Salute 8 Aprile 2022 14:53

Quarta dose, Mannucci: «Necessaria solo per anziani e fragili. In autunno nuovi vaccini per gli altri»

Per l’ematologo dell’ospedale Maggiore Policlinico di Milano che ha lavorato per Ema e Aifa il Covid diventerà endemico e sarà trattato come una delle tante influenze che ogni anno colpiscono milioni di italiani

Quarta dose, Mannucci: «Necessaria solo per anziani e fragili. In autunno nuovi vaccini per gli altri»

«Sono ancora pochi ad averla fatta, ma per i fragili e gli over 80 la quarta dose è fondamentale, lo confermano i dati raccolti ad Israele dove la quarta dose somministrata a tutti ha dato risposte positive solo negli ultraottantenni e nei fragili con malattie pregresse. Per il resto della popolazione si lavora ad un vaccino di nuova generazione per l’autunno, sempre con l’RNA messaggero in grado di fermare le varianti». Le parole di Pier Mannuccio Mannucci, ematologo dell’ospedale Maggiore, Policlinico di Milano, che ha lavorato per EMA ed AIFA ci proiettano in quello che sarà lo scenario del prossimo futuro, quando il Covid diventerà endemico e sarà esattamente trattato come una delle tante influenze che ogni anno mettono a letto nel periodo invernale milioni di italiani.

Cercare vaccini specifici per giocare d’anticipo sul virus

«La vera sfida è proprio questa – riprende –. Per capire l’evoluzione del Covid, così come accade già per le influenze, dovremo guardare lontano, come oggi si fa all’emisfero australe. Quando da noi è estate, da loro è già inverno e si sviluppano i nuovi virus che ritroveremo sei mesi più tardi. Lo stesso principio sarà alla base dei vaccini specifici che si faranno contro le varianti del Covid e che, si presume, avremo dal prossimo autunno».

A quel punto le temperature più basse porteranno alla diffusione delle nuove varianti e anche la protezione dei vaccini somministrati nei quattro o cinque mesi precedenti potrebbe non essere più sufficiente. Per questo nonostante il “no” di questi giorni alla quarta dose per tutti arrivato da Ema e del Centro europeo per la prevenzione e il controllo delle malattie in realtà è probabile che ci indirizzino verso nuova campagna vaccinale in autunno.

«I prossimi vaccini saranno di sicuro con la tecnica dell’RNA messaggero – aggiunge Mannucci –. Il vaccino Novavax con la proteina ricombinante non ha avuto un grande successo, perché tutto sommato i vaccini con l’RNA messaggero non ci sono stati problemi particolari e sono disponibili. Dovremo abituarci a convivere con il Covid, come facciamo con l’influenza. Le continue mutazioni del virus per sopravvivere lo rendono sempre meno grave, ma più infettivo. Per questo occorre proteggere i fragili e gli anziani perché, come accade già oggi per l’influenza, sono i soggetti più a rischio».

 

 

Iscriviti alla Newsletter di Sanità Informazione per rimanere sempre aggiornato

Articoli correlati
Usa, FDA raccomanda nuovi vaccini contro Omicron, si faranno a ottobre
Il Comitato consultivo sui vaccini e sui prodotti biologici correlati (VRBPAC), un gruppo di consulenti indipendenti della FDA, ha approvato i piani per il lancio di vaccini di nuova formulazione per questo autunno
Covid, Gimbe: «Più 50% dei casi in 7 giorni. Aumentano ricoveri, terapie intensive e decessi»
Il presidente della Fondazione Gimbe, Nino Cartabellotta: «Prosegue impennata nuovi casi settimanali»
Medici di famiglia: «Di questo passo entro agosto saremo in piena emergenza». Prevale il test “fai da te” per non perdere le ferie
«Di questo passo, entro agosto potremmo trovarci in piena emergenza Covid. Uno scenario al quale i cittadini non pensano più, perché ritengono che il Covid sia ormai una banale influenza, senza comprendere che il virus può ancora essere letale»
Negativo con i sintomi, quando posso ripetere il test?
Capita sempre più spesso che una persona con i sintomi del Covid-19 risulti negativa al primo test. Con Omicron sono stati segnalati più casi di positività ritardata. Meglio ripetere il test dopo 24 ore
Sanità, Boldrini (Pd): «Prorogare e stabilizzare operatori sociosanitari nei penitenziari e nelle RSA»
La senatrice chiede ai ministri competenti «quali ragioni abbiano spinto a rinunciare a questa dotazione di personale in strutture che operano sempre sotto organico con conseguente burn out»
GLI ARTICOLI PIU’ LETTI
Non Categorizzato

Covid-19 e vaccini: i numeri in Italia e nel mondo

Al 1° luglio, sono 547.500.575 i casi di Covid-19 in tutto il mondo e 6.335.874 i decessi. Ad oggi, oltre 11,74 miliardi di dosi di vaccino sono state somministrate nel mondo. Mappa elaborata dall...
Covid-19, che fare se...?

Quali sono i sintomi della variante Omicron BA.5 e quanto durano?

La variante Omicron BA.5 tende a colpire le vie aeree superiori, causando sintomi lievi, come naso che cola e febbre. I primi dati indicano che i sintomi durano in media 4 giorni
Covid-19, che fare se...?

Il vaccino può causare il Long Covid?

Uno studio americano ha segnalato una serie di sintomi legati alla vaccinazione anti-Covid. Ma per gli esperti non si tratta di Long Covid, ma solo di normali effetti collaterali