Formazione 28 Gennaio 2021 14:47

Ex specializzandi, l’appello di Tortorella (Consulcesi): «Trovare soluzione definitiva, ora le risorse ci sono»

Dalla formazione ECM alla telemedicina, le sfide del Gruppo Consulcesi per il 2021

Ex specializzandi, l’appello di Tortorella (Consulcesi): «Trovare soluzione definitiva, ora le risorse ci sono»

Mai come nel 2020 la politica si è spesa a favore degli ex specializzandi. Complici la pandemia e il riconoscimento unanime del ruolo fondamentale del personale sanitario nel combattere il Covid-19, parlamentari di diversi schieramenti politici si sono prodigati nella ricerca di una soluzione transattiva a quella annosa vicenda che vede come protagonisti i medici che non sono stati retribuiti in modo corretto negli anni della scuola di specializzazione e che, dopo tanti anni, ancora attendono nelle aule dei tribunali di tutta Italia il riconoscimento di un diritto sancito più volte da corti italiane ed internazionali. Sono stati presentati disegni di legge firmati da parlamentari di tutto l’arco costituzionale, sono state lanciate petizioni online che in pochi giorni hanno raccolto migliaia di firme, si è addirittura tentata la strada degli emendamenti alla legge di Bilancio per porre la parola fine ad una storia che si trascina da decenni.

Ex specializzandi, Tortorella: «Soluzione a portata di mano»

Tentativi apprezzati dai medici e dal network legale che da sempre si occupa della tutela dei loro diritti, Consulcesi. Che adesso, tramite le parole del Presidente Massimo Tortorella, chiede alla politica di portare finalmente a conclusione queste manovre. «Parte delle risorse che la sanità italiana avrà presto a disposizione – commenta Tortorella – possono andare in questa direzione». E il riferimento è non solo al Recovery Fund, ma anche al MES, uno strumento «a tasso zero» che «accontenterebbe il mondo medico».

«Questi medici non hanno ricevuto le somme che gli spettavano durante la specializzazione. Ora le risorse sono disponibili, e la soluzione sembra essere veramente a portata di mano», aggiunge il Presidente di Consulcesi.

Recovery Plan e formazione

Ma il Recovery Plan approvato dal Consiglio dei Ministri dedica importanti capitoli anche ad un altro caposaldo del Gruppo Consulcesi: circa un miliardo e mezzo di euro è infatti dedicato allo “sviluppo delle competenze tecnico-professionali, digitali e manageriali dei professionisti in sanità”. Un campo, quello della formazione dei professionisti sanitari, in cui Consulcesi è leader in Italia: «Gli oltre 300 corsi di formazione su tutte le branche della Medicina prodotti dal provider Sanità in-Formazione sono il punto di forza del nostro Club. La valorizzazione della formazione prevista dal Recovery Plan è quindi una grande opportunità, sia per chi come noi ha un provider importante sia per tutto il mondo medico. Un personale sanitario costantemente aggiornato è infatti anche una garanzia in più per i pazienti».

«Pronti per la rivoluzione digitale della sanità»

Infine, un occhio al futuro: a quella telemedicina destinata, secondo molti, a rivoluzionare l’assistenza sanitaria su cui anche Consulcesi Group intende puntare: «Per fornire il servizio di assistenza attraverso la telemedicina sia gli operatori sanitari sia gli utenti dovranno essere formati – commenta Tortorella -. Dovranno quindi imparare ad utilizzare i device e le strumentazioni messe a disposizione. Ecco perché – conclude il Presidente di Consulcesi – ci stiamo già muovendo con importanti realtà a livello italiano ed europeo per poter offrire il nostro servizio anche in questo ambito».

 

Iscriviti alla Newsletter di Sanità Informazione per rimanere sempre aggiornato

Articoli correlati
Formazione ECM, Lazzari (CNOP) : «Aggiornamento deve essere vissuto come risorsa dai professionisti»
Sileri ha annunciato il no a ulteriori proroghe per la formazione obbligatoria, dal 1 gennaio via alle sanzioni. Il presidente del Consiglio nazionale degli Psicologi chiede di valorizzare l'aggiornamento continuo senza farlo vivere agli iscritti come un mero adempimento burocratico
Formazione ECM, Orlandi (Chimici-Fisici): «Essenziale ma l’offerta formativa è di livello non adeguato. Occorre investire»
La presidente della FNCF sottolinea l’importanza della Formazione: «Non dovrebbe essere vista come un costo ma come un investimento di lungo periodo». E ricorda: «Per gli iscritti non in regola risvolti in ambito di tutela assicurative». Poi chiede «la presenza di un numero adeguato di Provider in grado di offrire dei corsi di alto livello»
di Francesco Torre
Danno erariale, come difendersi dall’azione di rivalsa. La best practice di C&P e i consigli degli esperti
Nel Webinar organizzato da Consulcesi & Partners informazioni e consigli sulla responsabilità erariale del sanitario
Green pass, operatori sanitari si preparano per 1 milione di tamponi al giorno con corso FAD e podcast di Consulcesi
Tortorella (Consulcesi): «Nell'ultima settimana abbiamo registrato un vero e proprio boom di iscrizioni al corso ECM "Un test per tutti. Test di screening diagnostici e il loro funzionamento”: influisce l’attualità ma anche la voglia di non farsi trovare impreparati alla scadenza della proroga»
Come deve essere effettuata dal Provider la verifica dell’apprendimento?
La verifica dell’apprendimento può essere effettuata con diversi strumenti: quesiti a scelta multipla o a risposta aperta, esame orale, esame pratico, produzione di un documento, realizzazione di un progetto, ecc. Se vengono usati i quesiti, devono essere standardizzati in almeno 3 quesiti per ogni credito ECM erogato e nel caso si predispongono quesiti a scelta […]
GLI ARTICOLI PIU’ LETTI
Non Categorizzato

Covid-19 e vaccini: i numeri in Italia e nel mondo

Al 27 ottobre, sono 244.563.381 i casi di Covid-19 in tutto il mondo e 4.965.072 i decessi. Ad oggi, oltre 6,85 miliardi di dosi di vaccino sono state somministrate nel mondo. Mappa elaborata dalla&nb...
Ecm

Formazione ECM, Sileri: «Tre mesi per recuperare trienni passati, poi controlli e sanzioni a irregolari»

Il sottosegretario alla Salute Pierpaolo Sileri ricorda la scadenza della proroga dei trienni formativi 2014-2016 e 2017-2019 prevista per il 31 dicembre 2021, e chiarisce: «Non ci saranno altre...
Lavoro

Esonero contributivo Enpam, c’è tempo fino al 31 ottobre. Come funziona

Chi può accedere all'esonero contributivo per gli iscritti Enpam che arriva fino a 3mila euro?