Voci della Sanità 16 Dicembre 2020 16:18

La telemedicina in oftalmologia in era Covid-19

Un’utile risorsa per una efficace sinergia ospedale-territorio

Nel corso dell’evento Forum Risk Management in Sanità ad Arezzo Fiere, si è svolto un webinar online con tre crediti formativi ECM sul tema della telemedicina in oftalmologia.

«Siamo dinanzi a nuove sfide professionali – dice il dott. Danilo Mazzacane, segretario generale di GOAL e consigliere AIMO – e insieme ad esperti ci siamo confrontati su quali siano i dati e i risultati dell’utilizzo di soluzioni innovative di telemedicina. L’innovazione tecnologica deve essere cavalcata con buonsenso dagli oculisti, fornendo indirizzi di ricerca alle aziende farmaceutiche e biomediche».

Il dott Andrea Romani Direttore U.O.C Oculistica, Ospedale San Donato, la dott.ssa Mara Azzi Direttrice Generale ATS Pavia hanno presentato quanto è stato realizzato presso le loro strutture; la dott.ssa Elias Premi Neospecialista Oftalmologia Università di Varese ed il prof. Massimo Nicolò  Associato Oftalmologia Università di Genova hanno esposto quali sono gli studi relativi all’applicazione della telemedicina in oftalmologia e come non debba essere confusa con un servizio di teleconsulto.

Il dott. Alberto Piatti, Oculista ambulatoriale Responsabile di branca Asl 5 Piemonte ha spiegato le innovazioni tecnologiche e i supporti tecnici a favore della telemedicina di qualità e quali esami si possono fare. Abbiamo poi voluto dare la parola al dott. Giordano Fanton, Oculista libero professionista e al dott. Antonio Sabato MMG ATS di Pavia, per avere da un lato una testimonianza relativa alla libera professione e dall’altro quella di un medico di medicina generale a stretto contatto con le esigenze dei pazienti a livello territoriale». I risultati di questo seminario saranno utili per riflettere sull’utilizzo di soluzioni di telemedicina non solo durante periodi come questo di emergenza, ma anche per ottimizzare l’assistenza territoriale di cui GOAL si occupa da oltre dieci anni.

 

Iscriviti alla Newsletter di Sanità Informazione per rimanere sempre aggiornato

Articoli correlati
La telemedicina sbarca in Toscana: a Gorgona il primo test in un’isola-penitenziario
Obiettivo migliorare le prestazioni e ridurre i costi di spostamento. A Capraia successo per un primo test rivolto a tutta la popolazione. «Vogliamo creare un collegamento tra il medico di base e i vari specialisti» spiega Alessandro Iala, direttore dell'area Supporto ai servizi sanitari e al cittadino dell'Asl Toscana Nord Ovest. Anche ecografie ed elettroencefalogramma vengono teleguidate da remoto
di Francesco Torre
Indolfi (SIC) fuori dal coro: «Telemedicina foglia di fico, investire su ospedali, PS e posti letto»
«Milioni di pazienti cardiologici non sanno di esserlo e potrebbero scoprirlo troppo tardi. Diagnostica, terapie e monitoraggio dei risultati delle procedure da recuperare con urgenza»
Dal PNRR nuove tecnologie per la sanità. Ma gli italiani non sanno usarle e l’Italia è troppo poco connessa
Analfabetismo digitale e connessione scadente, Boggetti (Confindustria Dispositivi Medici): «Gli anziani sono tra coloro che avrebbero più bisogno dei servizi di telemedicina, ma non sanno usarli. E la maggior parte di loro vive in zone d’Italia dove si fa fatica pure a fare una telefonata, figuriamoci scambiare dati ad alta risoluzione»
Ambulatori aperti di sera e nel weekend: il nuovo corso della sanità lombarda
Grazie al PNRR Regione Lombardia mette in campo strategie per abbattere le liste d’attesa ma resta l’incognita del personale. Medici e infermieri sono ancora insufficienti per soddisfare le esigenze del territorio
“Sviluppo tecnologico nelle malattie cardiovascolari”, il 26 e 27 novembre torna Ciociaria Cuore
A Ferentino due giorni dedicata agli sviluppi nel campo delle malattie cardiovascolari: tra gli ospiti il genetista Giuseppe Novelli e il professore emerito di cardiologia Francesco Fedele. Tra i focus quello sulla chirurgia robotica e sull’ospedale virtuale
di Francesco Torre
GLI ARTICOLI PIU’ LETTI
Non Categorizzato

Covid-19 e vaccini: i numeri in Italia e nel mondo

Al 12 agosto, sono 588.479.576 i casi di Covid-19 in tutto il mondo e 6.430.693 i decessi. Ad oggi, oltre 12 miliardi di dosi di vaccino sono state somministrate nel mondo. Mappa elaborata dalla&...
Covid-19, che fare se...?

Paracetamolo o ibuprofene, cosa prendere contro i sintomi del Covid?

È la domanda che si fanno molti di coloro che sono stati colpiti lievemente dal virus Sars-CoV-2
Salute

Troppi malori improvvisi tra i giovani, uno studio rivela la causa

Alessandro Capucci, professore ordinario di malattie dell’apparato cardiovascolare, spiega come un eccesso di catecolamine circolanti possa determinare un danno cardiaco a volte fatale