Speciale del 09 marzo 2018

Speciale #SconnessiDay

La dipendenza da Internet è una vera e propria patologia. Sono sempre più i giovani (e i meno giovani) che non riescono a staccarsi da tablet e cellulare. Sanità Informazione propone un approfondimento sul tema con il punto di vista di psichiatri, psicologi, ragazzi, il garante dell’infanzia ed anche un sessuologo…

Nomofobia, Martinelli (Gemelli): «Dipendenza da smartphone può diventare come gioco d’azzardo e shopping compulsivo»

Secondo uno studio il 59% delle persone controlla il cellulare oltre 200 volte al giorno. Lo psichiatra approva l’iniziativa dello Sconnessiday e ai giovani dice: «Positiva una pausa dalla connessione purché non sia vissuta come una violenza»

Cyberbullismo, Albano (Garante Infanzia): «È la nuova forma della violenza: bisogna insegnare ai ragazzi a ‘litigare bene’»

In occasione del Safer Internet Day, la Garante si è rivolta direttamente ai giovani: «Ai testimoni degli atti di bullismo e cyberbullismo dico: occorre schierarsi, non è possibile rimanere neutrali». Sul Blue Whale: «In Italia molti fenomeni di imitazione mediatica»

Nuove tecnologie e rischio nomofobia, Lucidi (Sapienza): «Necessario utilizzarle con competenza per non diventarne “preda”»

L’ateneo romano ha ospitato un incontro tra il cast di “Sconnessi”, i ricercatori e gli studenti per discutere del problema: «Ben vengano film come questo: ci aiutano a parlare ad una comunità più ampia di quella che riusciamo di solito a raggiungere»

GLI ARTICOLI PIU’ LETTI
Salute

Il medico di famiglia che paga di tasca propria lo psicologo per i suoi pazienti: la storia di Antonio Antonaci

A Galatina i “precursori” del decreto Calabria. La psicologa: «La compresenza di queste due figure professionali all’interno dello studio di medicina generale limita l’assunzione di farmaci e...
di Isabella Faggiano
Lavoro

Riposo dopo la reperibilità, Spedicato (Fems): «In altri Paesi europei sempre garantito recupero di 24-48 ore»

La delegata della Federazione europea dei medici salariati illustra il funzionamento dell’istituto della reperibilità nel resto d’Europa: in Slovenia c’è una soglia limite oltre la quale diven...
di Giovanni Cedrone e Giulia Cavalcanti
Lavoro

Pronta reperibilità, ecco perché il nuovo contratto dei medici potrebbe violare la direttiva europea sulle 11 ore di riposo

L’ipotesi di CCNL dei medici, all’articolo 27, sembra derogare dalla direttiva Ue 88 del 2003 che sancisce le 11 ore di riposo consecutive. Sindacati sul piede di guerra. I casi di Francia, Spagna...
di Cesare Buquicchio e Giovanni Cedrone