Salute 9 Febbraio 2021 17:34

Recovery Plan, Urbani (Min. Salute): «Investire su territorio, case di comunità e assistenza domiciliare»

Le proposte di Andrea Urbani, direttore generale della Direzione generale della programmazione sanitaria del Ministero della Salute, nel corso della sua audizione alla Commissione Affari sociali

Case di comunità, nuovi modelli standard e modalità condivise nella gestione dell’assistenza sanitaria, investimento nelle infrastrutture, nei macchinari e nelle strutture intermedie. Sono questi alcuni degli obiettivi da raggiungere attraverso le risorse del Recovery Plan per migliorare, in maniera decisa e sistemica, la sanità italiana. Li ha elencati Andrea Urbani, direttore generale della Direzione generale della programmazione sanitaria del Ministero della Salute, nel corso della sua audizione alla Commissione Affari sociali, nell’ambito dell’esame in sede consultiva della proposta di piano nazionale di ripresa e resilienza.

Urbani ha esordito sottolineando che si tratta di un argomento «ancora in evoluzione. Personalmente – ha spiegato – sono intervenuto in una serie di proposte che poggiano sull’esigenza di valorizzare e rafforzare, con adeguati investimenti, una delle aree maggiormente oggetto di discussione nelle settimane e nei mesi precedenti: il territorio. È necessario – ha spiegato Urbani – un forte investimento sulla sanità territoriale», per la quale «servono modelli standard e modalità di gestione condivise nell’ambito dell’assistenza sanitaria e socio-sanitaria».

Altra idea su cui puntare sono «le case della comunità», grazie alle quali «potersi fare carico in toto della persona» attraverso «un pool di professionisti diversi. Ciò vuol dire pensare all’ambiente, all’alimentazione, alla salute in generale».

Altri investimenti andranno fatti in «strutture intermedie per decongestionare gli ospedali» e nell’ «assistenza domiciliare, a seconda delle condizioni economico-sociali dei pazienti. Laddove possibile – ha spiegato – dobbiamo essere noi a muoverci e non il paziente». Investimenti anche per le «strutture ospedaliere, al fine di ammodernare l’edilizia e adeguarle alle normative sismiche e antincendio», oltre che per «sostituire strumenti obsoleti, ovvero che hanno almeno 5 anni». In aggiunta, «informatizzazione e digitalizzazione, strumenti necessari per collegare le strutture sanitarie al territorio». Infine, bisognerà ammodernare anche «la legislazione e i percorsi che consentono di far partire i cantieri», necessari alla ristrutturazione o costruzione delle strutture, e «dei flussi informativi».

Iscriviti alla Newsletter di Sanità Informazione per rimanere sempre aggiornato

Articoli correlati
Covid-19, Speranza: «Dal primo dicembre richiamo vaccino per 40-60enni»
Scaricati oltre 122 milioni di Green pass, mentre 2,5 milioni di italiani hanno già fatto la terza dose. Le parole del Ministro della Salute al Question time alla Camera
Farmacie, approvata remunerazione aggiuntiva per i farmaci erogati in Ssn. Cosa prevede il Decreto
Pubblicato in Gazzetta Ufficiale il decreto dal Ministro della Salute di concerto con il Ministro dell’Economia e delle Finanze
Cannabis medica, in arrivo bandi per società private e pubbliche. Poli (Sirca): «Grande opportunità per il Paese»
Il Presidente della Società Italiana Ricerca Cannabis spiega a Sanità Informazione cosa aspettarci dopo l’annuncio del Sottosegretario Costa
Covid-19, Lorenzin: «Mio obbligo vaccinale e Green pass molto simili»
L'ex ministra della Salute ha partecipato all'ultimo congresso Sumai: «Medici fondamentali per convincere quella nicchia di pazienti che non si vuole vaccinare»
Ho contratto il Covid-19 dopo la prima dose di vaccino, cosa devo fare?
Cosa fare se una persona contrae il Covid-19 successivamente alla somministrazione della prima dose di vaccino? Il Ministero della Salute ha fornito i chiarimenti necessari tramite una circolare firmata dal Direttore della Prevenzione, Gianni Rezza
GLI ARTICOLI PIU’ LETTI
Non Categorizzato

Covid-19 e vaccini: i numeri in Italia e nel mondo

Al primo dicembre, sono 262.857.019 i casi di Covid-19 in tutto il mondo e 5.216.780 i decessi. Ad oggi, oltre 7,99 miliardi di dosi di vaccino sono state somministrate nel mondo. Mappa elaborata dall...
Ecm

Proroga ECM in scadenza, De Pascale (Co.Ge.A.P.S.): «Inviate agli Ordini posizioni formative degli iscritti»

Il presidente del Consorzio Gestione Anagrafica Professioni Sanitarie a Sanità Informazione: «Pronti ad affrontare fine proroga, poi Ordini valuteranno che azioni intraprendere con inadem...
Salute

Covid-19, tre categorie per 10 potenziali terapie contro il virus

La Commissione Europea sta definendo una rosa di 10 potenziali terapie per il Covid-19. Come agiscono questi farmaci? Quando è possibile somministrali? A chi? Risponde, a Sanità Informaz...
di Isabella Faggiano