Salute 30 Marzo 2020 07:48

Coronavirus, come fare attività fisica a casa? Risponde il direttore del Centro di Medicina Sportiva dell’Università di Pavia

Il professor Giuseppe D’Antona: «Mille kilocalorie la settimana per migliorare il sistema immunitario. Bene tutorial ed esercizi di Yoga e Tai chi, ma attenzione se si hanno sintomi di infezione virale»

di Federica Bosco

Costretti in casa per il Coronavirus, gli italiani rischiano di diventare troppo sedentari e di ingerire un numero eccessivo di calorie. Due elementi che combinati insieme creano problemi di dolori muscolari e di obesità. Come porre rimedio? L’abbiamo chiesto al direttore del Centro di medicina Sportiva dell’Università di Pavia, il professor Giuseppe D’Antona, che, raggiunto via Skype, ci ha spiegato come pochi e semplici esercizi quotidiani possono salvare la linea e mantenere la tonicità muscolare.

«Le linee guida indicano che per avere un beneficio quotidiano è necessario consumare con l’attività fisica almeno mille kilocalorie a settimana. Questo significa 150 minuti di attività moderata o 75 di attività intensa la settimana, ovvero circa mezz’ora di attività moderata al giorno o una ventina di minuti  di attività intensa a giorni alterni. Non esistono controindicazioni ad eseguire un certo livello di attività fisica moderata a casa, anche ai tempi del Coronavirus, proprio perché è noto in letteratura che l’attività fisica quando è svolta con criterio comunque migliora le condizioni e le reattività del nostro sistema immunitario».

LEGGI ANCHE: PREVENZIONE, IL CARDIOLOGO SAVONITTO: «PAZIENTI CARDIOVASCOLARI, ECCO PERCHÉ FARE ATTIVITÀ FISICA E’ IMPORTANTE»

Quale può essere un allenamento tipo?

«Da questo punto di vista è importante che il soggetto sappia già eseguire certi esercizi o si affidi a tutorial on line che descrivano gli esercizi nella maniera corretta. Altrimenti, invece di prevenire un problema c’è il rischio di indurlo o accelerarlo. Quindi è molto importante l’esecuzione degli esercizi».

Ci sono esercizi particolari che è bene fare per evitare posture sbagliate o dolori?

«La mobilizzazione, lo stretching, gli esercizi di forza, il ridurre il numero di minuti di inattività nell’arco della giornata, aumentare il numero di minuti in cui il soggetto sta in piedi piuttosto che seduto o disteso, svolgere degli esercizi di squat, salire o scendere una sedia con una postura della schiena corretta, ma anche esercizi di yoga o Tai chi svolti a casa che notoriamente richiedono poco spazio possono essere molto utili in questi casi».

Vogliamo dare un consiglio e un monito?

«I soggetti che hanno patologie croniche per cui è indicata l’attività fisica non devono assolutamente smettere di farla. Non si deve svolgere attività fisica quando c’è la contemporaneità di sintomi di infezione virale».

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER DI SANITÀ INFORMAZIONE PER RIMANERE SEMPRE AGGIORNATO

 

Articoli correlati
Covid-19 e vaccini: i numeri in Italia e nel mondo
Al 14 maggio, sono 161.188.177 i casi di coronavirus in tutto il mondo e 3.344.757 i decessi. Ad oggi, oltre 1,38 miliardi di dosi di vaccino sono state somministrate nel mondo. Mappa elaborata dalla Johns Hopkins CSSE.   I CASI IN ITALIA Bollettino del 14 maggio: Ad oggi in Italia il totale delle persone che hanno […]
Sport e salute, così Special Olympics si prende cura degli atleti con disabilità intellettiva. E il Covid non ferma le attività di screening
L’associazione, fondata nel 1968 da Eunice Kennedy Shrive, conta in Italia 18mila atleti e 8mila volontari. Alla base non c’è l’agonismo ma una filosofia educativa. La responsabile Area Salute Alice Volpini: «Con gli screening online seguiamo l’atleta non solo nel suo percorso sportivo ma anche nel suo percorso di salute»
Sport e salute, Tuzi (M5S): «L’inattività fisica da lockdown è causa di morte, necessaria approvazione riforma»
«Il mondo sanitario deve unirsi a quello sportivo in un’unica voce di protesta contro la possibilità che la riforma non venga approvata» spiega il deputato e medico M5S Manuel Tuzi
Piste da sci ancora chiuse. Cosa ne pensano i medici sciatori? Le risposte della SIMS
Bertinato (Presidente Squadra Italiana Medici Sciatori): «Rischi alti, necessario lockdown totale». Martini (Segretario SIMS): «Non è l’attività sciistica in sé ad essere rischiosa. Il problema è tutto il resto»
Varianti coronavirus, l’immunologo Abrignani: «Già al lavoro per nuovi vaccini»
Presentato il Consorzio italiano per la genotipizzazione e fenotipizzazione del virus Sars-CoV-2. Il direttore dell’Istituto nazionale di genetica molecolare del Policlinico di Milano: «La sorveglianza epidemiologica continua dei genomi circolanti nel territorio è fondamentale»
di Federica Bosco
GLI ARTICOLI PIU’ LETTI
Non Categorizzato

Covid-19 e vaccini: i numeri in Italia e nel mondo

Al 14 maggio, sono 161.188.177 i casi di coronavirus in tutto il mondo e 3.344.757 i decessi. Ad oggi, oltre 1,38 miliardi di dosi di vaccino sono state somministrate nel mondo. Mappa elaborata dalla&...
Voci della Sanità

Terapia domiciliare Covid, Ministero ricorre al Consiglio di Stato. Il Comitato: «Ricorso in appello va contro voto del Senato»

«Chiediamo al Ministro della Salute Speranza delucidazioni in merito alla decisione di ricorrere in Appello, alla luce dell’opposto indirizzo votato dal Senato» scrive in una nota Er...
Cause

Medico denuncia per diffamazione paziente che lo aveva portato in tribunale per lesioni personali. Risarcito

Donna denuncia penalmente dermatologo ma l’accusa cade. Il medico avvia a sua volta un iter processuale verso la paziente che lo aveva accusato pubblicamente. «Una sentenza che farà...