Sanità internazionale 19 Marzo 2019 11:24

Giappone, cellule staminali per ripristinare le cornee danneggiate

In Giappone è stato approvato, in via provvisoria, l’uso di cellule staminali riprogrammate per il trattamento di cornee malate o danneggiate. I ricercatori stanno ora aspettando l’approvazione finale da parte del Ministero della Salute per testare il trattamento nelle persone con cecità corneale, che colpisce milioni di persone in tutto il mondo. Lo riporta la […]

In Giappone è stato approvato, in via provvisoria, l’uso di cellule staminali riprogrammate per il trattamento di cornee malate o danneggiate. I ricercatori stanno ora aspettando l’approvazione finale da parte del Ministero della Salute per testare il trattamento nelle persone con cecità corneale, che colpisce milioni di persone in tutto il mondo. Lo riporta la rivista scientifica “Nature”.

La cornea, uno strato trasparente che copre e protegge l’occhio, contiene cellule staminali che la riparano quando sono danneggiate. Le cornee possono essere distrutte da una malattia o da un trauma causato da ustioni o sostanze chimiche, con il conseguente rischio che il paziente perda la vista. Attualmente, i trapianti di cornea da donatori deceduti vengono utilizzati per il trattamento di cornee danneggiate o malate, ma i tessuti di buona qualità sono scarsi.

Un team guidato dall’oculista Kohji Nishida dell’Università di Osaka prevede di trattare le cornee danneggiate utilizzando fogli di tessuto derivati ​​da cellule staminali. Queste vengono create riprogrammando le cellule di un donatore in uno stato simile a quello embrionale. Partendo da qui, le cellule possono poi trasformarsi in altri tessuti, come appunto le cellule corneali. La squadra di Nishida prevede di posare strati di cellule corneali di 0,05 millimetri di spessore negli occhi dei pazienti. Studi sugli animali hanno dimostrato che questa operazione può salvare o ripristinare la visione.

Il Ministero della Salute Giapponese dovrebbe decidere presto. Se Nishida e il suo team riceveranno il via libera, procederanno con il trattamento di quattro persone, le quali verranno monitorate per un anno al fine di verificare la sicurezza e l’efficacia del trattamento. La prima operazione è prevista per la fine di luglio.

Articoli correlati
«Centinaia di migliaia di interventi agli occhi saltati, situazione critica», l’allarme dell’oculista Mele
Gli interventi chirurgici agli occhi, tra cui anche le iniezioni intravitreali per la maculopatia, sono crollati più dell'80 per cento, riferisce l'oculista
Dalla pelle agli occhi, come e perché dobbiamo proteggerci dal sole?
La Fondazione Salmoiraghi & Viganò ha promosso un incontro con lo scopo di diffondere la cultura della salute degli occhi tra i cittadini
Disfunzione erettile e problemi all’uretra, una risposta dalle cellule staminali? Il Prof. Castiglione «Trial sicuri e molto promettenti»
il Professore del Dipartimento di Andrologia dell’University College London Hospitals (UCLH): «Le cellule staminali si recano da sole laddove c’è l’infiammazione e, se in numero sufficiente, possono invertire il sistema ricreando un tessuto più giovane»
Contagi record in Giappone, nuove restrizioni per 70% degli abitanti
Casi gravi raddoppiati nelle ultime due settimane. A Tokyo oltre 5mila contagi nelle ultime 24 ore
Congresso SOI, Piovella: «Per una cataratta si attende fino a 3 anni. Urgente snellire le liste di attesa»
È stato inaugurato oggi il 18esimo Congresso Internazionale della Società Oftalmologica Italiana. L’innovazione per la chirurgia della cataratta, la terapia intravitreale per il trattamento delle maculopatie e la miopia tra i giovanissimi sono tra i principali argomenti discussi. Il Congresso si concluderà domenica 11 luglio
di Isabella Faggiano
GLI ARTICOLI PIU’ LETTI
Non Categorizzato

Covid-19 e vaccini: i numeri in Italia e nel mondo

Al 27 maggio, sono 527.841.227 i casi di Covid-19 in tutto il mondo e 6.284.538 i decessi. Ad oggi, oltre 11,48 miliardi di dosi di vaccino sono state somministrate nel mondo. Mappa elaborata dalla&nb...
Salute

Vaiolo delle scimmie, la “profezia” di Bill Gates e il bioterrorismo

Bill Gates aveva parlato pubblicamente del rischio di future pandemia e di bioterrorismo, facendo riferimento a possibili attacchi con il vaiolo. Spazio per nuove teorie del complotto
Cause

Medici specializzandi, apertura della Cassazione su prescrizione, rivalutazione interessi e borse di studio

Due ordinanze della Cassazione riaprono la vertenza, con udienza pubblica. L’avvocato Tortorella: «La giurisprudenza può rivedere le sue posizioni in senso più favorevole ai ...