Salute 24 Marzo 2020 16:00

Coronavirus e gravidanza: il corso online di Futura Stem Cells prepara le mamme al parto

Tanti gli argomenti trattati e i consigli pre e post parto: «Dalla gravidanza al baby massage, passando per la disostruzione delle vie aeree fino all’allattamento e alla nutrizione» spiega la Responsabile scientifica Pierangela Totta

Si è rubata parte della gioia che porta con sé una gravidanza, questo virus. Diventare mamma in questo periodo infatti non è semplice, tra difficoltà, incertezze e la paura di dover partorire in piena emergenza sanitaria.

LEGGI ANCHE: CORONAVIRUS E GRAVIDANZA, I NEONATI POSSONO ESSERE CONTAGIATI DA UNA MADRE INFETTA?

Di recente, sia a Piacenza che a Massa, due donne positive al nuovo Coronavirus hanno partorito due bambini sani, negativi al tampone per la ricerca del Covid-19. Il Ministero della salute ha precisato che «non sono riportati dati scientifici sulla suscettibilità delle donne in gravidanza al virus né sugli effetti di Covid-19 durante la gravidanza» e, soprattutto «il SARS- CoV-2 non è stato rilevato nel liquido amniotico».

Ma se da questo punto di vista le future mamme possono stare tranquille, la dolce attesa “tra le mura domestiche” è comunque qualcosa di inaspettato e difficile da gestire. Il tempo non passa mai, le domande e i pensieri sono tanti e le rinunce pesano ancora di più. Le visite mediche sono garantite, le cliniche e gli ospedali sono aperti così come gli studi privati, ma molti corsi di preparazione al parto si sono ridotti o sono stati annullati.

LEGGI ANCHE: STAMINALI CORDONALI, LE NOVITÀ DELLA RICERCA. KURTZBERG: «RISULTATI INCORAGGIANTI SU BAMBINI CON PARALISI CELEBRALE»

Futura Stem Cells, con il progetto #iorestoacasa, ha lanciato un corso pre-parto online «per essere vicini a tutte le nuove famiglie che stanno nascendo e hanno bisogno di informazioni in un momento così importante della loro vita» ha spiegato a Sanità Informazione la dottoressa Pierangela Totta, Responsabile scientifica di Futura. «Il corso è rivolto a tutte le gestanti che in questo momento, per ovvie ragioni, non possono partecipare fisicamente ad un corso pre-parto» precisa la dottoressa Totta.

Il corso è completamente gratuito e può essere seguito da pc, tablet e smartphone. L’iscrizione è molto semplice: basta andare sul sito e compilare il form dedicato. «Le mamme saranno ricontattate e verrà spiegato loro come svolgere l’intero corso o, se preferiscono, i singoli moduli». È diviso, infatti, in sette video lezioni curate da esperti: si parlerà di ginnastica pre-parto, alimentazione in gravidanza, travaglio, ritorno a casa, emotività, allattamento, nutrizione, primo soccorso pediatrico e disostruzione. Si parte venerdì 27 marzo proprio con il Primo Soccorso Pediatrico.

In questo momento storico di emergenza, essere “seguite” a distanza è una grande possibilità e opportunità non solo per le future mamme ma anche per i futuri papà; d’altronde, «si diventa genitori in due – sottolinea la dottoressa Pierangela Totta -. In questo modo si può sostenere la mamma nel miglior modo possibile anche al momento del rientro a casa, durante i primi giorni di smarrimento, quando si passa da essere una coppia a essere una famiglia» conclude.

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER DI SANITÀ INFORMAZIONE PER RIMANERE SEMPRE AGGIORNATO

Articoli correlati
Covid-19 e vaccini: i numeri in Italia e nel mondo
Al 7 ottobre 2022, sono 620.487.013 i casi di Covid-19 in tutto il mondo e 6.554.599 i decessi. Mappa elaborata dalla Johns Hopkins CSSE. I casi in Italia Il bollettino di oggi (6 ottobre 2022): Oggi in Italia il totale delle persone che hanno contratto il virus è di 22.692.912 (44.853 in più rispetto a ieri). Il […]
Gravidanze indesiderate, è record in Campania. Il progetto per promuovere empowerment femminile e contraccezione
L’iniziativa, promossa dalla Fondazione Scuola di Alta Formazione Donne di Governo insieme a Organon, ha come obiettivo la formazione e l’informazione di ragazzi, famiglie, e operatori in materia di sessualità consapevole
Morire di parto nel 2022: quando (e perché) il lieto evento si trasforma in tragedia
Il recente caso di Napoli spaventa. Viora (AOGOI): «La maggior parte dei decessi si può prevenire anche prima di arrivare alla sala parto. Fondamentale la formazione del personale»
Sintomi di gravidanza, come riconoscerli sin dalle primissime settimane
Bifulco (Federico II): «Lo status emotivo della donna influenza il livello delle sensazioni. Non accorgersi di essere incinte? Da un certo punto in poi è impossibile»
“Alliance for woman’s Health”: per la cura della donna non solo farmaci
Per la prima volta gli esperti mondiali sulla ricerca dell’inositolo (EGOI) partecipano al congresso congiunto della Società Italiana di Fitoterapia e Integratori Ostetricia e Ginecologia (SIFIOG) e l’International Society of Dietary Supplements and Phytotherapy (ISDSP). Molte patologie ostetrico-ginecologiche richiedono, ormai, un approccio integrato
GLI ARTICOLI PIU’ LETTI
Non Categorizzato

Covid-19 e vaccini: i numeri in Italia e nel mondo

Al 7 ottobre 2022, sono 620.487.013 i casi di Covid-19 in tutto il mondo e 6.554.599 i decessi. Mappa elaborata dalla Johns Hopkins CSSE. I casi in Italia Il bollettino di oggi (6 ottobre 20...
Covid-19, che fare se...?

Se risulto negativo al test ma ho ancora i sintomi posso contagiare gli altri?

Sintomi come febbre e tosse possono durare più della positività al test antigenico rapido. Gli scienziati si stanno interrogando quindi sulla durata della contagiosità. L'ipotesi ...
Covid-19, che fare se...?

Quali sono i sintomi in caso di reinfezioni?

I sintomi delle reinfezioni tendono a essere più lievi, anche se non si possono escludere forme gravi della malattia. I più comuni sono: affaticamento, febbre, tosse e mal di gola