Salute 13 Gennaio 2021 16:28

In Alto Adige vaccinato solo il 50% dei sanitari: si passa agli over 80. Oberrauch (OMCeO Bolzano): « Ma buona adesione tra i medici»

La provincia autonoma cambia strategia e anticipa la fase due della campagna vaccinale

In Alto Adige vaccinato solo il 50% dei sanitari: si passa agli over 80. Oberrauch (OMCeO Bolzano): « Ma buona adesione tra i medici»

Fanalino di coda italiano con il 37,6% di dosi somministrate tra quelle ricevute. A Bolzano e provincia sono stati tanti gli operatori sanitari a rifiutare il vaccino contro il Covid-19. Sono state utilizzate circa ottomila dosi sulle ventimila ricevute.

Si parte, in anticipo, con over 80 e categorie a rischio

Per recuperare il ritardo sulle altre Regioni e con l’intenzione di utilizzare entro la settimana il 60% delle dosi consegnate, l’assessore alla sanità Thomas Widmann, in accordo con Roma, ha deciso di anticipare i tempi e partire subito con la vaccinazione anti-Covid agli ottantenni e ai pazienti considerati a rischio.

«In Provincia di Bolzano tanti non vogliono farsi vaccinare per vari motivi, non c’è un’apertura al vaccino come nel resto d’Italia – ha spiegato l’assessore Widmann in conferenza stampa –. La tendenza a rifiutare il farmaco è diffusa anche tra il personale sanitario». Ma quali sono le motivazioni di questa chiusura al vaccino?

Oberrauch (OMCeO Bolzano): «Buona adesione tra i medici»

«Dobbiamo attendere i dati ufficiali che arriveranno nelle prossime settimane, ma credo che da parte del personale medico ci sia stata una buona adesione al vaccino anti-Covid – ha voluto precisare ai nostri microfoni la presidente dell’Ordine dei Medici di Bolzano Monica Oberrauch –. Chiaramente, non posso parlare per gli infermieri e il personale delle Rsa». La presidente, inoltre, si è dichiarata assolutamente in linea con il cambio di programma messo a punto dalla Regione che permette di anticipare la vaccinazione anti-Covid agli over 80 e ai pazienti fragili.

Burioni: «Governo valuti il vaccino obbligatorio per i sanitari»

La vicenda riapre il dibattito sull’obbligatorietà del vaccino per i professionisti sanitari. Sul tema è tornato, su Twitter, il virologo Roberto Burioni: «Molti, troppi operatori sanitari rifiutano senza motivazioni razionali il vaccino, mettendo a rischio i pazienti che dovrebbero curare – ha sottolineato -. Il Governo deve decidere urgentemente se rendere obbligatoria per i sanitari la vaccinazione con una Legge».

Anche dalla presidente Oberrauch non c’è chiusura: «È necessaria una legge ben fatta che imponga l’obbligo sul territorio nazionale. È chiaro che la mia libertà finisce quando metto in pericolo il prossimo. Nel momento in cui lavoro con i pazienti – ha precisato – io ho l’obbligo morale e fisico di tutelare me stessa e garantire la sicurezza agli ammalati e ai suoi familiari. Questo discorso riguarda tutti i vaccini e non solo quello per il Covid-19» ha concluso.

 

Iscriviti alla Newsletter di Sanità Informazione per rimanere sempre aggiornato

Articoli correlati
Senior Italia FederAnziani: «Boom di calo dell’aderenza alla terapia negli anziani»
Messina: «Occorrono nuove forme di supporto per migliorare la presa in carico del paziente e l’aderenza terapeutica, sfruttando le potenzialità delle nuove tecnologie»
Variante Delta, quanto proteggono i vaccini? Il caso Uk
Quella che fino a poco tempo fa chiamavamo “variante indiana” è molto più contagiosa e pericolosa di quella inglese. I vaccini attualmente disponibili offrono una protezione adeguata?
Fisioterapisti e Covid, i numeri dello studio AIFI: uno su sette positivo durante la prima ondata
La ricercatrice Silvia Gianola, prima autrice dello studio pubblicato su 'Physical Therapy': «Picco di prevalenza più alto nel mese di marzo quando uno su tre dei fisioterapisti che avevano fatto il tampone risultavano positivi»
Sospensione AstraZeneca, Cisl Medici Lazio: «Doverosa, ma è ora di riflettere sul da farsi»
Con nota protocollo U0517817 del 11.06.2021 la Direzione Regionale Salute e Integrazione Sociosanitaria della Regione Lazio ha sospeso la somministrazione del vaccino Vaxevria, comunemente noto come Astra-Zeneca «in attesa degli imminenti pronunciamenti delle istituzioni e degli Enti Regolatori competenti circa possibile limitazioni di uso». «La Cisl Medici Lazio plaude alla iniziativa – si legge nella nota – peraltro […]
Vaccinare i più piccoli ha senso? I dubbi degli scienziati tra immunità di gregge e pericolo varianti
Su Nature il confronto tra esperti di pareri opposti, mentre la Germania ha deciso per sé: vaccinerà solo i minori più fragili, non gli altri. Intanto l'Oms chiede dosi per i paesi più poveri, dove gli anziani sono ancora scoperti
GLI ARTICOLI PIU’ LETTI
Non Categorizzato

Covid-19 e vaccini: i numeri in Italia e nel mondo

Al 16 giugno, sono 176.647.146 i casi di coronavirus in tutto il mondo e 3.822.827 i decessi. Ad oggi, oltre 2,4 miliardi di dosi di vaccino sono state somministrate nel mondo. Mappa elaborata dalla&n...
Cause

Medico condannato a pagare 25mila euro di provvisionale. L’Azienda lo lascia solo

Dopo una condanna in sede penale di primo grado, un camice bianco ha chiesto sostegno alla direzione sanitaria, che gliel’ha negato: «Quel che è successo a me potrebbe succedere a t...
Ecm

Professionisti non in regola con gli ECM, Monaco (FNOMCeO): «Ordini dovranno applicare la legge»

Il segretario della Federazione degli Ordini dei Medici ricorda scadenze e adempimenti per non incappare in spiacevoli conseguenze. Poi guarda al futuro del sistema ECM