Salute 23 Gennaio 2020

Coronavirus, scanner e controlli a Fiumicino per il volo Wuhan-Roma. Nessun caso sospetto

Il Ministero della Salute ha riunito task-force e inviato circolare operativa. Speranza: «SSN pronto ad affrontare ogni evenienza». Scattato il protocollo di sicurezza a Fiumicino per i passeggeri del volo proveniente da Wuhan, città focolaio del virus

Immagine articolo

Questa mattina, è atterrato a Fiumicino il primo volo proveniente da Wuhan, focolaio dell’infezione da coronavirus. I 202 passeggeri sono transitati in un canale “sanitario” dedicato e sottoposti alle procedure disposte dalle autorità. I controlli sono avvenuti in una struttura decentrata rispetto ai terminal dove medici ed esperti del ministero, dotati di mascherine e tute bianche, hanno rilevato la temperatura corporea con appositi scanner e richiesto la compilazione di una scheda contenente destinazione e percorso di ognuno. Nessun caso sospetto è stato segnalato.

Ad ogni modo, l’Italia è pronta a gestire l’attacco del nuovo virus che preoccupa tutto il mondo. Il Ministero della salute, infatti, ha comunicato in una nota di aver riunito una task-force per coordinare tutte le iniziative legate all’allarme coronavirus 2019-nCoV. La task-force, a cui ha partecipato il ministro della Salute, Roberto Speranza, sarà attiva 24 ore su 24 ed è composta dalla Direzione generale per la prevenzione, dalle altre direzioni competenti, dai Carabinieri dei NAS, dall’Istituto Superiore di Sanità, dall’Istituto Nazionale per le Malattie Infettive “Lazzaro Spallanzani” di Roma, dall’Usmaf (Uffici di sanità marittima, aerea e di frontiera), dall’Agenzia italiana del Farmaco, dall’Agenas e dal Consigliere diplomatico.

LEGGI ANCHE: VIRUS CINESE, SALE L’ALLERTA IN ITALIA. RICCIARDI: «EVITARE CHE CONTAGIATI ARRIVINO DA NOI». REZZA: «NON È DA ESCLUDERE STOP AI VOLI»

Inoltre, il Ministero della Salute ha diramato una circolare che contiene le istruzioni per identificare un caso sospetto di infezione da coronavirus: nel documento inviato agli assessorati alla Salute, agli Ordini professionali di medici e infermieri, ai ministeri degli Esteri, Difesa e Trasporti e ad altri enti sanitari si raccomanda di «segnalare l’eventuale rilevazione entro 24 ore».

LA CIRCOLARE DEL MINISTERO

In questo modo, tutte le strutture sanitarie competenti sono state allertate a fronteggiare il fenomeno in strettissimo contatto con l’Organizzazione Mondiale della Sanità e il Centro Europeo per la Prevenzione e il Controllo delle Malattie ed è stato attivato il canale sanitario per tutti i viaggiatori provenienti dalla città cinese di Wuhan.

LEGGI ANCHE: CORONAVIRUS, DAL MINISTERO LE RISPOSTE ALLE PRINCIPALI DOMANDE

«Il Servizio Sanitario Nazionale è dotato di professionalità, competenze ed esperienze adeguate ad affrontare ogni evenienza. Stiamo seguendo con la massima attenzione, in stretto raccordo con le istituzioni internazionali, l’evolversi della situazione» ha spiegato il ministro Roberto Speranza -. I controlli negli aeroporti procedono regolarmente. Quelli svolti stamane a Fiumicino hanno dato esito negativo. Siamo in stretto contatto con tutte le istituzioni internazionali. Ho sentito più volte personalmente la commissaria europea Stella Kyriakides che sta coordinando le misure a livello comunitario» ha aggiunto su Facebook.

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER DI SANITÀ INFORMAZIONE PER RIMANERE SEMPRE AGGIORNATO
Articoli correlati
La diffusione del coronavirus in tempo reale nel mondo e in Italia
Al 28 maggio, sono 5.695.290 i casi di coronavirus in tutto il mondo e 355.701 i decessi. Mappa elaborata dalla Johns Hopkins CSSE.   I CASI IN ITALIA   Bollettino delle ore 18:00 del 27 maggio: nell’ambito del monitoraggio sanitario relativo alla diffusione del Coronavirus sul nostro territorio, a oggi, 27 maggio, il totale delle persone […]
La difficile marcia dell’Africa per contrastare il coronavirus (e le sue conseguenze)
Se il numero di malati di Covid-19 è molto inferiore rispetto ad altre aree del mondo, gli effetti della pandemia nel continente rischiano di essere particolarmente problematici: malnutrizione e crisi economiche potrebbero essere protagoniste dei prossimi mesi
di Tommaso Caldarelli
Coronavirus, minacce a Sileri: viceministro della Salute sotto scorta
«Ho sentito una volta una persona che ha detto più si sale in vetta e più tira forte il vento. Penso sia nostro dovere dare il massimo e aumentano i rischi». Lo ha affermato il viceministro della Salute, Pierpaolo Sileri, ospite di ‘In viva voce’ su Radiouno Rai, commentando la decisione di assegnargli una scorta […]
Indagine sieroprevalenza, Speranza alla Croce Rossa: «Conoscere epidemia è importante per affrontarla e vincerla»
Questa mattina il Ministro della Salute, Roberto Speranza, ha visitato presso la sede nazionale della Croce Rossa Italiana, a Roma, il centro operativo da dove da ieri si stanno effettuando le chiamate ai cittadini per l’indagine di sieroprevalenza del Ministero della Salute e Istat, a cui collabora la Croce Rossa Italiana. Accolto dal Presidente CRI, […]
Farmaci e vaccini coronavirus, se la ricerca va più veloce delle autorizzazioni
Centri di ricerca e di analisi lavorano a pieno regime, spiega il New England Journal of Medicine: le autorizzazioni per analogia farmaceutica sono cruciali
di Tommaso Caldarelli
GLI ARTICOLI PIU’ LETTI
Non Categorizzato

La diffusione del coronavirus in tempo reale nel mondo e in Italia

Al 28 maggio, sono 5.695.290 i casi di coronavirus in tutto il mondo e 355.701 i decessi. Mappa elaborata dalla Johns Hopkins CSSE.   I CASI IN ITALIA   Bollettino delle ore 18:00 del 27 ma...
Lavoro

Covid-19 e Fase 2, come prevenire il contagio: ecco il vademecum per gli operatori sanitari

Le misure di protezione per gli operatori e i pazienti, l’organizzazione degli spazi di lavoro, la guida al corretto utilizzo dei Dpi, il triage telefonico, la sanificazione e la disinfezione degli ...
Salute

«A Piacenza onda d’urto impressionante, per questo abbiamo il più alto numero di morti». Parla il pioniere della lotta al virus Luigi Cavanna

L’oncologo noto per i suoi interventi ‘casa per casa’ per sconfiggere l’epidemia: «Azione precoce arma vincente, nessun paziente curato a domicilio è morto». E ricorda i primi giorni dell'e...