICOLI PIU’ LETTI
Non Categorizzato

Covid-19 e vaccini: i numeri in Italia e nel mondo

Al 30 giugno, sono 546.396.932 i casi di Covid-19 in tutto il mondo e 6.334.351 i decessi. Ad oggi, oltre 11,73 miliardi di dosi di vaccino sono state somministrate nel mondo. Mappa elaborata dalla&nb...
Covid-19, che fare se...?

Quali sono i sintomi della variante Omicron BA.5 e quanto durano?

La variante Omicron BA.5 tende a colpire le vie aeree superiori, causando sintomi lievi, come naso che cola e febbre. I primi dati indicano che i sintomi durano in media 4 giorni
Covid-19, che fare se...?

Il vaccino può causare il Long Covid?

Uno studio americano ha segnalato una serie di sintomi legati alla vaccinazione anti-Covid. Ma per gli esperti non si tratta di Long Covid, ma solo di normali effetti collaterali