Salute 14 Luglio 2022 12:57

La variante Centaurus raccoglierà il testimone di Omicron 5?

La variante Centaurus si sta diffondendo molto rapidamente in India. Attualmente è stata rilevata in 10 paesi, tra cui Regno Unito e Germania. Sembra essere più contagiosa ma non più grave o letale

La variante Centaurus raccoglierà il testimone di Omicron 5?

Questa ondata di contagi Covid è guidata dalla variante Omicron 5. La prossima potrebbe essere invece trainata dalla variante BA.2.75, ribattezzata Centaurus, che si sta diffondendo rapidamente in India e che ha da poco iniziato a diffondersi anche nel Regno Unito. Identificata per la prima volta a maggio, dai primi dati che abbiamo sembra essere più contagiosa e più elusiva rispetto all’immunità acquisita tramite vaccinazione e infezione. Ma non ci sono evidenze che possa causare forme di malattia più gravi. Almeno secondo Paul Hunter, un esperto di malattie infettive dell’Università dell’East Anglia (UEA), convinto che una nuova ondata di Centaurus sarà meno mortale delle precedenti.

La variante Centaurus non sembra essere più letale delle altre

«È sempre difficile dire con certezza cosa succederà», dice Hunter. «Potrebbe diffondersi di più se colpirà la Gran Bretagna in autunno. Ma al momento – continua – non sembra che sarà più letale di BA.5 e potrebbe anche essere in generale meno letale perché con ogni ondata c’è più protezione. La ricerca attuale suggerisce che la combinazione di un’infezione recente e la vaccinazione offre la migliore protezione, quindi l’ondata attuale potrebbe aiutare a proteggere le persone da un’ondata autunnale causata da BA.2.75».

Il virus Sars-CoV-2 continua ad accumulare mutazioni

Secondo David Livermore, un microbiologo in pensione presso l’UEA, la variante Centaurus è solo l’ultima di una linea infinita di sottovarianti Omicron. Il virus Sars-CoV-2 si evolve costantemente mentre cerca di diffondersi. La maggior parte delle mutazioni sono innocue. Tuttavia, alcune di queste possono dargli un vantaggio nel tempo, rendendolo ad esempio più contagioso. Poiché Sars-CoV-2 muta nel tempo, possono spuntare varianti o ceppi geneticamente distinti. Ad esempio, l’ondata di gennaio 2021 è stata causata da Alpha, poi c’è stata la Delta e il ceppo Omicron originale è stato responsabile del picco dello scorso inverno. L’ondata di aprile in Gran Bretagna è stato innescata dalla sottovariante BA.2, un sottotipo di Omicron considerato contagioso quasi quanto il morbillo.

Non ci sono evidenze che la variante Centaurus possa causare infezioni gravi

L’attuale «rinascita» del virus è guidata da BA.5, che sembra essere ancora più contagiosa di BA.2. BA.2.75, la variante Centaurus, è in realtà una propaggine della variante BA.2 di aprile, ma in teoria si pensa che sia la più contagiosa di tutte. «L’esperienza mostra che nuove varianti continueranno a diffondersi nella popolazione umana, probabilmente per diversi anni», dice Livermore. «Omicron BA2.75 è un ulteriore esempio. È molto trasmissibile, ma non c’è motivo di credere che causi un’infezione più grave della classica Omicron», aggiunge. A proposito dell’attuale riacutizzazione dell’India, lo scienziato ritiene che «non ci sono prove di un aumento della mortalità».

I casi in India si stanno moltiplicando, ma ancora difficile prevedere effetti della variante Centaurus

I dati suggeriscono che il numero di casi in India è quadruplicato in un mese. «Gli ultimi due anni di lockdown e restrizioni – dice Livermore – hanno causato enormi danni collaterali alla società, all’istruzione, all’assistenza sanitaria e all’economia. Dobbiamo lavorare per riparare a questo, non estenderli con il panico su ogni nuova variante». Finora BA.2.75 è stato avvistato così poco in Gran Bretagna che i dati ufficiali sui casi non sono ancora disponibili. È stata rilevata anche in 10 altri paesi, tra cui Australia, Germania, Regno Unito e Canada.
Matthew Binnicker, virologo della Mayo Clinic di Rochester, Minnesota, afferma: «È ancora molto presto per trarre troppe conclusioni. Ma sembra che, soprattutto in India, le velocità di trasmissione stia mostrando una sorta di aumento esponenziale». Se supererà BA.5 è ancora da capire, secondo gli studiosi.

 

Iscriviti alla Newsletter di Sanità Informazione per rimanere sempre aggiornato

Articoli correlati
A che punto siamo con i vaccini anti-Covid aggiornati?
I vaccini anti-Covid aggiornati sono attesi per il prossimo autunno. Ma ancora nessuno è stato autorizzato e il «più aggiornato» deve ancora essere sottoposto ai test clinici
Studio rivela il sintomo Covid che colpisce i vaccinati
I dati raccolti dall'App ZOE Health Study indicano stato un aumento delle segnalazioni di diarrea nel gennaio 2022 tra i vaccinati. Il sintomo dura in media 2-3 giorni
Covid, Fiaso: «Giù del 20% i ricoveri nell’ultima settimana, -22% nelle terapie intensive»
Le terapie intensive segnano un -22% rispetto alla settimana precedente e un indice di occupazione del 4,4%. In calo del 27% i ricoveri Covid pediatrici negli ospedali aderenti al network sentinella di Fiaso
Vaccini adattati alle varianti per l’autunno-inverno: accordo tra Ue e Moderna
Moderna sposta dall'estate in corso al prossimo inverno i calendari di consegna dei vaccini agli Stati membri, quando ce ne sarà più bisogno. La commissaria Ue alla Salute Kyriakides: «In autunno ci saranno vaccini adattati alle varianti Covid»
Covid-19, test salivare 2 in 1: in due ore individua il virus e conta gli anticorpi
I suoi ideatori lo hanno definito «economico, accurato, preciso e ultra sensibile». Il prototipo potrebbe migliorare notevolmente la risposta globale alle future pandemie e fornire indicazioni sul tipo di trattamento che il paziente dovrebbe ricevere
GLI ARTICOLI PIU’ LETTI
Non Categorizzato

Covid-19 e vaccini: i numeri in Italia e nel mondo

Al 12 agosto, sono 588.479.576 i casi di Covid-19 in tutto il mondo e 6.430.693 i decessi. Ad oggi, oltre 12 miliardi di dosi di vaccino sono state somministrate nel mondo. Mappa elaborata dalla&...
Covid-19, che fare se...?

Paracetamolo o ibuprofene, cosa prendere contro i sintomi del Covid?

È la domanda che si fanno molti di coloro che sono stati colpiti lievemente dal virus Sars-CoV-2
Salute

Troppi malori improvvisi tra i giovani, uno studio rivela la causa

Alessandro Capucci, professore ordinario di malattie dell’apparato cardiovascolare, spiega come un eccesso di catecolamine circolanti possa determinare un danno cardiaco a volte fatale