Covid-19, che fare se...? 26 Novembre 2020 12:22

Il Covid-19 può essere trasmesso per via sessuale? Come fare per limitare i rischi?

Una risposta arriva dal sito della FNOMCeO “Dottore, ma è vero che…?”. «Evitare rapporti con sconosciuti e curare al meglio la propria igiene personale»

Il Covid-19 può essere trasmesso per via sessuale? Come fare per limitare i rischi?

Covid e sesso, quali rischi? Il SARS-CoV-2 è un virus che si trasmette per via aerea e non (a quanto pare) per via sessuale. Ma se uno dei comportamenti più efficaci per diminuire le possibilità di contagio è il distanziamento, questo non può evidentemente esserci in determinate situazioni. Ciò vuol dire che un rapporto sessuale può essere una “via indiretta” di trasmissione. Sull’argomento è intervenuto anche il sito “Dottore, ma è vero che…?”, portale della FNOMCeO che ha risposto ai dubbi e alle domande più importanti.

SESSO E COVID, COSA EVITARE

Se due persone vivono sotto lo stesso tetto ed hanno molte occasioni di contatto e, dunque, alte probabilità di trasmettersi il virus nel caso in cui uno dei due dovesse risultare positivo, non ha molto senso limitare i rapporti sessuali. Per questo motivo, tra i consigli raccolti dal dottor Salvo Di Grazia (medico specialista in ginecologia e ostetricia e autore di diversi libri di divulgazione scientifica), c’è quello di evitare «contatti di tipo sessuale con individui sconosciuti o non ben conosciuti» e non all’interno di «coppie presumibilmente sane e che non presentano segni di contagio».

Altro comportamento corretto è quello di «evitare rapporti sessuali con persone, anche con le quali si hanno rapporti stabili, che presentino sintomi riferibili o sospetti per Covid-19 o che siano positive all’infezione». Nel caso in cui il partner abbia avuto la malattia, bisognerebbe evitare rapporti in presenza di sintomi e, in ogni caso, non averne per trenta giorni dopo la loro scomparsa.

COME PREPARARSI AL SESSO 

Secondo Di Grazia l’igiene è «la prima arma per diminuire al minimo il rischio di trasmissione». Risultano dunque fondamentali una buona igiene intima, la pulizia del corpo (in particolare delle mani) e di oggetti e sex toys. Ciò va fatto sia prima che dopo i rapporti. L’uso del preservativo, inoltre, può ridurre l’entità del contatto in caso di rapporto orale. Detto ciò, per limitare ulteriormente i rischi è consigliabile «evitare, se possibile, le posizioni che comportano vicinanza del volto dei partner e, sempre se desiderato, indossare una mascherina».

Iscriviti alla Newsletter di Sanità Informazione per rimanere sempre aggiornato

Articoli correlati
Covid, Gelli: «Sia esteso Green pass anche al personale scolastico»
«Il Paese deve farsi trovare pronto alla riapertura delle scuole» dichiara Federico Gelli. Poi, sui vaccini: «Prodotti altamente sicuri»
Attacco hacker, Ue preoccupata: «Sanità sempre più nel mirino». Danni a professionisti e pazienti
Quella che poteva sembrare una storia locale e di breve durata si sta dimostrando un problema molto più grosso che interessa anche l’Unione europea. In ballo ci sono dati sensibili, il lavoro degli operatori sanitari e la salute dei cittadini
Israele, casi in aumento: il «bollettino più preoccupante da inizio marzo». Restrizioni allo studio
Secondo i dati del Ministero della Salute, il 42% dei pazienti in condizioni gravi non è vaccinato contro Covid-19
Covid-19, con l’introduzione delle ‘zone’ evitati 25mila ricoveri solo nel primo mese
È questo il risultato principale di uno studio congiunto tra Fondazione Bruno Kessler, Istituto Superiore di Sanità e INAIL pubblicato sulla rivista Nature Communications
GLI ARTICOLI PIU’ LETTI
Non Categorizzato

Covid-19 e vaccini: i numeri in Italia e nel mondo

Al 5 agosto, sono 200.242.092 i casi di coronavirus in tutto il mondo e 4.257.056 i decessi. Ad oggi, oltre 4.27 miliardi di dosi di vaccino sono state somministrate nel mondo. Mappa elaborata dalla&n...
Covid-19, che fare se...?

Posso bere alcolici prima o dopo il vaccino anti-Covid?

Sbronzarsi nei giorni a cavallo della vaccinazione può compromettere la risposta immunitaria e, dunque, depotenziare gli effetti del vaccino?
Salute

Guida al Green pass, può essere revocato? Serve anche ai ragazzi? Le risposte di Cittadinanzattiva

Chi ne è esentato? E cosa deve fare chi è guarito? Intervista a Isabella Mori, Responsabile del servizio tutela di Cittadinanzattiva