Covid-19, che fare se...? 12 Novembre 2020

Molecolare, antigenico e sierologico: quale test va fatto caso per caso

L’Istituto Superiore di Sanità e il Ministero della Salute hanno redatto una nota tecnica per spiegare quando va effettuato il tampone molecolare, quando quello antigenico e quando il test sierologico

Molecolare, antigenico e sierologico: quale test va fatto caso per caso

«Sono un contatto stretto di un caso confermato, che tipo di test devo fare?». «Provengo da un Paese a rischio ma sono asintomatico, devo sottopormi al tampone?». Con l’aumento dei casi da Covid-19 che si sta registrando in queste settimane, l’estrema variabilità delle situazioni in cui ci si può trovare e la possibilità di sottoporsi a tipi diversi di test, non sempre è facile sapere come comportarsi. L’Istituto Superiore di Sanità e il Ministero della Salute hanno redatto una nota tecnica per rispondere a queste domande.

A che tipo di test devono sottoporsi:

  • I casi sospetti sintomatici con o senza link epidemiologico: test molecolare su tampone oro/naso faringeo. In alternativa, test rapido antigenico su tampone oro-naso faringeo o nasale + conferma con test molecolare per i casi positivi.
  • I soggetti in quarantena se compare sintomatologia (ad esempio, contatto stretto di caso confermato): test molecolare su tampone oro/naso faringeo. In alternativa, test rapido antigenico su tampone oro-naso faringeo o nasale + conferma con test molecolare per i casi positivi.
  • I soggetti pauci-sintomatici in assenza di link epidemiologico: test rapido antigenico su tampone oro-naso faringeo o nasale senza conferma con test molecolare su tampone oro/naso faringeo per i casi positivi. In alternativa, test molecolare su tampone oro-naso faringeo.
  • I contatti stretti di casi confermati (incluso in ambiente scolastico o lavorativo) che sono asintomatici senza conviventi che siano fragili o non collaboranti: test rapido antigenico su tampone oro-naso faringeo o nasale senza conferma con test molecolare su tampone oro/naso faringeo per i casi positivi. In alternativa, test molecolare su tampone oro-naso faringeo.
  • I soggetti asintomatici provenienti da Paesi a rischio come da Dpcm: test rapido antigenico su tampone oro-naso faringeo o nasale senza conferma con test molecolare su tampone oro/naso faringeo per i casi positivi. In alternativa, Test molecolare su tampone oro-naso faringeo.
  • I contatti stretti di casi confermati che vivono o frequentano regolarmente soggetti fragili a rischio di complicanze o soggetti non collaboranti: test molecolare su tampone oro/naso faringeo. In alternativa, test rapido antigenico su tampone oro-naso faringeo o nasale + conferma con test molecolare su tampone oro/naso faringeo.
  • Gli asintomatici per ricovero programmato, ingresso in larghe comunità chiuse laddove previsto (ad esempio, Rsa, prigioni, strutture per soggetti con disabilità mentale o altro): test molecolare su tampone oro/naso faringeo. In alternativa, test rapido antigenico su tampone oro-naso faringeo o nasale + conferma con test molecolare su tampone oro/naso faringeo.
  • Gli operatori sanitari/personale in contesti ad alto rischio sottoposti a screening: test molecolare su tampone oro/naso faringeo. In alternativa, test rapido antigenico su tampone oro-naso faringeo o nasale + conferma con test molecolare su tampone oro/naso faringeo.
  • Le comunità che vengono sottoposte a screening per motivi di sanità pubblica (ricerca di persone con infezione in atto in un gruppo esteso di soggetti): test rapido antigenico su tampone oro-naso faringeo o nasale + conferma con test molecolare su tampone oro/naso faringeo per i casi positivi in assenza di link epidemiologico. In alternativa, test sierologico + conferma con test molecolare su tampone oro/naso faringeo per i casi positivi.
  • I soggetti in isolamento per la conferma di guarigione: test molecolare su tampone oro/naso faringeo.
  • Contatti asintomatici in quarantena per la chiusura a 10 giorni: test molecolare su tampone oro/naso faringeo. In alternativa, test rapido antigenico su tampone oro-naso faringeo o nasale.
  • Asintomatici che effettuano il test su base volontaria, per esami richiesti per motivi di lavoro o di viaggio (fatte salve prescrizioni specifiche dei Paesi di destinazione che possano prevedere specificatamente test molecolare) o per richieste non correlate ad esigenze cliniche o di salute pubblica ricadenti nei precedenti casi: test rapido antigenico su tampone oro-naso faringeo o nasale + conferma con test molecolare su tampone oro/naso faringeo per i casi positivi. In alternativa, test molecolare su tampone oro/naso faringeo o nasale.

Iscriviti alla Newsletter di Sanità Informazione per rimanere sempre aggiornato

 

Articoli correlati
Quali farmacie di Roma e del Lazio effettuano tamponi rapidi e test sierologici?
La Regione Lazio ha concesso alle farmacie la possibilità di effettuare tamponi rapidi e test sierologici. Quali sono le farmacie che aderiscono?
Al via il Congresso virtuale SOI, Piovella: «Con la pandemia 6 milioni di visite e 500mila interventi in meno»
Il presidente sottolinea l’impegno della Società oftalmologica italiana e incoraggia l’utilizzo dei tamponi antigenici rapidi per tracciare gli eventuali positivi e convincere i pazienti a prenotare le visite oculistiche
Conferenza Regioni: «Su mmg e tamponi rapidi pronti a impugnare sentenza Tar Lazio»
Condiviso un documento con le organizzazioni sindacali con proposte per contrastare carenza di personale
Covid-19, a Borgosesia (Vercelli) accordo comune-farmacie per tamponi rapidi
Da giovedì 19 novembre i cittadini potranno sottoporsi a tampone rapido per il contagio da Covid-19 semplicemente prenotandosi in farmacia
Tamponi rapidi dai medici di famiglia: sì all’accordo ma i sindacati sono divisi
Siglato l’accordo con la Sisac per l’effettuazione dei tamponi rapidi dai medici di famiglia. Raggiunta l’intesa con la medicina generale, contrari anche Smi e Cgil. Scotti (Fimmg): «Pronti ad assumerci ulteriori responsabilità, ma sempre nel rispetto della sicurezza»
GLI ARTICOLI PIU’ LETTI
Non Categorizzato

La diffusione del coronavirus in tempo reale nel mondo e in Italia

Al 2 dicembre, sono 63.894.184 i casi di coronavirus in tutto il mondo e 1.480.709 i decessi. Mappa elaborata dalla Johns Hopkins CSSE.   I CASI IN ITALIA Bollettino del 2 dicembre: ...
Voci della Sanità

Manovra 2021, prevista indennità per gli infermieri. Beux (FNO TSRM e PSTRP): «Offesa alle altre professioni sanitarie, si premi il merito»

L’articolo 66 della bozza della Legge di Bilancio prevede una indennità di “specificità infermieristica” in vigore a partire dal primo gennaio 2021. Ma il Presidente del maxi Ordine delle prof...
Salute

Covid-19, Stefano Vella: «Dall’HIV abbiamo imparato che i virus vanno affamati»

Intervista a Stefano Vella dell'Università Cattolica di Roma: «Pandemia dichiarata colpevolmente in ritardo, ci siamo fidati della SARS. Testare tutti è impossibile, dobbiamo raggiungere una copert...
di Tommaso Caldarelli