Salute 10 Febbraio 2021 06:01

Ippolito (Spallanzani) in audizione alla Camera: «Epidemia occasione per riformare Ssn»

Il direttore scientifico dell’Istituto nazionale malattie infettive Lazzaro Spallanzani di Roma è stato ascoltato in Commissione Affari Sociali alla Camera nell’ambito dell’esame, in sede consultiva, della proposta di Piano nazionale di ripresa e resilienza

«L’epidemia è un’occasione che non va sprecata per riorganizzare il Servizio sanitario nazionale». È cominciata così, con una citazione di Papa Francesco, l’audizione in Commissione Affari Sociali alla Camera nell’ambito dell’esame, in sede consultiva, della proposta di Piano nazionale di ripresa e resilienza, di Giuseppe Ippolito, direttore scientifico dell’Istituto nazionale malattie infettive Lazzaro Spallanzani di Roma.

Il Pnrr, ha spiegato Ippolito, è un «documento corposo, su cui c’è stato un grande lavoro, ma ancora in fase di definizione. Mancano obiettivi chiari e gran parte delle risorse andranno a finire in edilizia sanitaria e tecnologia, che sono importanti, ma non rappresentano un piano a lungo termine. È necessario che la politica identifichi i bisogni del Paese, con una pianificazione dettagliata».

«Per il sistema salute – ha continuato – c’è bisogno di integrazione, per garantire continuità dalla prevenzione alla cura», ma soprattutto «non è chiaro» il modello a cui si guarda: «La sensazione è di un modello di Ssn industrialistico che dia anche benefici economici, ma che rischia di non tenere conto di funzioni essenziali, non remunerative ma che fanno parte della capacità dello Stato di dare risposte; di non tenere conto delle disparità geografiche e dell’importanza del territorio».

Secondo Ippolito «serve una riforma degli Irccs (gli istituti che coniugano ricerca e assistenza ai pazienti, ndr), ma devo dire che gli Irccs sono molti, forse troppi, e molti lavorano sulle stesse tematiche. Negli anni ci sono state anche pressioni politiche per riconoscimenti di molti Istituti che forse non avevano le caratteristiche per fare questo lavoro. Le duplicazioni non servono».

«I sistemi di finanziamenti alla ricerca devono essere chiari e a lungo termine: la ricerca è fatta di competitività e non di competizione. Competitività basata sulla qualità e non su sistemi di pressione». Infine, è necessaria, per il direttore scientifico dell’Istituto nazionale malattie infettive Lazzaro Spallanzani di Roma, una struttura di coordinamento forte a livello nazionale, all’interno delle Istituzioni, che dia respiro a lungo termine ai programmi di ricerca.

Iscriviti alla Newsletter di Sanità Informazione per rimanere sempre aggiornato

Articoli correlati
Vaiolo delle scimmie, al via la campagna vaccinale in Italia
Da oggi, vaccini allo Spallanzani di Roma, in settimana a Milano. Le dosi attualmente disponibili, 16 mila, saranno suddivise tra le Regioni con il più alto numero di casi segnalati: Lombardia, Lazio, Emilia-Romagna e Veneto. Personale di laboratorio con possibile esposizione diretta a orthopoxvirus, persone gay, transgender, bisessuali e altri uomini che hanno rapporti sessuali con uomini (MSM) tra i primi a ricevere la vaccinazione
Super Green Pass, manovra e fine vita nella settimana parlamentare
Entra nel vivo l’esame della Legge di Bilancio 2022: si punta a chiudere al Senato entro Natale. In commissione Affari sociali esame del decreto legislativo sull’assegno unico, mentre in commissione Sanità continuano le audizioni sulla riforma della medicina territoriale. Il premier Draghi atteso per le comunicazioni in vista del consiglio europeo
di Francesco Torre
Minori stranieri non accompagnati tra vulnerabilità e resilienza. CISMAI presenta percorsi di accoglienza, presa in carico, tutela e cura
Il volume, ultima pubblicazione di una collana FrancoAngeli interamente curata da CISMAI, offre una panoramica sul tema dei minori stranieri che affrontano un viaggio pieno di aspettative e speranze, abbracciando la complessità del fenomeno dal punto di vista psicologico, normativo, socio-educativo e specialistico
Igienisti dentali, Di Marco (CDN): «PNRR occasione unica per assistiti con vulnerabilità sanitaria e sociale»
La presidente della Commissione d'Albo nazionale degli Igienisti Dentali Caterina Di Marco: «Una presenza maggiore nel SSN contribuirebbe a ridurre le spese terapeutiche sia per patologie odontoiatriche che sistemiche, come cardiopatie, diabete, parti pre-termine»
di Isabella Faggiano
Assunzioni, tamponi gratis, sostegno alla ricerca e sequenziamento Covid: le novità in sanità del Dl Sostegni bis
La Camera ha approvato il Decreto che stanzia 40 miliardi per contenere impatto sociale ed economico della pandemia. Tra le novità l’esenzione ticket per i guariti da malattia severa da Covid e il potenziamento dei servizi di neuropsichiatria infantile. Ridotta l’IVA per gli acquisiti nella ricerca. Liste d’attesa, prorogate misure per prestazioni aggiuntive
GLI ARTICOLI PIU’ LETTI
Non Categorizzato

Covid-19 e vaccini: i numeri in Italia e nel mondo

Al 12 agosto, sono 588.479.576 i casi di Covid-19 in tutto il mondo e 6.430.693 i decessi. Ad oggi, oltre 12 miliardi di dosi di vaccino sono state somministrate nel mondo. Mappa elaborata dalla&...
Covid-19, che fare se...?

Paracetamolo o ibuprofene, cosa prendere contro i sintomi del Covid?

È la domanda che si fanno molti di coloro che sono stati colpiti lievemente dal virus Sars-CoV-2
Salute

Troppi malori improvvisi tra i giovani, uno studio rivela la causa

Alessandro Capucci, professore ordinario di malattie dell’apparato cardiovascolare, spiega come un eccesso di catecolamine circolanti possa determinare un danno cardiaco a volte fatale