Salute, benessere e prevenzione i consigli quotidiani per vivere meglio.

Benessere 27 Ottobre 2020

Come curare la psoriasi? Cause, forme e terapie

La psoriasi è una malattia cronica, non guaribile e non contagiosa. Come curare la psoriasi? Ad oggi, sono disponibili terapie per tenere sotto controllo sintomi e manifestazioni

Il 29 ottobre di ogni anno si celebra la Giornata Mondiale della psoriasi, una malattia immuno-mediata ad andamento cronico-recidivante che provoca chiazze gonfie, rosse e squamose sulla pelle. Come specifica Apiafco (Associazione psoriasici italiani amici della Fondazione Corazza) si presenta di solito sui gomiti, le ginocchia e il cuoio capelluto, alcuni pazienti hanno pruriti e bruciori ed è associata a gravi malattie come il diabete, le malattie cardiache e la depressione. Colpisce dal 2 al 4% della popolazione mondiale, sia uomini che donne, spesso tra i 15 ei 35 anni, mentre in Italia sono quasi tre milioni di persone a conviverci. Scopriamo assieme, allora, come curare la psoriasi  e tutti gli altri dettagli relativi a questa malattia.

COME CURARE LA PSORIASI: CHE COS’È E PERCHÉ SI FORMANO LE CHIAZZE?

Le chiazze/placche sono causate da una disfunzione del sistema immunitario che attiva un processo infiammatorio, stimolando la proliferazione delle cellule della pelle, i cheratinociti. La malattia è caratterizzata da periodi liberi da manifestazioni cutanee alternati a recidive con ricomparsa delle tipiche lesioni.

PSORIASI: LE CAUSE

Non sono completamente note le cause ma il sistema immunitario e la genetica hanno un ruolo importante nel suo sviluppo. Esiste, infatti, una predisposizione genetica a sviluppare la psoriasi che può essere influenzata, o attivata, da fattori ambientali.

Le varie forme di psoriasi: ecco quali sono

LE FORME DI PSORIASI

  • Psoriasi a placche. La più comune, si presenta sotto forma di chiazze rosse e gonfie ricoperte da uno strato argenteo di cellule cutanee morte. Si formano più spesso sul cuoio capelluto, sulle ginocchia, sui gomiti e nella zona lombare. Le placche sono spesso pruriginose e dolorose, si possono screpolare e sanguinare.
  • Psoriasi guttata. È caratterizzata da piccole lesioni puntiformi, in genere si manifesta nei bambini o negli adolescenti e può essere originata da un’infezione da streptococco. Nella metà dei malati, compare sulle unghie determinando la formazione di macchie o strisce trasversali e, conseguentemente, la perdita di colore (onicopatia psoriasica). Le unghie possono crescere anche in maniera eccessiva e, spesso, separarsi dalla pelle sottostante. Nei casi più gravi possono sfaldarsi.
  • Psoriasi inversa. Si tratta di lesioni rosse situate nelle pieghe cutanee, dietro le ginocchia, sotto le ascelle o nell’inguine.
  • Psoriasi pustolosa. È caratterizzata da pustole bianche (vesciche di pus non infettivo) contornate da pelle arrossata. Il pus, in questo caso, è costituito da globuli bianchi e non è infettivo né contagioso. Questa forma può presentarsi in ogni parte del corpo ma è visibile più spesso nelle mani e nei piedi.
  • La psoriasi palmoplantare colpisce il palmo delle mani e la pianta dei piedi. Le pustole tendono a seccarsi assumendo un colore brunastro a cui segue la desquamazione cutanea.
  • Psoriasi eritrodermica. È una forma grave, si rivela con un rossore acceso della pelle in buona parte della superficie cutanea. Può causare prurito fastidioso, dolore e desquamazione.
  • Psoriasi seborroica. Molto comune, si riconosce da lesioni molto simili alla dermatite seborroica, ma può coinvolgere aree normalmente non interessate dalla dermatite seborroica, come le unghie o le zone periauricolari.

COME CURARE LA PSORIASI: TUTTE LE TERAPIE

Le cure sono diverse e variano in base al tipo e alla gravità dei disturbi e all’area della pelle colpita dalla malattia:

  • Terapie topiche: parliamo di creme da applicare direttamente sulla pelle. Includono l’uso di sostanze che facilitano la rimozione delle squame e composti che inibiscono la iper-proliferazione dei cheratinociti dell’epidermide con attività anti- infiammatoria;
  • Fototerapie: l’esposizione della pelle ad un certo tipo di radiazioni ultraviolette;
  • Terapie sistemiche: sono farmaci somministrati per bocca o con iniezione. Ne fanno parte i farmaci con forte capacità immunosoppressiva e antinfiammatori e quelli biologici;
  • Terapie naturali: la cosiddetta balneoterapia, una terapia naturale basata sull’azione decongestionante, cheratolitica, antisettica e lenitiva delle acque termali. Questo trattamento è adatto per forme lievi di psoriasi.

 

Iscriviti alla Newsletter di Sanità Informazione per rimanere sempre aggiornato

GLI ARTICOLI PIU’ LETTI
Non Categorizzato

La diffusione del coronavirus in tempo reale nel mondo e in Italia

Al 30 novembre, sono 62.789.645 i casi di coronavirus in tutto il mondo e 1.460.049 i decessi. Mappa elaborata dalla Johns Hopkins CSSE.   I CASI IN ITALIA Bollettino del 30 novembre...
Voci della Sanità

Manovra 2021, prevista indennità per gli infermieri. Beux (FNO TSRM e PSTRP): «Offesa alle altre professioni sanitarie, si premi il merito»

L’articolo 66 della bozza della Legge di Bilancio prevede una indennità di “specificità infermieristica” in vigore a partire dal primo gennaio 2021. Ma il Presidente del maxi Ordine delle prof...
Salute

Covid-19, Stefano Vella: «Dall’HIV abbiamo imparato che i virus vanno affamati»

Intervista a Stefano Vella dell'Università Cattolica di Roma: «Pandemia dichiarata colpevolmente in ritardo, ci siamo fidati della SARS. Testare tutti è impossibile, dobbiamo raggiungere una copert...
di Tommaso Caldarelli