Salute 10 Giugno 2021 15:16

Colesterolo LDL, solo il 20% dei pazienti raggiunge il target. Vediamo perché

Per ridurre il colesterolo LDL bisogna migliorare l’aderenza terapeutica. Franco Pazzucconi (Niguarda): «Già a sei mesi dall’inizio della terapia con statina il 50% dei pazienti abbandona. A 12 mesi siamo al 60%»

Nella pratica clinica, si riesce a portare a target di colesterolo LDL solo il 20-25% dei pazienti a rischio alto e molto alto. Il motivo principale? «Si tratta di pazienti che hanno più di una patologia – spiega Franco Pazzucconi, medico del centro dislipidemie dell’ospedale Niguarda di Milano – richiedono una politerapia e sono costretti ad assumere uno spropositato numero di pillole al giorno».

Le strade da percorrere, per ovviare al problema, sono due: la polipillola e la compliance terapeutica. «La polipillola contiene 2-3 principi attivi con una sola somministrazione – prosegue Pazzucconi – poi, bisogna rendere complice e partecipe il paziente sulla terapia, motivarlo. Alcune statistiche hanno dimostrato che già a sei mesi dall’inizio della terapia con statina il 50% dei pazienti abbandona – precisa Pazzucconi -, a 12 mesi siamo al 60%».

I valori di colesterolo LDL da raggiungere per i pazienti a rischio alto e molto alto sono molto bassi, al di sotto di 55mg decilitro o di 70mg decilitro. «Nel caso in cui questo non sia possibile – conclude il medico - si richiede di provare almeno ad arrivare al 50% di riduzione del colesterolo LDL».

I valori di colesterolo LDL da raggiungere per i pazienti a rischio alto e molto alto sono molto bassi, al di sotto di 55mg decilitro o di 70mg decilitro. «Nel caso in cui questo non sia possibile – conclude il medico – si richiede di provare almeno ad arrivare al 50% di riduzione del colesterolo LDL».

 

Iscriviti alla Newsletter di Sanità Informazione per rimanere sempre aggiornato

 

Articoli correlati
Entro il 2050 il 75% della popolazione mondiale si trasferirà nei centri urbani. Ma in città ci si ammala di più
Lenzi (Health City Institute): «Riscrivere medicina, clinica e patologia mediche pensando alla città come luogo principale di residenza. Prevenzione cardiovascolare fondamentale per ridurre del 25% la mortalità prematura per malattie non trasmissibili, come raccomandato dall’Italian Urban Health Declaration ai Governi dei Paesi del G20»
di Isabella Faggiano
Colesterolo, Maresca: «Sì alla terapia di associazione per raggiungere target terapeutici»
«Riduce gli effetti collaterali e aumenta l’effetto ipocolesterolemizzante rispetto alla monoterapia. È la risposta più corretta dal punto di vista farmacologico utilizzando meccanismi d’azione diversi e complementari»
Colesterolo, De Ferrari: «Nel 90% dei pazienti impossibile abbassare i valori di LDL con un solo farmaco»
The lower the better ma anche The earlier the lower the better. Dobbiamo ridurre anche precocemente i valori di LDL nel paziente a rischio molto alto»
Dislipidemie, i dati parlano chiaro. Binaghi: «L’80% dei soggetti a rischio non raggiunge il valore prefissato di LDL»
«Ci discostiamo di quasi il 20-30. Siamo sicuramente al di sopra della soglia consigliata dalle attuali linee guida europee»
“Vicini di Colesterolo”: le vicissitudini di un condominio italiano insegnano a prevenire l’ipercolesterolemia
In occasione della Prima Giornata della Prevenzione Cardiovascolare, Daiichi Sankyo Italia lancia la divertente serie web. Presto anche su Amazon Prime Video
GLI ARTICOLI PIU’ LETTI
Non Categorizzato

Covid-19 e vaccini: i numeri in Italia e nel mondo

Al 15 ottobre, sono 239.611.288 i casi di Covid-19 in tutto il mondo e 4.882.126 i decessi. Ad oggi, oltre 6,57 miliardi di dosi di vaccino sono state somministrate nel mondo. Mappa elaborata dalla&nb...
Ecm

Formazione ECM, Sileri: «Tre mesi per recuperare trienni passati, poi controlli e sanzioni a irregolari»

Il sottosegretario alla Salute Pierpaolo Sileri ricorda la scadenza della proroga dei trienni formativi 2014-2016 e 2017-2019 prevista per il 31 dicembre 2021, e chiarisce: «Non ci saranno altre...
Formazione

Punteggi anonimi per il test di Medicina 2021, a qualcuno non tornano i conti

Si confrontano i punteggi anonimi del test di Medicina 2021 e si fanno le prime previsioni sulla soglia minima per entrare, che oscilla tra due cifre. Intanto in molti lamentano di non aver ricevuto i...