Salute 27 Gennaio 2022 11:58

Covid, Report Gimbe: «Ok stop colori e tracing ma inaccettabili altre proposte delle Regioni»

Aumentano i decessi e crollano nuove vaccinazioni. Cartabellotta: «Iniziale discesa della curva condizionata anche da calo tamponi, per molecolari tasso positività in lieve risalita»

Covid, Report Gimbe: «Ok stop colori e tracing ma inaccettabili altre proposte delle Regioni»

«Bene il superamento del sistema dei colori e la sospensione del contact tracing». Sarebbero però «inaccettabili la revisione delle misure inerenti la sorveglianza sanitaria e nelle scuole, l’isolamento dei lavoratori dei servizi essenziali e la classificazione dei ricoveri Covid», ovvero alcune delle proposte di semplificazione rivolte dalle Regioni al Governo. Proposte avanzate «nonostante ci troviamo ancora in uno scenario caratterizzato da un’elevata circolazione del virus e da una forte pressione sugli ospedali, con pesanti ricadute sull’assistenza ai pazienti non Covid». È quanto dichiarato dal presidente di Gimbe, Nino Cartabellotta, nell’ultimo monitoraggio indipendente della Fondazione.

Lieve diminuzione nuovi casi. Aumentano positivi e persone in isolamento

Lieve diminuzione, nella settimana dal 19 al 25 gennaio (rispetto alla precedente), dei nuovi casi di Covid-19 (1.197.970 vs 1.243.789, -3,7%) e dei pazienti in terapia intensiva (1.691 vs 1.715, -1,4%), a fronte però di un aumento dei decessi (2.519, di cui 141 riferiti a periodi precedenti, vs 2.266, +11,2%) e dei ricoverati in area medica con sintomi (20.037 vs 19.448, +3%). Crescono anche gli attualmente positivi (2.689.262 vs 2.562.156, +5%) e le persone in isolamento domiciliare (2.667.534 vs 2.540.993, +5%).

«Dopo 13 settimane consecutive di aumento – dichiara il presidente di Gimbe – sul fronte dei nuovi casi si registra una lieve flessione». Stiamo dunque assistendo ad «un’iniziale discesa della curva nazionale», condizionata però da «situazioni regionali molto eterogenee, da trend differenti per le varie fasce di età oltre che da una riduzione del numero di tamponi, sia antigenici che molecolari: in particolare, per questi ultimi, il tasso di positività è in lieve risalita».

Cala il numero di tamponi effettuati

La Fondazione evidenzia inoltre il calo del numero dei tamponi totali (-4,5%), passati dai 7.672.378 della settimana 12-18 gennaio ai 7.327.579 della settimana 19-25 gennaio, con una diminuzione sia dei tamponi rapidi (-67.898; -1,2%) sia di quelli molecolari (-276.901; -13,9%). La media mobile a 7 giorni del tasso di positività dei tamponi molecolari torna a salire (dal 21,3% al 22,9%), mentre rimane stabile (dal 14,4% al 14,3%) quella degli antigenici rapidi. «Questi numeri – commenta ancora Cartabellotta – confermano che la circolazione del virus rimane elevata e che, considerata la risalita del tasso di positività dei tamponi molecolari, il calo della curva dei contagi deve essere interpretato con cautela».

Aumentano i decessi e resta alta la pressione sugli ospedali

Sempre tanti e in aumento i decessi, con una media di 360 al giorno rispetto ai 324 della settimana precedente, e «resta alta la pressione sugli ospedali – rimarca Renata Gili, responsabile Ricerca sui Servizi sanitari della Fondazione Gimbe – dove i posti letto occupati da pazienti Covid in area medica aumentano, seppure più lentamente, mentre si registra una lieve flessione in terapia intensiva».

Al 25 gennaio, il tasso di occupazione nazionale da parte di pazienti Covid è del 30,6% in area medica e del 17,6% in area critica. Tutte le regioni superano la soglia del 15% in area medica, con la Valle d’Aosta che raggiunge il 53,1%. E ad eccezione di Basilicata, Molise e Umbria, tutte superano la soglia del 10% in area critica. «Prosegue la flessione degli ingressi giornalieri in terapia intensiva – osserva Marco Mosti, direttore operativo Gimbe – la cui media mobile a 7 giorni scende a 132 ingressi/die, rispetto ai 141 della settimana precedente».

