Salute 17 Marzo 2022 16:37

Liste d’attesa e ritardi, il punto d’ascolto Pronto Senior Salute per aiutare i cittadini

Attivato da Senior Italia FederAnziani, il servizio supporta chi ha problemi con le liste d’attesa. Il tema al centro di una puntata speciale del tg Senior News

Liste d’attesa e ritardi, il punto d’ascolto Pronto Senior Salute per aiutare i cittadini

Come si legge una ricetta medica? Che cos’è la classe di priorità? Entro quando si ha diritto per legge ad avere appuntamento per una prestazione sanitaria? E’ questo il tema al centro di un’edizione speciale di Senior News, il tg di Senior Italia FederAnziani, tutta dedicata al tema delle liste d’attesa e a Pronto Senior Salute, il punto d’ascolto e supporto che la federazione della terza età ha attivato proprio per aiutare chi ha problemi con le liste d’attesa.

La puntata del tg, andata in onda nei giorni scorsi in tv su Canale Italia e su un network di oltre 100 radio, ha voluto aiutare i cittadini a capire meglio il funzionamento della ricetta medica e della prescrizione, per esempio, di una visita diagnostica, facendo luce su temi e aspetti di cui molto spesso i cittadini stessi non sono consapevoli. Tutto questo in uno scenario, in cui, il già cronico ritardo nelle liste d’attesa, ha subito un ulteriore rallentamento in conseguenza dell’impatto della pandemia sul nostro sistema sanitario.

Ecco la puntata speciale di Senior News dedicata a Pronto Senior Salute e alle liste d’attesa:

Senior News 07/03/2022: Edizione speciale dedicata a Pronto Senior Salute . 06/62274404

Senior News 07/03/2022: – Edizione speciale dedicata a Pronto Senior Salute n. 06/62274404, il servizio gratuito di Senior Italia FederAnziani dedicato agli over 65 che non riescono a prenotare una prestazione sanitaria nei tempi stabiliti dalla legge, interviste a:Prof. Fabio Monzani – Direttore Uo Geriatria AOU PisanaGabriella Vittorio – Responsabile Pronto Senior Salute – Prescrizioni mediche, le classi di priorità, servizio di Leonardo Zanda

Pubblicato da Senior Italia Federanziani su Lunedì 7 marzo 2022

 

Le prestazioni sanitarie hanno registrato negli ultimi due anni, a causa dell’emergenza Covid, notevoli ritardi, con liste d’attesa sempre più lunghe per una visita specialistica, un esame diagnostico o un ricovero. Secondo i dati dell’Osservatorio Nazionale Screening le prestazioni effettuate tra gennaio 2020 e maggio 2021 si sono ridotte rispetto al 2019 del 35% per la cervice, del 28,5% per la mammella e del 34,3% per il colon retto. Invece la stima delle lesioni tumorali che potrebbero subire un ritardo diagnostico è pari a 3.504 lesioni CIN2+, 3.558 carcinomi mammari, 1.376 carcinomi colonrettali e oltre 7.763 adenomi avanzati del colon retto. Ritardi che naturalmente si stanno ripercuotendo sulla salute delle persone, in particolare dei fragili e degli anziani, spesso affetti da comorbilità.

Proprio per aiutare gli anziani ad ottenere il rispetto dei tempi indicati nella prescrizione del medico, negli scorsi mesi Senior Italia FederAnziani ha attivato il servizio gratuito Pronto Senior Salute al numero 06.62274404 a cui arrivano centinaia di telefonate ogni settimana. Si rivolgono ormai a Pronto Senior Salute non solo i senior, i caregiver, i figli, e i nipoti per conto di genitori e nonni, ma anche persone di tutte le età che non riescono a interfacciarsi con i Cup. Il servizio aiuta coloro che si vedono fissare appuntamenti con tempistiche difformi da quanto previsto dal piano nazionale per il governo delle liste d’attesa per il triennio 2019-2021. Il punto d’ascolto li supporta a ottenere il rispetto da parte dei CUP dei tempi indicati dai medici all’interno delle prescrizioni per le visite specialistiche, gli esami diagnostici e i ricoveri e troppo spesso ignorati al momento dell’assegnazione degli appuntamenti.

