Salute 23 Gennaio 2020

Coronavirus, scanner e controlli a Fiumicino per il volo Wuhan-Roma. Nessun caso sospetto

Il Ministero della Salute ha riunito task-force e inviato circolare operativa. Speranza: «SSN pronto ad affrontare ogni evenienza». Scattato il protocollo di sicurezza a Fiumicino per i passeggeri del volo proveniente da Wuhan, città focolaio del virus

Immagine articolo

Questa mattina, è atterrato a Fiumicino il primo volo proveniente da Wuhan, focolaio dell’infezione da coronavirus. I 202 passeggeri sono transitati in un canale “sanitario” dedicato e sottoposti alle procedure disposte dalle autorità. I controlli sono avvenuti in una struttura decentrata rispetto ai terminal dove medici ed esperti del ministero, dotati di mascherine e tute bianche, hanno rilevato la temperatura corporea con appositi scanner e richiesto la compilazione di una scheda contenente destinazione e percorso di ognuno. Nessun caso sospetto è stato segnalato.

Ad ogni modo, l’Italia è pronta a gestire l’attacco del nuovo virus che preoccupa tutto il mondo. Il Ministero della salute, infatti, ha comunicato in una nota di aver riunito una task-force per coordinare tutte le iniziative legate all’allarme coronavirus 2019-nCoV. La task-force, a cui ha partecipato il ministro della Salute, Roberto Speranza, sarà attiva 24 ore su 24 ed è composta dalla Direzione generale per la prevenzione, dalle altre direzioni competenti, dai Carabinieri dei NAS, dall’Istituto Superiore di Sanità, dall’Istituto Nazionale per le Malattie Infettive “Lazzaro Spallanzani” di Roma, dall’Usmaf (Uffici di sanità marittima, aerea e di frontiera), dall’Agenzia italiana del Farmaco, dall’Agenas e dal Consigliere diplomatico.

LEGGI ANCHE: VIRUS CINESE, SALE L’ALLERTA IN ITALIA. RICCIARDI: «EVITARE CHE CONTAGIATI ARRIVINO DA NOI». REZZA: «NON È DA ESCLUDERE STOP AI VOLI»

Inoltre, il Ministero della Salute ha diramato una circolare che contiene le istruzioni per identificare un caso sospetto di infezione da coronavirus: nel documento inviato agli assessorati alla Salute, agli Ordini professionali di medici e infermieri, ai ministeri degli Esteri, Difesa e Trasporti e ad altri enti sanitari si raccomanda di «segnalare l’eventuale rilevazione entro 24 ore».

LA CIRCOLARE DEL MINISTERO

In questo modo, tutte le strutture sanitarie competenti sono state allertate a fronteggiare il fenomeno in strettissimo contatto con l’Organizzazione Mondiale della Sanità e il Centro Europeo per la Prevenzione e il Controllo delle Malattie ed è stato attivato il canale sanitario per tutti i viaggiatori provenienti dalla città cinese di Wuhan.

LEGGI ANCHE: CORONAVIRUS, DAL MINISTERO LE RISPOSTE ALLE PRINCIPALI DOMANDE

«Il Servizio Sanitario Nazionale è dotato di professionalità, competenze ed esperienze adeguate ad affrontare ogni evenienza. Stiamo seguendo con la massima attenzione, in stretto raccordo con le istituzioni internazionali, l’evolversi della situazione» ha spiegato il ministro Roberto Speranza -. I controlli negli aeroporti procedono regolarmente. Quelli svolti stamane a Fiumicino hanno dato esito negativo. Siamo in stretto contatto con tutte le istituzioni internazionali. Ho sentito più volte personalmente la commissaria europea Stella Kyriakides che sta coordinando le misure a livello comunitario» ha aggiunto su Facebook.

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER DI SANITÀ INFORMAZIONE PER RIMANERE SEMPRE AGGIORNATO
Articoli correlati
Covid-19, Gismondo (Sacco): «Il virus ha fatto tanto scalpore e pochi morti. Basta fake news che creano panico»
Al convegno organizzato dall’Ordine dei Commercialisti di Milano l’Ambasciata italiana, in collegamento da Pechino, rassicura i presenti. Gasbarra (ODCeC Milano): «Lenta ripresa economica in Cina, tiriamo un sospiro di sollievo»
di Federica Bosco
Covid-19, Spallanzani: «Ecco tutto quello che c’è da sapere»
L’Istituto Nazionale per le Malattie Infettive Lazzaro Spallanzani (INMI) diffonde le informazioni più aggiornate sul Covid-19
La diffusione del Coronavirus in tempo reale
Al 19 febbraio 2020 sono 75.200 i casi di Covid-19 confermati in tutto il mondo. I pazienti guariti e dimessi dagli ospedali sono 14.772 mentre i morti sono saliti a 2.012. Mappa elaborata dalla Johns Hopkins CSSE.
Covid-19, oltre 3mila gli operatori sanitari contagiati in Cina. 5 i morti
Pubblicato il più grande studio, dall’inizio dell’epidemia, sul Covid-19. Come riportato dalla BBC, i dati del Centro cinese per il controllo e la prevenzione delle malattie (CCDC), hanno rilevato che tra le categorie più ad alto rischio infezione c’è quella del personale medico che viene a contatto con persone affette da Covid-19. Sottolineando dunque il […]
Covid-19: sotto controllo i 5 italiani della nave Westerdam approdata in Cambogia
Dei cinque italiani a bordo della nave Westerdam approdata in Cambogia, uno di loro è rientrato in Italia ed è monitorato costantemente dalle autorità sanitarie locali. Non presenta alcuna sintomatologia e si è sottoposto ad isolamento domiciliare volontario. Un altro è rientrato direttamente in Germania, anch’egli senza alcuna sintomatologia. È in isolamento volontario domiciliare, monitorato […]
GLI ARTICOLI PIU’ LETTI
Lavoro

Riscatto agevolato della laurea, l’esperto: «Ecco cosa cambia dopo circolare INPS»

Anche chi ha studiato prima del 1996 può richiederlo. Tomi (F.F.S. S.r.l. e collaboratore di Consulcesi & Partners): «Possibile riscattare fino a 5 anni di studi universitari versando la somma di 5....
Salute

Coronavirus e Sars, la storia che si ripete. Ecco cosa è successo nel 2003

Anche la Sindrome Acuta Respiratoria Grave si diffuse dalla Cina al resto del mondo con le stesse modalità. La patologia causò 800 morti
Lavoro

Spese sanitarie in contanti e sgravi fiscali, cosa cambia per i professionisti della sanità

I pareri del fiscalista esperto in materia sanitaria Francesco Paolo Cirillo e del Tesoriere Sumai Napoli Luigi Sodano