Lavoro 11 Marzo 2021 15:49

SIMG e SIMIT: «Pronta commissione congiunta di MMG e Infettivologi per coordinare terapie domiciliari»

«Questa commissione nazionale congiunta, sulla base delle migliori evidenze scientifiche nazionali e internazionali disponibili, definirà i criteri e le raccomandazioni per le terapie e i trattamenti domiciliari per pazienti con Covid-19» spiega il Prof. Claudio Cricelli, Presidente SIMG

A fronte di uno scarso coordinamento tra istituzioni nazionali ed enti territoriali e tra medici di famiglia e specialisti, arriva la proposta di una commissione congiunta formata dai Medici di Medicina Generale della SIMG – Società Italiana di Medicina Generale e delle Cure Primarie e dagli infettivologi della SIMIT – Società Italiana di Malattie Infettive e Tropicali.

I due presidenti, rispettivamente Claudio Cricelli e Marcello Tavio, hanno raggiunto l’accordo questa mattina e i lavori della Commissione prenderanno il via oggi stesso. «Come concordato con il Presidente SIMIT Marcello Tavio – sottolinea il Prof. Claudio Cricelli – la SIMG e la SIMIT fanno partire una commissione nazionale congiunta che sulla base delle migliori evidenze scientifiche nazionali e internazionali disponibili, incluse ovviamente le note AIFA, definisca i criteri e le raccomandazioni per le terapie e i trattamenti domiciliari per pazienti con Covid-19».

«Abbiamo condiviso questa decisione – continua Cricelli- e la nostra unità di intenti, per poi deliberare la costituzione della commissione nelle prossime ore. Le raccomandazioni della commissione saranno sottoposte al Ministro della Salute, all’Istituto Superiore di Sanità e al Comitato Tecnico Scientifico».

«L’unità di intenti fra le due società, SIMIT e SIMG, e la volontà di assicurare ai pazienti con Covid-19 in ogni stadio di malattia il miglior trattamento possibile, è totale – sottolinea il Dott. Marcello Tavio –. Sono finalmente arrivati i vaccini, stanno per arrivare gli anticorpi monoclonali, si stanno accumulando nuovi dati a favore e contro varie opzioni terapeutiche; ed è quindi il momento di allineare le risorse disponibili per la prevenzione e la cura del Covid-19 in una strategia di largo respiro, che offra al paziente la possibilità di accedere al trattamento più indicato fino dal primo istante in cui viene posta la diagnosi».

 

Iscriviti alla Newsletter di Sanità Informazione per rimanere sempre aggiornato

Articoli correlati
Congresso MMG, Cricelli: «Organizzare conferenza della medicina generale e delle cure territoriali nel SSN»
«Il Congresso SIMG cade in un momento cruciale della vita del nostro SSN e della nostra professione. Sarà l’occasione per proporre entro il primo semestre del 2022 l’organizzazione della prima Conferenza nazionale della medicina generale e delle cure territoriali nel SSN e nel sistema Paese Italia» sottolinea il Prof. Claudio Cricelli, Presidente SIMG
Nota 99 AIFA sui farmaci per BPCO, Lombardi (SIMG): «Bene i progressi, ma restano criticità»
Il coordinatore SIMG area Pneumologia: «Con Nota 99 tre progressi per i medici di famiglia. Attesa per ottobre la Nota 100 per il trattamento del diabete»
di Isabella Faggiano
Chi ha diritto alla certificazione di esenzione dal vaccino anti Covid-19?
Il vademecum della SIMG, in collaborazione con ministero della Salute e Istituto Superiore di Sanità, sui casi particolari in cui la vaccinazione contro il Covid-19 è controindicata o rinviabile
Anticorpi monoclonali efficaci anche contro variante Delta. SIMG e SIMIT chiedono nuovo modello di assistenza domiciliare
Pronto un documento congiunto frutto della collaborazione tra i Medici di famiglia della SIMG e gli infettivologi SIMIT, un manuale per tutta la classe medica che promuove la medicina del territorio e favorisce l’assistenza domiciliare. L'unica terapia certa contro il Covid-19  sono gli anticorpi monoclonali, in continua evoluzione
Vaccinazioni negli adulti e nei fragili, le nuove strategie per il post-Covid
Il position paper della SIMIT e l’innovativo vaccino contro l’herper zoster tra i temi protagonisti della Tavola Rotonda organizzata sul tema. «Fondamentale ripensare l’appropriatezza vaccinale alla luce di una medicina personalizzata che tenga conto di età e condizioni di salute»
GLI ARTICOLI PIU’ LETTI
Non Categorizzato

Covid-19 e vaccini: i numeri in Italia e nel mondo

Al 29 novembre, sono 261.519.267 i casi di Covid-19 in tutto il mondo e 5.200.271 i decessi. Ad oggi, oltre 7,6 miliardi di dosi di vaccino sono state somministrate nel mondo. Mappa elaborata dalla&nb...
Ecm

Proroga ECM in scadenza, De Pascale (Co.Ge.A.P.S.): «Inviate agli Ordini posizioni formative degli iscritti»

Il presidente del Consorzio Gestione Anagrafica Professioni Sanitarie a Sanità Informazione: «Pronti ad affrontare fine proroga, poi Ordini valuteranno che azioni intraprendere con inadem...
Salute

Covid-19, tre categorie per 10 potenziali terapie contro il virus

La Commissione Europea sta definendo una rosa di 10 potenziali terapie per il Covid-19. Come agiscono questi farmaci? Quando è possibile somministrali? A chi? Risponde, a Sanità Informaz...
di Isabella Faggiano