Salute 26 settembre 2018

Farmacisti, Mandelli (Fofi): «Non solo ‘dispensatori di farmaci’, ma riferimento per la salute. La farmacia dei servizi nostro grande impegno»

«I farmacisti accanto ai cittadini per migliorare l’aderenza terapeutica, tenerli alla larga dalle fake news e contribuire alla digitalizzazione della sanità con il fascicolo elettronico farmaceutico». È così che Andrea Mandelli, presidente Fofi, descrive l’evoluzione del ruolo del farmacista, una funzione cruciale in una società sempre più vecchia e affetta da patologie croniche

di Isabella Faggiano
Immagine articolo

Sostenere i malati cronici per migliorare l’aderenza terapeutica, aiutare i cittadini ad orientarsi tra fake news e notizie scientifiche, contribuire alla diffusione della sanità digitale. Sono solo alcuni dei nuovi compiti del farmacista del futuro, un professionista della salute che non si limita a dispensare farmaci, ma contribuisce al benessere della comunità.

È Andrea Mandelli, presidente della Federazione ordini farmacisti italiani (Fofi) a descrivere le fasi di un cambiamento avviato oltre un decennio fa: «Era il 2006 quando la Federazione degli ordini dei farmacisti italiani ha lanciato un progetto che rivoluzionava la figura del farmacista, facendolo diventare, accanto agli altri colleghi medici e infermieri, un protagonista sul territorio al servizio del cittadino».

«Uno dei nostri più grandi impegni – ha continuato il presidente Fofi – è la farmacia dei servizi. Quante cose possiamo fare in una farmacia, punto di sanità prossimale, con professionisti a disposizione della gente?», ha chiesto Mandelli.

LEGGI ANCHE: PSICOLOGO IN FARMACIA, AL VIA IL GRUPPO DI LAVORO. ESPOSITO (CNOP): «PUÒ AIUTARE A MIGLIORARE L’ADERENZA TERAPEUTICA

«Innanzitutto – ha commentato il presidente Fofi, in risposta al suo stesso interrogativo – possiamo contribuire a migliorare l’aderenza terapeutica». Aiutare i cittadini ad assumere tutti i farmaci di cui necessitano nelle dosi e nei tempi corretti non gioverebbe solo alla salute dei malati cronici, ma anche alla sostenibilità del Sistema Sanitario Nazionale. «Se ogni cittadino affetto da patologia cronica – ha spiegato Mandelli – avesse un farmacista di fiducia a cui affidarsi per seguire accuratamente la sua terapia,  si eviterebbero sia le acutizzazioni della malattia che il ricovero ospedaliero».

Il farmacista potrebbe offrire un importante contributo anche per lo sviluppo della sanità digitale: «Grazie al fascicolo elettronico farmaceutico – ha aggiunto il presidente Fofi – il cittadino potrà essere veramente seguito nella sua storia farmaceutica».

E lo stesso farmacista di fiducia potrebbe diventare un degno sostituto del “dottor Google”. Piuttosto che cercare notizie in rete, il cittadino potrebbe chiedere consiglio agli esperti della farmacia del suo quartiere «per orientarsi tra le informazioni – ha commentato Mandelli – e riuscire a distinguere le notizie vere da quelle assolutamente infondate».

In alcune zone d’Italia tutto questo è già realtà: «Come sempre – ha aggiunto – nel nostro Paese si va un po’ a macchia di leopardo. Ma credo che il finanziamento per far partire la farmacia dei servizi integrato dalla Conferenza Stato-Regioni qualche mese fa potrebbe essere un impulso reale per tramutare la teoria in fatti. Il finanziamento dell’ultima Legge di bilancio è sicuramente una buona base di partenza per fare una sperimentazione reale e per comprendere che forse, in un’Italia un po’ troppo ospedalocentrica, riportare la salute sul territorio è una risposta alla sostenibilità economica ed al benessere dei cittadini».

