Salute 26 Agosto 2021 11:34

Ricorsi contro l’obbligo vaccinale respinti in tutta Europa. No della CEDU ai pompieri francesi

La Corte europea dei diritti umani ha respinto il ricorso dei pompieri francesi contro l’obbligo vaccinale. Nessuna causa vinta neppure in Italia dai ricorrenti al TAR contro le sospensioni. E intanto si parla di prolungare la durata del Green pass da 9 a 12 mesi (solo per i vaccinati)

Ricorsi contro l’obbligo vaccinale respinti in tutta Europa. No della CEDU ai pompieri francesi

Respinto il ricorso presentato da 672 vigili del fuoco francesi contro l’obbligo vaccinale. La decisione della Corte europea dei diritti umani di Strasburgo ha stabilito che la richiesta non poteva rientrare nel regolamento dell’articolo 39. Quest’ultimo avrebbe infatti permesso la sospensiva solo se chi ricorreva, in questo caso i pompieri, fosse stato esposto a un «rischio concreto di danno irreparabile».

Il ricorso era arrivato alla CEDU dopo la decisione del presidente Emmanuel Macron di rendere obbligatorio il vaccino per personale sanitario, militari, caregiver e pompieri entro il 15 settembre 2021. I rappresentanti dei pompieri hanno dunque deciso di ricorrere alla Corte di Strasburgo in quanto ritenevano che l’obbligo mettesse in discussione le basi della Costituzione francese. In molte dichiarazioni hanno infatti confermato di non essere no vax né contrari al vaccino in generale. Tuttavia, la CEDU ha negato la sospensione creando anche un precedente per eventuali ricorsi successivi.

Ricorsi al TAR, nessuno è andato a buon fine

La stessa sorte è toccata a tutti i ricorsi presentati al TAR da professionisti sanitari sospesi dal lavoro per aver rifiutato il vaccino. I giudici hanno sempre concluso che l’azienda sanitaria e l’Ordine avessero agito secondo legge. Da Lecce a Milano, per medici, infermieri, psicologi e veterinari italiani il verdetto è stato lo stesso. L’unica alternativa per continuare a lavorare senza vaccino è quella di essere spostati in mansioni che non prevedano il contatto con il pubblico. Ma non sempre è possibile.

Prolungare il Green pass a 12 mesi?

Intanto si parla seriamente di prolungare il Green pass da 9 a 12 mesi. Il ministro della Salute Roberto Speranza non si è sbilanciato sulla questione parlando di discussione ancora in atto. Dagli esperti, come spesso accade, i pareri sono contrastanti. Per Matteo Bassetti, direttore Malattie Infettive del San Martino di Genova, è una scelta corretta per chi si è vaccinato ma non per chi è guarito. Così per Walter Ricciardi, consigliere di Speranza, che però ricorda la necessità di un richiamo per i più fragili.

Per Mauro Minelli, coordinatore per il Sud Italia della Fondazione Medicina Personalizzata, non si può fare un discorso così “generale”: per chi è guarito e poi ha fatto il vaccino, per esempio, il Green pass potrebbe durare anche di più; al contrario, per malati oncologici, fragili e anziani prolungare la validità della certificazione a 12 mesi potrebbe risultare pericoloso.

 

Iscriviti alla Newsletter di Sanità Informazione per rimanere sempre aggiornato

Articoli correlati
Dal 1 giugno stop al Green Pass per chi arriva in Italia
Dal 1 giugno coloro che vogliono entrare nel nostro paese non avranno l'obbligo di esibire il Green Pass. Scadrà invece a metà giugno l'obbligo di indossare la mascherina negli spettacoli al chiuso
Speranza: «Inverno senza chiusure grazie a vaccini e Green Pass. Questa è la verità senza propaganda»
«Green pass scaricato 262 mln di volte. Strumento fondamentale di contrasto e gestione lotta al Covid». Così il ministro ha risposto al Question time alla Camera sull’eliminazione dell’obbligo della certificazione verde in relazione alla fine dello stato di emergenza
Obbligo vaccinale, primo via libera alla Camera. Dalla validità del Green pass alla quarantena a scuola, tutte le novità del decreto
Il provvedimento ora atteso al Senato per il via libera definitivo. Spaccatura nella maggioranza, la Lega si è astenuta. Tra le novità l’estensione del Green pass rafforzato per accedere agli uffici postali, bancari e finanziari, alle attività commerciali. Test antigenici gratuiti nelle scuole fino al 28 febbraio
di Francesco Torre
Green Pass, via al totocalendario sull’abolizione. Scienziati divisi
Si iniziano a fare le prime ipotesi su se, quando e come verrà abolito l'obbligo di Green Pass. Gli scienziati si dividono tra chi lo ritiene oggi uno strumento inutile e chi invece è convinto che serva ancora
«Siamo a favore del Green Pass, ma alcuni servizi sociali vanno garantiti a tutti». L’appello di Gianmario Gazzi (CNOAS) al Governo
Il Presidente del Consiglio Nazionale dell’Ordine degli Assistenti Sociali chiede al governo di inserire alcuni servizi sociali tra le attività essenziali per le quali non è necessario il Green Pass: «Una dimenticanza del genere non è accettabile, così ci dimentichiamo degli ultimi»
di Francesco Torre
GLI ARTICOLI PIU’ LETTI
Non Categorizzato

Covid-19 e vaccini: i numeri in Italia e nel mondo

Al 12 agosto, sono 588.479.576 i casi di Covid-19 in tutto il mondo e 6.430.693 i decessi. Ad oggi, oltre 12 miliardi di dosi di vaccino sono state somministrate nel mondo. Mappa elaborata dalla&...
Salute

Troppi malori improvvisi tra i giovani, uno studio rivela la causa

Alessandro Capucci, professore ordinario di malattie dell’apparato cardiovascolare, spiega come un eccesso di catecolamine circolanti possa determinare un danno cardiaco a volte fatale
Covid-19, che fare se...?

Per quanto tempo si rimane contagiosi?

È la domanda da un milione di dollari, la cui risposta può determinare le scelte sulla futura gestione della pandemia. Tuttavia, non c'è una riposta univoca...