27
MAR21

Endometriosi, mente e corpo della donna: l’importanza di un approccio integrato nelle cure

  • 27 March 2021
  • 27 March 2021

L’endometriosi è una patologia ginecologica complessa e cronica che interessa donne di ogni età, razza e livello socioeconomico. Secondo le stime, a soffrirne nella sola Unione europea sono 14 milioni, mentre in Italia i casi superano i 5 milioni. Spesso dolorosa e in alcuni casi perfino invalidante, la malattia presenta una sintomatologia a fortissimo impatto sulla serenità emotiva e sulla vita psico-relazionale di chi ne è affetto: una caratteristica, questa, che impone interventi terapeutici basati su un approccio integrato e multidisciplinare, che non perdano di vista l’integrazione mente-corpo e la complessità e L’unicità dei vissuti individuali.

In occasione del Mese della consapevolezza sull’Endometriosi, l’Ordine degli Psicologi del Lazio e l’Osservatorio Psicologia in Cronicità organizzano per il prossimo 27 marzo l’evento online “Endometriosi: rompiamo il silenzio!”, un appuntamento finalizzato alla sensibilizzazione sulla rilevanza sociale della malattia e all’approfondimento della conoscenza delle sue molteplici componenti, attraverso il contributo di professionisti in ambito psicologico e sanitario.

L’evento si svolgerà il 27 marzo alle 11 e sarà accessibile dal sito dell’Ordine degli Psicologi del Lazio. Per registrarsi sarà sufficiente visitare la pagina dedicata.

Spiega la psicologa e sessuologa Marta Giuliani, tra i relatori dell’iniziativa: “L’endometriosi viene spesso definita una patologia silenziosa, perché chi ne soffre attende mediamente nove anni prima di raggiungere una diagnosi. L’ansia, la paura e l’angoscia legate alla malattia possono aumentare il senso di solitudine della donna che, non vedendo accolto e riconosciuto il proprio dolore, attiva un processo di isolamento quasi protettivo che non fa altro che aumentare il suo livello di frustrazione e paura. Iniziare a parlare di endometriosi, quindi, significa non solo fare informazione e prevenzione, ma anche iniziare a rompere quel muro di silenzio sociale, ma soprattutto individuale, di cui l’endometriosi si nutre”.

Accanto alla dott.ssa Marta Giuliani, Coordinatrice del Gruppo di Lavoro Psicologia e Sessualità per l’Ordine Psicologi Lazio, parteciperanno alla discussione la dott.ssa Mara Lastretti, Psicologa Psicoterapeuta, Coordinatrice dell’Osservatorio Psicologia in Cronicità per lo stesso Ordine; Annalisa Frassineti, Presidente A.P.E. ODV (Associazione Progetto Endometriosi); il prof. Carlo de Cicco, Ginecologo presso il Policlinico Universitario Campus Bio-Medico di Roma.

 

Iscriviti alla Newsletter di Sanità Informazione per rimanere sempre aggiornato

GLI ARTICOLI PIU’ LETTI
Non Categorizzato

Covid-19 e vaccini: i numeri in Italia e nel mondo

Al 12 aprile, sono 136.063.656 i casi di coronavirus in tutto il mondo e 2.937.096 i decessi. Ad oggi, oltre 773,55 milioni di dosi di vaccino sono state somministrate nel mondo. Mappa elaborata ...
Salute

Vaccini, mai più dosi avanzate: come funzionano le “liste di sostituti” in Lombardia, Lazio e Campania

Le chiamano "panchine", sono le liste straordinarie che le Regioni utilizzano per ottimizzare le dosi dopo l'ordinanza di Figliuolo. Ma chi rientra tra coloro che verranno contattati?
di Federica Bosco e Gloria Frezza
Salute

Terapia domiciliare anti-Covid, guida all’uso dei farmaci

Antivirali, antitrombotici, antibiotici e cortisone: facciamo chiarezza con gli esperti della SIMG (Società Italiana di Medicina Generale) ed il dirigente medico in Medicina Interna presso l&rs...