Salute 13 Ottobre 2020

Covid-19, il nuovo Dpcm: locali chiusi alle 24 e feste private limitate a 6 persone

Stretta su feste e cerimonie e no alla sosta fuori dai locali nel nuovo Dpcm. Consigliata mascherina anche in casa tra non conviventi. Conte ha firmato

Immagine articolo

È arrivata ieri sera tardi la firma del presidente Giuseppe Conte sul nuovo Dpcm per combattere l’emergenza Covid-19. Mascherine obbligatorie, locali chiusi a mezzanotte e una stretta su cerimonie civili e religiose. Via all’alleggerimento della quarantena, da 14 a 10 giorni, e via libera al tampone unico.

MASCHERINE ALL’APERTO

Sì alle mascherine obbligatorie, al chiuso (tranne che nella propria abitazione) e all’aperto, a esclusione nel secondo caso di quei luoghi in cui il rispetto del distanziamento sia garantito. Esclusi anche i bambini sotto i sei anni, chi stia esercitando attività sportiva (e non motoria) e i soggetti con disabilità che renda impossibile l’uso della mascherina o i loro accompagnatori che non riuscirebbero a comunicare con loro altrimenti. In aggiunta, si raccomanda caldamente l‘uso della mascherina anche in casa quando in presenza di persone non conviventi.

LEGGI IL DPCM DEL 13 OTTOBRE 2020

LOCALI E FESTE

Restano chiuse le discoteche e sospese tutte le attività che prevedano il ballo, sia all’aperto che al chiuso. I servizi di ristorazione (pub, bar, ristoranti e pasticcerie) possono rimanere aperti fino alle 24, se fanno servizio al tavolo, e fino alle 21 in caso contrario. Nel secondo caso è fatto divieto di consumazione nelle vicinanze del locale dopo l’orario di chiusura.

Le feste conseguenti a cerimonie civili e religiose si potranno svolgere con un massimo di 30 invitati. È raccomandato, inoltre, di evitare feste e ricevimenti privati superiori a sei persone. Congressi e fiere sono permessi nel rispetto delle regole di distanziamento tra individui già previste.

CORSI DI FORMAZIONE

Restano permessi i corsi di formazione specifica in medicina generale. Così anche le attività degli Istituti di formazione dei Ministeri (Difesa, Interno, Economia e Giustizia). Si specifica che la formazione specialistica per i medici e i tirocini per le professioni sanitarie possono continuare anche non in presenza.

Sono sospese le gite scolastiche e qualsiasi uscita programmata dalle scuole di ogni ordine e grado, con la sola eccezione delle attività di tirocinio previste dal Ministero dell’Istruzione.

SPORT E SPETTACOLI

Palestre e piscine restano aperte, previo rispetto delle norme anti-assembramenti. Sono vietate per, tutte le competizioni e le attività connesse a sport di contatto amatoriale. Stop al calcetto e al basket dunque. Proseguono invece gli eventi sportivi sia individuali che di squadra, ma la presenza del pubblico dovrà restare limitata al 15% della capienza totale. Non oltre 1000 spettatori all’aperto e 200 al chiuso, con prenotazione, mascherina e misurazione della temperatura all’ingresso. Alle Regioni è permesso modificare il numero di spettatori in base alle capacità delle proprie strutture.

Gli spettacoli musicali, teatrali e cinematografici sono concessi con posti pre-assegnati e distanziati, nel rispetto della distanza interpersonale. Massimo 1000 spettatori all’aperto e 200 al chiuso in ogni singola sala.

Iscriviti alla newsletter di Sanità Informazione per rimanere sempre aggiornato 

Articoli correlati
Anticorpi monoclonali, Andreano (Toscana Life Sciences): «A marzo possibile distribuzione negli ospedali»
Gli anticorpi monoclonali potrebbero farci uscire dalla pandemia. Ma cosa sono e come funzionano? Lo abbiamo chiesto a Emanuele Andreano, ricercatore presso la Fondazione Toscana Life Sciences
di Peter D'Angelo
Tamponi rapidi Covid, CIDEC: «Il ‘Decreto Ristori’ priva i laboratori di analisi della propria funzione»
Elisa Interlandi, Presidente Cidec Federazione Sanità: «Nostra esclusione dal finanziamento aggiuntivo previsto dal Decreto danno per la salute dei cittadini e per il tracciamento dei contagi»
Von der Leyen annuncia le 8 misure della Commissione europea contro il Covid-19
Garantire informazioni chiare, test precisi e viaggi sicuri. Queste le regole su cui la Commissione europea punta per combattere il virus in seconda ondata pensando all'economia. Prorogata la sospensione dell'Iva sull'attrezzatura medica
Covid-19, Magrini (Aifa): «Primi dati sui vaccini all’inizio del prossimo anno»
Il direttore Generale dell’Agenzia italiana del Farmaco ha fatto il punto su farmaci e vaccini in corso di valutazione e sugli attuali standard terapeutici per il COVID-19
Covid-19, Rostan (IV): «Diagnosi oncologiche e biopsie dimezzate con lockdown. Garantire accesso a farmaci innovativi»
Nell'interrogazione al Ministro della Salute Speranza presentata da Michela Rostan (Iv) anche la richiesta di istituire un Fondo Unico per l’innovazione farmaceutica, superando il sistema duale previsto dalla normativa vigente
GLI ARTICOLI PIU’ LETTI
Non Categorizzato

La diffusione del coronavirus in tempo reale nel mondo e in Italia

Al 28 ottobre, sono 43.979.777 i casi di coronavirus in tutto il mondo e 1.167.124 i decessi. Mappa elaborata dalla Johns Hopkins CSSE.   I CASI IN ITALIA Bollettino del 28 ottobre: Ad oggi in I...
Salute

Covid-19, chi sono e cosa devono fare i contatti stretti di un positivo? Il vademecum del Ministero della Salute

In quali casi si può parlare di "contatto stretto"? Il Ministero della Salute spiega tutte le possibili situazioni in cui ci si può trovare
Salute

Covid-19, il virologo Palù: «Vi spiego perché non sempre gli asintomatici sono da considerare malati»

Il virologo veneto, già Presidente della Società Europea di Virologia, spiega dove si può intervenire per contenere i contagi: «Stop alla movida, contingentare gli ingressi nei supermercati e ridu...