Crollano i nuovi vaccinati

Crolla il numero di nuovi vaccinati contro Covid-19 negli ultimi 7 giorni. Nella settimana dal 19 al 25 gennaio sono stati 355.309, quasi il 31% in meno rispetto ai 514.324 della settimana precedente. Dei nuovi vaccinati, il 43,9% è rappresentato da bambini nella fascia 5-11 anni, in netta flessione rispetto alla settimana precedente (155.997, -35,6%). E nonostante la recente introduzione dell’obbligo vaccinale, i nuovi vaccinati over 50 scendono a 96.957 (-25,6%). In particolare, per questa fascia anagrafica la media mobile a 7 giorni dei nuovi vaccinati, dopo aver raggiunto il picco di 19.879 del 15 gennaio, è scesa a quota 13.851 il 25 gennaio. Nella fascia 5-11 anni, dopo il picco di 38.624 registrato il 9 gennaio, la quota di nuovi vaccinati si è stabilizzata per poi iniziare una discesa fino a 22.285 il 25 gennaio, «inevitabilmente legata anche al rinvio delle prenotazioni vaccinali degli studenti in isolamento», analizza il report. In lieve, ma progressivo calo, sia la fascia 12-19 anni sia quella 20-49.

Gimbe evidenzia inoltre che, al 18 gennaio, sono ancora 7,8 milioni le persone senza nemmeno una dose di vaccino: 2,58 milioni nella fascia 5-11 anni e 724mila della fascia 12-19, che influenzano la sicurezza delle scuole, oltre a 2 milioni di over 50 ad alto rischio di malattia grave («il vero tallone d’Achille – avverte la Fondazione – che alimenta i ricoveri in area medica e in terapia intensiva»).

 

Iscriviti alla Newsletter di Sanità Informazione per rimanere sempre aggiornato

Articoli correlati
Covid, quale futuro? Centemeri (farmacologo): «Ecco i tre scenari possibili, dal migliore al peggiore»
Il professore invita a prestare massima attenzione alle sottovarianti di Omicron e annuncia: «Abbiamo costituito gruppi di esperti e tavoli virtuali mirati a dare risposte concrete e piani di azione per i possibili scenari futuri. Tutto sarà a disposizione del Governo e del ministro per il miglior uso possibile. Ottobre arriva e dobbiamo essere preparati»
Cartabellotta (Gimbe): «Netto calo contagi. Scelta azzardata rimandare all’autunno quarta dose dei vulnerabili»
Il monitoraggio settimanale della Fondazione Gimbe rileva una diminuzione dei nuovi casi in quasi tutto il territorio nazionale. Disattesi appelli Gimbe e delle istituzioni sulla copertura con la quarta dose delle persone vulnerabili
Effetti della pandemia, AIP: «Aumentano tentativi di suicidio tra i giovani. Per anziani rischio solitudine»
A Firenze sino al 25 maggio il 22° Congresso dell’Associazione Italiana Psicogeriatria “Dopo la pandemia: la sfida per una medicina a misura della terza età”. Previsti oltre 800 specialisti
Quando si può ripetere il test se dopo 7 giorni si risulta ancora positivi?
La raccomandazione è quella di aspettare 7 giorni, quando il test può essere fatto gratuitamente. «Privatamente» nessuna regola, ma buon senso
In Puglia il primo reparto Covid a gestione infermieristica
Al Policlinico San Paolo di Bari la sperimentazione avviata dal direttore generale dell’Asl Antonio Sanguedolce ha avuto successo: i pazienti non vengono mandati al Covid hospital ma destinati a questo reparto e seguiti da diversi medici. Resta fisso invece il pool infermieristico. Andreula (OPI Bari): «Abbiamo messo al centro i bisogni di assistenza del paziente in un unico ambiente assistenziale»
di Francesco Torre
GLI ARTICOLI PIU’ LETTI
Non Categorizzato

Covid-19 e vaccini: i numeri in Italia e nel mondo

Al 27 maggio, sono 527.841.227 i casi di Covid-19 in tutto il mondo e 6.284.538 i decessi. Ad oggi, oltre 11,48 miliardi di dosi di vaccino sono state somministrate nel mondo. Mappa elaborata dalla&nb...
Salute

Vaiolo delle scimmie, la “profezia” di Bill Gates e il bioterrorismo

Bill Gates aveva parlato pubblicamente del rischio di future pandemia e di bioterrorismo, facendo riferimento a possibili attacchi con il vaiolo. Spazio per nuove teorie del complotto
Cause

Medici specializzandi, apertura della Cassazione su prescrizione, rivalutazione interessi e borse di studio

Due ordinanze della Cassazione riaprono la vertenza, con udienza pubblica. L’avvocato Tortorella: «La giurisprudenza può rivedere le sue posizioni in senso più favorevole ai ...