Lavoro 12 Aprile 2022 10:42

Medici vittime del Covid-19, dall’Enpam partono i sussidi per i familiari

Borse di studio e assegni di mantenimento: ecco come ottenerli

Medici vittime del Covid-19, dall’Enpam partono i sussidi per i familiari

A partire dallo scorso 25 marzo, sul sito della Fondazione Enpam, sono aperti i termini per la presentazione delle domande relative alle borse di studio e agli assegni di mantenimento attivati dalla Banca d’Italia attraverso il fondo gestito dall’Enpam e istituito in favore dei familiari dei medici e degli odontoiatri deceduti a causa del Covid-19.

Chi può chiedere le borse di studio da Enpam

Come si legge sul sito dell’ente, questa iniziativa deriva dalla stipula di una convenzione tra la Banca d’Italia e l’Enpam avvenuta nell’ottobre 2021. La durata è di 5 anni, rinnovabile alla scadenza, e consiste nell’erogazione annuale di borse di studio ai figli superstiti, in età scolare o universitaria fino a 26 anni, degli associati che hanno perso la vita a seguito di infezione da Covid-19 durante lo stato di emergenza.

L’importo delle borse di studio

Sempre in base a quanto dichiarato sul sito della fondazione, l’importo delle singole erogazioni sarà il seguente:

  • 500 euro per la scuola primaria,
  • 700 euro per la scuola secondaria inferiore,
  • 1.000 euro per la scuola secondaria superiore e 1.500 euro per l’Università o equiparate.

È importante ricordare inoltre che queste borse di studio saranno cumulabili con sussidi analoghi erogati dalla Fondazione Enpam o da altri enti, amministrazioni o società.

Gli assegni di mantenimento: i requisiti

Lo stesso bando, si legge sul sito Enpam, prevede un ulteriore supporto per le famiglie dei camici bianchi vittime del Covid-19: in presenza di figli inabili o laddove emergano situazioni di difficoltà sociale ed economica dei familiari delle vittime, è prevista la possibilità di fare domanda per ottenere gli assegni di mantenimento.

Gli assegni sono anch’essi annuali e del seguente valore: 2.500 euro per ciascun figlio superstite inabile e 2.500 euro per il coniuge o per ciascun figlio superstite in acclarato disagio economico o stato di bisogno (vale a dire in presenza di Isee del nucleo familiare inferiore a 25.000 euro). È da notare che i due assegni saranno cumulabili in caso di figlio superstite inabile e in acclarato stato di bisogno.

Come richiedere i sussidi Enpam

Le domande per le borse di studio e per gli assegni di mantenimento dovranno essere ripresentate ogni anno, e potranno essere trasmesse unicamente per via informatizzata attraverso il sito dell’Enpam. Ecco la procedura così come riportata dal sito della fondazione:

  • I superstiti dei medici e odontoiatri deceduti dovranno innanzitutto registrarsi online per accedere all’area riservata.
  • Dopo aver eseguito l’accesso all’area riservata, seguendo le istruzioni, potranno compilare il questionario relativo al bando di Banca d’Italia.

Sarà cura della Fondazione Enpam inviare all’interessato tramite mail la comunicazione dell’esito della domanda.

 

Iscriviti alla Newsletter di Sanità Informazione per rimanere sempre aggiornato

Articoli correlati
Sanità, Boldrini (Pd): «Prorogare e stabilizzare operatori sociosanitari nei penitenziari e nelle RSA»
La senatrice chiede ai ministri competenti «quali ragioni abbiano spinto a rinunciare a questa dotazione di personale in strutture che operano sempre sotto organico con conseguente burn out»
Lockdown controproducenti, in alcuni paesi hanno aumentato i contagi
Uno studio dell'Università della Finlandia orientale ha dimostrato che, in alcuni paesi, i lockdown sono stati inutili e controproducenti. In altre parole, i blocchi completi hanno aumentato la diffusione dei contagi
Gruppo INI candidato agli “Oscar” della Sanità privata europea
L’ambulatorio per il Long Covid attivato a febbraio 2021 a Città Bianca di Veroli (Frosinone) tra i progetti finalisti degli European Private Hospital Awards nella categoria “Best patient-focused initiative”
Rivoluzione digitale in Sanità, la Campania ai blocchi di partenza nonostante le difficoltà
«La pandemia ha scaldato i motori dell’innovazione, ora sotto con la sfida del PNRR»
Nuova tecnologia made in Italy distrugge Sars-CoV-2 e tutte le sue varianti
Elettronica Group insieme a Lendlease presentano E4Shield, una tecnologia «disruptive» sviluppata per inattivare il Covid-19 e le sue varianti e affrontare nuove potenziali ondate pandemiche. E4Shield è uno dei primi progetti di innovazione nato all’interno dell’ecosistema di MIND Milano Innovation District
GLI ARTICOLI PIU’ LETTI
Non Categorizzato

Covid-19 e vaccini: i numeri in Italia e nel mondo

Al 24 giugno, sono 542.130.868 i casi di Covid-19 in tutto il mondo e 6.326.038 i decessi. Ad oggi, oltre 11,63 miliardi di dosi di vaccino sono state somministrate nel mondo. Mappa elaborata dalla&nb...
Covid-19, che fare se...?

Quali sono i sintomi della variante Omicron BA.5 e quanto durano?

La variante Omicron BA.5 tende a colpire le vie aeree superiori, causando sintomi lievi, come naso che cola e febbre. I primi dati indicano che i sintomi durano in media 4 giorni
Covid-19, che fare se...?

Il vaccino può causare il Long Covid?

Uno studio americano ha segnalato una serie di sintomi legati alla vaccinazione anti-Covid. Ma per gli esperti non si tratta di Long Covid, ma solo di normali effetti collaterali