Salute 14 Luglio 2015 16:40

Ora si viaggia più sicuri: accordo Farnesina – Spallanzani

Nuovi contenuti per il sito. Ippolito “Occasione per sviluppare ulteriori sinergie”Ministero: “Una collaborazione strategica per assistere a distanza i connazionali”

Ora si viaggia più sicuri: accordo Farnesina – Spallanzani

Il sito www.viaggiaresicuri.it, baluardo dell’informazione al servizio degli italiani in viaggio messo a punto dal Ministero degli Esteri, da oggi avrà una marcia in più.


Per garantire un portale dai contenuti sempre più accurati, l’Unità di Crisi della Farnesina si avvarrà della collaborazione dell’Istituto Nazionale per le Malattie Infettive L. Spallanzani IRCSS, eccellenza italiana nel settore della sanità.

E’ stato infatti firmato pochi giorni fa alla Farnesina, dal Ministro plenipotenziario dell’Unità di crisi Claudio Taffuri e il Commissario Straordinario dell’Istituto Spallanzani Marta Branca, l’accordo in virtù del quale, senza alcun onere per il MAECI, lo Spallanzani aggiornerà e incrementerà in tempo reale i contenuti della sezione sanitaria del sito, con il contributo di uno staff di professionisti a disposizione. Nelle schede dei singoli Paesi l’utente potrà verificare quali siano le patologie endemiche presenti e le eventuali precauzioni da adottare. L’accordo prevede inoltre che, in casi di eccezionale gravità ed urgenza sulla sicurezza dei connazionali all’estero, l’Istituto, su richiesta dell’Unità di Crisi, potrà mettere a disposizione proprio personale all’estero.

Il testo aprirà anche la strada ad una collaborazione più approfondita tra la Farnesina e lo Spallanzani in quei settori strategici l’Unità di Crisi, come l’assistenza a distanza in caso di calamità naturali o al rientro di connazionali da zone endemiche. Una sinergia, quella tra Farnesina e Spallanzani, già rodata con successo in diverse occasioni, come quella che ha consentito l’evacuazione e l’ospedalizzazione del connazionale Fabrizio Pulvirenti, medico di Emergency, ammalatosi di Ebola lo scorso dicembre in Sierra Leone.

Entusiasmo da parte di Giuseppe Ippolito, direttore scientifico dello Spallanzani, e promotore della esperienza di collaborazione con il Ministero per le emergenze epidemiche: “Lo Spallanzani mette a disposizione dell’Unità di crisi le proprie competenze al fine di garantire anche ai nostri connazionali una ulteriore possibilità di guida, orientamento e supporto (clinico, diagnostico, epidemiologico, preventivo e di ricerca) nei confronti delle malattie infettive. E’ questa una ottima occasione per sviluppare ulteriori sinergie allo scopo di integrare i temi di sicurezza sanitaria e l’attività di prevenzione ed assistenza ai connazionali all’estero fornita dal Ministero degli Affari Esteri. Consente inoltre di mettere in comune informazioni relative a specifiche situazioni sanitarie ed epidemiologiche all’estero”.

Articoli correlati
Cocktail vaccini, Cifaldi: «Pochi studi, avventate le dichiarazioni sulla sicurezza»
di Luciano Cifaldi, segretario generale Cisl Medici Lazio
di Luciano Cifaldi, segretario generale Cisl Medici Lazio
Vaccini, Ippolito (Cts): «Rischi Covid maggiori di ipotetici eventi avversi. Tanto basta per decisioni razionali»
Dalle rare reazioni avverse di AstraZeneca e Johnson&Johnson ai dubbi sulla seconda dose, le risposte del direttore scientifico dello Spallanzani e membro del Cts Giuseppe Ippolito
di Peter D'Angelo
Covid-19, tutto sul vaccino made in Italy ReiThera – Spallanzani
Il vaccino Spallanzani-Reithera Grad-Cov-2 raccoglie i frutti della sperimentazione. La Fase 2 partirà a breve e vedrà arruolati 900 volontari: si punta ad averlo già a settembre
Ippolito (Spallanzani) in audizione alla Camera: «Epidemia occasione per riformare Ssn»
Il direttore scientifico dell'Istituto nazionale malattie infettive Lazzaro Spallanzani di Roma è stato ascoltato in Commissione Affari Sociali alla Camera nell'ambito dell'esame, in sede consultiva, della proposta di Piano nazionale di ripresa e resilienza
Vaccino ReiThera, terminata la Fase 1: «Risultati più che promettenti, protezione da SARS-CoV-2 con una sola dose»
Il vaccino GRAd-COV2 ha terminato la fase 1 di sperimentazione e i risultati giustificano il prosieguo del suo sviluppo. Ippolito: «Nessun risultato avverso nei primi 28 giorni». Arcuri: «Governo entrerà in capitale ReiThera per fase 2 e 3»
GLI ARTICOLI PIU’ LETTI
Non Categorizzato

Covid-19 e vaccini: i numeri in Italia e nel mondo

Al 3 dicembre, sono 264.261.428 i casi di Covid-19 in tutto il mondo e 5.235.680 i decessi. Ad oggi, oltre 8,08 miliardi di dosi di vaccino sono state somministrate nel mondo. Mappa elaborata dalla&nb...
Ecm

Proroga ECM in scadenza, De Pascale (Co.Ge.A.P.S.): «Inviate agli Ordini posizioni formative degli iscritti»

Il presidente del Consorzio Gestione Anagrafica Professioni Sanitarie a Sanità Informazione: «Pronti ad affrontare fine proroga, poi Ordini valuteranno che azioni intraprendere con inadem...
Salute

«A Natale 25-30mila casi al giorno e 1000 decessi settimanali. Tutto dipenderà dal Governo». L’analisi del fisico Sestili

L’intervista al divulgatore scientifico Giorgio Sestili: «La curva continuerà a crescere di un 25-30% settimanale. Lo scenario drammatico in Austria e Germania si può ripropo...