Il numero 06.62274404 di Pronto Senior Salute è attivo dal lunedì al venerdì dalle 9.30 alle 13.00 e dalle 15.00 alle 17.30 ed è raggiungibile da telefono fisso e mobile. Il costo del servizio è quello di una normale chiamata verso rete fissa secondo il piano tariffario del chiamante. Una centrale operativa con operatori qualificati è a disposizione dei cittadini per prendere in carico le richieste di assistenza relative a tutti quei casi in cui l’appuntamento erogato dal CUP per una prestazione sia in ritardo rispetto alle tempistiche stabilite dalla normativa in relazione alle diverse classi di priorità. Alla segnalazione segue la presa in carico da parte di Senior Italia FederAnziani del singolo caso, attraverso un’attività di segnalazione ai soggetti competenti al fine di ottenere il rispetto dei tempi di attesa garantiti per legge per tutte le prestazioni erogate dal servizio sanitario nazionale e dalla sanità pubblica.

 

Iscriviti alla Newsletter di Sanità Informazione per rimanere sempre aggiornato

Articoli correlati
Si possono bere alcolici quando si risulta positivi al Sars-CoV-2?
Il consumo di alcolici è controindicato quando si è positivi al virus Sars CoV-2. Gli studi mostrano infatti che gli alcolici possono compromettere il sistema immunitario
Effetti della pandemia, AIP: «Aumentano tentativi di suicidio tra i giovani. Per anziani rischio solitudine»
A Firenze sino al 25 maggio il 22° Congresso dell’Associazione Italiana Psicogeriatria “Dopo la pandemia: la sfida per una medicina a misura della terza età”. Previsti oltre 800 specialisti
Dopo quanto tempo ci si può ammalare di nuovo di Covid-19?
Gli studi indicano che le reinfezioni con Omicron sono più frequenti. Una ricerca suggerisce un intervallo tra i 90 e i 640 giorni, un'altra tra i 20 e i 60 giorni
DL Riaperture, via libera dalla Camera. Cosa cambia per mascherine, isolamento, green pass e obbligo vaccinale
Il provvedimento recepisce la fine dello stato di emergenza. Prorogato lo smart working per i lavoratori fragili. Medici in quiescenza potranno continuare a ricevere incarichi di lavoro autonomo
di Francesco Torre
Epatiti misteriose, il microbiologo: «Adenovirus resta indiziato numero 1, non si esclude correlazione con Sars-CoV-2»
Il responsabile di Microbiologia del Bambino Gesù sulle epatiti virali acute nei bambini: «Lockdown e mascherine potrebbero aver scatenato un debito immunitario». Quali sono i sintomi da tenere d'occhio
GLI ARTICOLI PIU’ LETTI
Non Categorizzato

Covid-19 e vaccini: i numeri in Italia e nel mondo

Al 5 luglio, sono 550.055.526 i casi di Covid-19 in tutto il mondo e 6.340.167 i decessi. Ad oggi, oltre 11,76 miliardi di dosi di vaccino sono state somministrate nel mondo. Mappa elaborata dalla&nbs...
Covid-19, che fare se...?

Quali sono i sintomi della variante Omicron BA.5 e quanto durano?

La variante Omicron BA.5 tende a colpire le vie aeree superiori, causando sintomi lievi, come naso che cola e febbre. I primi dati indicano che i sintomi durano in media 4 giorni
Covid-19, che fare se...?

Negativo con i sintomi, quando posso ripetere il test?

Capita sempre più spesso che una persona con i sintomi del Covid-19 risulti negativa al primo test. Con Omicron sono stati segnalati più casi di positività ritardata. Meglio ripet...