Ma se i compiti del farmacista mutano, deve cambiare anche il percorso formativo: «Stiamo già lavorando per essere al fianco del farmacista dal punto di vista della formazione, ad esempio con i corsi Ecm (Educazione continua in medicina). Tra le iniziative della Federazione la più rivelante è sicuramente il progetto stipulato con l’Agenas (Agenzia nazionale per i Servizi Sanitari Regionali). Grazie a questa intesa – ha specificato il presidente della Federazione – sarà possibile fare un percorso che non solo dia una mano ai professionisti,  ma che sia capace di coinvolgerli anche con una particolare premialità.  È un’ottima maniera per creare uno zoccolo duro di conoscenza e di preparazione, un front office compatto – ha concluso Mandelli – sempre a disposizione del cittadino».

Articoli correlati
Grande successo per “In farmacia per i bambini”: raccolte oltre 200mila confezioni
Trend ancora in crescita per la VI edizione di “In Farmacia per i bambini” della Fondazione Francesca Rava N.P.H. Italia Onlus, che si è svolta lo scorso 20 novembre, in concomitanza con la Giornata Mondiale dei Diritti dell’infanzia. Una iniziativa di grande valore e a sostegno dei bambini in condizione di povertà sanitaria: i dati Istat indicano, infatti, la preoccupante incidenza della povertà assoluta […]
Farmaci e innovazione, l’Health tech sposa il Pharma e migliora l’aderenza terapeutica dei malati cronici
Massimo Visentin, Ceo e presidente Pfizer Italia: «Con il progetto “Vicini di Salute” i pazienti dotati di tablet hanno interagito con il medico in qualsiasi momento della giornata, migliorando il loro stato di salute»
di Isabella Faggiano
Farmacia, il futuro della professione. Mandelli (FOFI): «Legge 2009 ha posto basi, ora lavorare su deospedalizzazione e rete tra attori sistema»
«Basta aprire una porta per trovare dietro al bancone un professionista che ti ascolta, questo è il farmacista, sempre sul territorio e accanto al cittadino». L’intervista a Andrea Mandelli in occasione dei 40 anni del SSN
Sanità, joint venture Italia-Cina per connubio medicina cinese e occidentale
La medicina occidentale incontra la medicina tradizionale cinese con la prima partnership tra un gruppo ospedaliero italiano e la più importante casa farmaceutica di Pechino. E’ stata costituita l’azienda Tong Ren Tang Giomi S.r.l., con sede a Roma, frutto di una joint-venture tra il Gruppo Giomi e la società cinese Beijing Tong Ren Tang Europe […]
Giornata Mondiale del Diabete, LloydsFarmacie attiva campagna di screening
LloydsFarmacia, Gruppo ADMENTA Italia, conferma anche quest’anno il suo impegno nel prevenire e fronteggiare il Diabete, con la campagna di screening gratuiti disponibili per tutti, dal 12 al 18 novembre, in 91 farmacie a marchio LloydsFarmacia sul territorio italiano. La campagna è attivata in occasione della Giornata Mondiale del Diabete, celebrata ogni anno il 14 […]
GLI ARTICOLI PIU’ LETTI
Salute

Endometriosi, arriva nuovo Ddl: 25 milioni per la ricerca e bonus malattia. Sileri (Comm. Sanità): «Prevenzione e tutela contro patologia subdola»

Per contrastare il ritardo nella diagnosi il disegno di legge presentato al Senato prevede corsi di formazione per ginecologi e medici di famiglia e una Giornata nazionale per parlare della malattia. ...
Politica

Sunshine Act, ecco cosa prevede Ddl trasparenza. Il relatore Baroni (M5S): «Così si previene corruzione. Per i medici no oneri burocratici»

Il provvedimento, in discussione in Commissione Affari Sociali, è sul modello di una analoga legge francese. Soglia minima per la dichiarazione è 10 euro: l’obbligo sarà in capo alle industrie sa...
Formazione

Formazione ECM, c’è tempo fino al 2019 per mettersi in regola. La proposta di Lenzi (Area medica): «Rafforzare obbligo crediti in alcune discipline»

Delibera Agenas stabilisce che per il triennio 2014/2016 si potranno utilizzare i crediti maturati nel periodo 2017/2019. Il presidente del Comitato di Biosicurezza e Biotecnologie e membro della Comm...