Sanità internazionale 20 Aprile 2021 16:17

Cosa sta succedendo in India?

Passata dall’essere “il Paese che ha sconfitto il virus prima dell’immunità di gregge” a registrare 200mila contagi al giorno in sole due settimane. Alla base della situazione indiana comportamenti errati: eventi sportivi e culturali senza freni, campagna elettorale senza controlli e allentamento delle misure. Si teme la variante indiana

Cosa sta succedendo in India?

L’India non trova pace. Dopo essere stato definito, con troppo anticipo, come il Paese che era riuscito a sconfiggere il virus prima di concludere l’immunizzazione vaccinale, i numeri sono decisamente cambiati: da 15mila nuovi casi a più di 200mila tra fine marzo e metà aprile. Un aumento che si riflette anche sugli ospedali stracolmi, sui farmaci assenti e sui tantissimi morti: 1.761 solo ieri.

Da qualche tempo si inneggiava all’immunità di gregge raggiunta e il ministro della Salute indiano Harsh Vardhan parlava di “fine corsa”. I contagi ora superano 1,6 milioni di persone e le autorità politiche fanno appelli accorati in televisione chiedendo alla popolazione di rimanere in casa il più possibile.

Eventi religiosi e sportivi: misure dimenticate

Il primo errore è stato l’allentamento delle misure. Complice una poco controllata campagna elettorale, che ha avuto luogo a febbraio, fatta di incontri e comizi senza limiti di spazi o numeri di partecipanti. Si parla di eventi senza precedenti, con oltre 600mila persone presenti, poche dotate di mascherina o altri strumenti di precauzione. Ma anche gli eventi culturali, religiosi e sportivi hanno dato una spinta importante. Ai pellegrini infatti è concesso muoversi per i pellegrinaggi e l’annuale immersione nel Gange non è stata saltata nemmeno quest’anno.

La comparsa della variante indiana, inoltre, potrebbe essere alla base di questo brusco aumento dei numeri, sebbene i dati sui sequenziamenti siano ancora pochi e non sempre disponibili. I più recenti mostravano come la B.1.617 avesse superato la variante inglese tra i nuovi contagiati.

Vaccinare sempre di più

Ora l’India vuole vaccinare ancora di più per poterne uscire. In attesa dello sblocco delle materie prime per realizzarli, che devono arrivare dagli Usa, il Paese ha deciso di bloccare l’esportazione dei propri vaccini anti-Covid e vaccinare più persone possibile. Indipendentemente dall’età o dalla condizione, per bloccare il diffondersi di quella che sembra una fortissima terza ondata.

 

Iscriviti alla Newsletter di Sanità Informazione per rimanere sempre aggiornato

Articoli correlati
«Il numero dei morti in Italia non è gonfiato, purtroppo», l’allarme di Federanziani
Il nostro Paese è il più longevo d’Europa ma nell’ultima settimana è al quarto posto a livello mondiale per decessi da Covid-19. Cosa c’è che non quadra e come invertire la tendenza? La risposta di Federanziani
di Eleonora Selvi, Portavoce Federanziani Senior Italia
Paxlovid, via libera alla pillola anti-Covid di Pfizer. Ema: «Attiva anche contro Omicron»
Il Paxlovid è il primo antivirale orale per Covid raccomandato in Ue. L'Agenzia europea per i medicinali precisa che verrà somministrato ai pazienti ad alto rischio di sviluppare la malattia in forma grave
Covid, Report Gimbe: «Ok stop colori e tracing ma inaccettabili altre proposte delle Regioni»
Aumentano i decessi e crollano nuove vaccinazioni. Cartabellotta: «Iniziale discesa della curva condizionata anche da calo tamponi, per molecolari tasso positività in lieve risalita»
Picco di contagi, fino a 5mila euro a medici e dentisti positivi
Gli importi del sussidio Enpam variano a seconda della gravità della condizione. Ecco come fare domanda
Decessi per Covid: età media 80 anni, più alta per i vaccinati. Il report dell’Iss
Pubblicato il rapporto con le caratteristiche di 138.099 pazienti deceduti e positivi al Sars-CoV-2 in Italia dall’inizio della sorveglianza al 10 gennaio 2022
GLI ARTICOLI PIU’ LETTI
Non Categorizzato

Covid-19 e vaccini: i numeri in Italia e nel mondo

Al 28 gennaio, sono 367.129.786 i casi di Covid-19 in tutto il mondo e 5.639.976 i decessi. Ad oggi, oltre 9,90 miliardi di dosi di vaccino sono state somministrate nel mondo. Mappa elaborata dalla&nb...
Contributi e Opinioni

«Perché il medico di famiglia non ti risponde al telefono»

di Salvatore Caiazza, Medici senza Carriere
di Salvatore Caiazza, Medici senza Carriere
Politica

Legge di Bilancio. Dalla stabilizzazione dei precari Covid ai fondi per aggiornare i LEA, tutte le misure per la sanità

Via libera della Camera dopo una maratona di tre giorni. Il Fondo sanitario incrementato di due miliardi all’anno per tre anni, prorogate le USCA e prevista un’indennità per gli ope...
di Francesco Torre