Politica 15 Dicembre 2021 10:09

Prorogato stato di emergenza e tamponi per chi viaggia, le novità del nuovo decreto

Rinnovo dello stato di emergenza, estensione del super green pass e novità per i viaggiatori. Queste le norme previste dal decreto approvato il 14 dicembre dal Consiglio dei ministri, che guarda al 2022 e alla situazione pandemica di Natale

Prorogato stato di emergenza e tamponi per chi viaggia, le novità del nuovo decreto

Rinnovo dello stato di emergenza, estensione del super green pass e novità per i viaggiatori. Queste le norme previste dal decreto approvato il 14 dicembre dal Consiglio dei ministri, che guarda al 2022 e alla situazione pandemica di Natale.

Lo stato di emergenza, che era in scadenza il prossimo 31 dicembre, viene prorogato al 31 marzo 2022 e così anche la norma sul Green pass rafforzato in zona bianca. Dunque fino a primavera nei ristoranti al chiuso, nelle discoteche, nei musei, nelle palestre, nei cinema e negli stadi si potrà entrare solo se in regola con la vaccinazione anti-Covid o se guariti. Dal 15 dicembre il Green pass di tutti i vaccinati subirà una riduzione di validità, dai 12 mesi attualmente in vigore a 9.

I viaggi

Il nuovo decreto segna anche una stretta sui viaggi di chi arriva in Italia dall’estero. Un’ordinanza che accompagna il decreto prevede, dal 16 dicembre, l’obbligo di tampone negativi per chiunque arrivi nel nostro Paese dall’Unione Europea, compresi i vaccinati. Per chi non ha il vaccino oltre al tampone è prevista anche una quarantena di cinque giorni. Prevista la presentazione all’imbarco di un test molecolare effettuato nelle 48 ore precedenti o a un test antigenico nelle 24 precedenti.

Obbligo mascherine

Non c’è obbligo di mascherine all’aperto invece, nonostante se ne fosse parlato nei giorni scorsi. La mascherina protettiva resta obbligatoria al chiuso fino alla fine dello stato di emergenza. Nelle principali città italiane – Milano, Roma, Bologna e Venezia – è tuttavia in vigore l’obbligo all’aperto per il centro, molto affollato durante le feste natalizie.

Obbligo vaccinale

Intanto da oggi in Italia scatta l’obbligo vaccinale anti-Covid per il personale scolastico docente e non, e per le forze dell’ordine. Obbligatoria anche la dose booster a scadenza, in quanto si intende ottemperato l’obbligo a ciclo vaccinale concluso. Non importa se assenti, dal 15 dicembre tutti saranno obbligati a presentare la documentazione conforme o l’esenzione. Chi sarà trovato a lavoro senza essere vaccinato dovrà pagare dai 600 ai 1500 euro. Multe anche per chi non controlla, fino a 400 euro.

 

Iscriviti alla Newsletter di Sanità Informazione per rimanere sempre aggiornato

Articoli correlati
Anaao giovani chiede incontro a Draghi: «Ascolti chi lavora ogni giorno negli ospedali»
Lettera aperta di Anaao Giovani al Premier Mario Draghi
di Anaao Giovani
Aumentano i pazienti, diminuiscono posti letto e specialisti. Il paradosso dell’endocrinologia italiana
L’allarme dell’Associazione Medici Endocrinologi: «In 10 anni dimezzati posti letto e specialisti». AME e SDA Bocconi presentano “Il Posizionamento Strategico ed Organizzativo dell’Assistenza Endocrinologica: Stato dell’arte e proposte di sviluppo”, un’analisi dell’offerta assistenziale endocrinologica attuale e le strategie da mettere in campo per rispondere in maniera adeguata alla domanda di cura dei malati, evitando liste di attesa e migliorando l’assistenza
Cure domiciliari, Consiglio di Stato sospende sentenza del Tar Lazio: «Raccomandazioni, non prescrizioni»
Quanto stabilito dal Tribunale amministrativo regionale determinerebbe «il venir meno di un documento riassuntivo delle “migliori pratiche”»
C’è un caso positivo nella classe di mio figlio, che devo fare?
Il decreto legge del 7 gennaio 2022 cambia le regole per la gestione dei casi di positività al Covid-19 nelle aule. Ecco cosa cambia
Blue Monday in pandemia: è davvero il giorno più triste dell’anno?
L’esperto: «Più che in un Blue Monday siamo da due anni calati in un grigio che non guarda ai giorni della settimana. Ma la stagione invernale influisce eccome»
GLI ARTICOLI PIU’ LETTI
Non Categorizzato

Covid-19 e vaccini: i numeri in Italia e nel mondo

Al 21 gennaio, sono 342.684.472 i casi di Covid-19 in tutto il mondo e 5.574.860 i decessi. Ad oggi, oltre 9,75 miliardi di dosi di vaccino sono state somministrate nel mondo. Mappa elaborata dalla&nb...
Contributi e Opinioni

«Perché il medico di famiglia non ti risponde al telefono»

di Salvatore Caiazza, Medici senza Carriere
di Salvatore Caiazza, Medici senza Carriere
Politica

Legge di Bilancio. Dalla stabilizzazione dei precari Covid ai fondi per aggiornare i LEA, tutte le misure per la sanità

Via libera della Camera dopo una maratona di tre giorni. Il Fondo sanitario incrementato di due miliardi all’anno per tre anni, prorogate le USCA e prevista un’indennità per gli ope...
di Francesco Torre