Salute 7 Aprile 2021 11:13

Scarsa aderenza terapeutica, Stazi (cardiologo): «L’11% degli anziani deve prendere ogni giorno anche più di dieci farmaci»

«Per le dislipidemie e l’ipertensione sono già in commercio farmaci che da soli raggiungono l’effetto desiderato senza importanti conseguenze collaterali. Da preferire – spiega a Sanità Informazione – la polipillola, in modo da ridurre il numero di compresse assunte»

L’aderenza terapeutica è influenzata da fattori sociali ed economici e fattori correlati al SSN, alla malattia, alla terapia e al paziente stesso.

Inoltre, tra le principali motivazioni che limitano o impediscono la prosecuzione del trattamento farmacologico «ci sono i tempi delle terapie e il numero dei farmaci da assumere – precisa Carlo Andrea Stazi, cardiologo dell’ospedale Belcolle di Viterbo. Ricordiamo che l’11% degli anziani deve prendere ogni giorno dieci o più farmaci».

Come si può invertire la rotta? «Lo specialista – aggiunge il dottor Stazi – ma soprattutto il MMG, deve trasmettere al paziente la necessità e la sicurezza del farmaco. Per le dislipidemie e l’ipertensione – rileva il dottor Stazi – sono già in commercio farmaci che da soli raggiungono l’effetto desiderato con conseguenze collaterali irrilevanti. Si raggiunge in poco tempo, ma si mantiene solo con il proseguimento costante della cura».

Quali caratteristiche di un farmaco possono favorire questo processo? «Le caratteristiche del farmaco perfetto sono la copertura di 24 ore, pochi effetti collaterali e l’assunzione contemporanea di più principi in una sola polipillola, in modo anche da ridurre il numero di compresse assunte» specifica il cardiologo. Non ultimo, il fattore umano nella relazione medico-paziente: «Dedicare tempo al malato, coinvolgerlo e trasmettere fiducia per ottenere una maggiore compliance e non sembrare meri prescrittori» conclude il dottor Stazi.

 

 

Iscriviti alla Newsletter di Sanità Informazione per rimanere sempre aggiornato

 

Articoli correlati
Distribuzione dei farmaci, interrogazione del Pd a Speranza: «Pazienti fragili a rischio, perché non applicare norme Dl Rilancio?»
In una interrogazione a prima firma Vito De Filippo si segnala anche che l’accesso l'accesso con modalità Spid ai piani terapeutici Aifa web based ha complicato la vita dei pazienti cronici
Ridurre il colesterolo LDL è difficile? Arieti (cardiologo): «Ecco le tre motivazioni principali»
Tanti pazienti a rischio alto e molto alto non riescono a raggiungere i loro obiettivi terapeutici. Vediamo perché con Mario Arieti, cardiologo dell’ospedale Carlo Poma di Mantova
Colesterolo, Picani: «La combinazione di statine e ipolipemizzanti ideale per raggiungere target»
Le statine giocano un ruolo sostanziale nella gestione del colesterolo ma la terapia di combinazione con farmaci ipolipemizzanti rappresenta un’importante opzione terapeutica
Colesterolo, Pes: «Identificare corretta combinazione di terapie ipolipemizzanti per raggiungere target»
«Quanto più si riduce il valore del colesterolo LDL tanto più si abbassa l’incidenza degli eventi cardiovascolari – spiega la dottoressa Rosanna Pes a Sanità Informazione -. L’obiettivo è scoprire quelle molecole che, spesso in associazione, ci permettono di raggiungere i target terapeutici»
Anziani, molti farmaci e scarsa aderenza: da Italia Longeva la proposta di un indicatore nei LEA per misurarla in maniera standardizzata  
Lo studio: per il SSN risparmi per oltre 1,4 miliardi di euro l’anno con livelli ottimali di aderenza alle terapie per l’ipertensione e le dislipidemie
GLI ARTICOLI PIU’ LETTI
Non Categorizzato

Covid-19 e vaccini: i numeri in Italia e nel mondo

Al 12 aprile, sono 136.063.656 i casi di coronavirus in tutto il mondo e 2.937.096 i decessi. Ad oggi, oltre 773,55 milioni di dosi di vaccino sono state somministrate nel mondo. Mappa elaborata ...
Salute

Vaccini, mai più dosi avanzate: come funzionano le “liste di sostituti” in Lombardia, Lazio e Campania

Le chiamano "panchine", sono le liste straordinarie che le Regioni utilizzano per ottimizzare le dosi dopo l'ordinanza di Figliuolo. Ma chi rientra tra coloro che verranno contattati?
di Federica Bosco e Gloria Frezza
Salute

Terapia domiciliare anti-Covid, guida all’uso dei farmaci

Antivirali, antitrombotici, antibiotici e cortisone: facciamo chiarezza con gli esperti della SIMG (Società Italiana di Medicina Generale) ed il dirigente medico in Medicina Interna presso l&rs...