Voci della Sanità 9 Luglio 2020

Dl Rilancio, Bologna (Misto): «Avviato percorso per uscire da crisi con SSN più efficiente»

«È stato approvato anche un mio ordine del giorno con cui si impegna il governo a valutare l’opportunità di formulare linee di indirizzo sui requisiti strutturali, sul sistema di finanziamento e sull’offerta di servizi delle Rsa» sottolinea Fabiola Bologna del Gruppo Misto

«Con il decreto Rilancio cominciamo un percorso virtuoso in sanità». Così l’On. Fabiola Bologna (PP – Gruppo Misto) della XII Commissione Affari Sociali, commenta la conversione in legge del decreto-legge 19 maggio 2020, n. 34, e prosegue: «La manovra è davvero complessa e impegnativa e tocca molteplici ambiti. Abbiamo trovato uno spazio per risolvere le criticità circa il conflitto di interessi in materia di sperimentazioni cliniche. Con l’emendamento a mia prima firma al comma 4 dell’art. 6 del decreto legislativo 14 maggio 2019 n. 52 esigiamo trasparenza e agevoliamo ricerca e sperimentazioni: infatti i rapporti di dipendenza, consulenza o collaborazione, nonché gli interessi finanziari, dovranno essere dichiarati e valutati caso per caso dai Comitati etici per tutelare l’indipendenza e l’imparzialità della sperimentazione».

«È stato approvato anche un mio ordine del giorno con cui si impegna il governo a valutare l’opportunità di formulare linee di indirizzo sui requisiti strutturali, sul sistema di finanziamento e sull’offerta di servizi delle residenze sanitarie assistite e delle altre strutture all’interno della rete di sevizi territoriali per garantire una assistenza sociosanitaria multidimensionale che coniughi massimo livello di qualità e flessibilità nella assistenza per rispondere alle attuali esigenze dei cittadini fragili e anziani».

«L’emergenza Covid-19 – conclude Bologna –  ha portato alla luce tutte le criticità del nostro sistema sanitario ma ha anche riportato al centro della discussione temi importanti come la ricerca e le sperimentazioni cliniche, la cronicità e la presa in carico, la formazione e la professionalità di tutti gli operatori sanitari. Possiamo quindi uscire da questa crisi con un sistema sanitario più efficiente».

Articoli correlati
Telemedicina, passo avanti della Conferenza delle Regioni. Bologna (Misto): «Inserirla nei LEA e predisporre formazione ad hoc per i medici»
«Sono sicura che con la collaborazione tra istituzioni e professionisti nei Tavoli di Lavoro si possa trovare una strada comune a vantaggio dei pazienti e nel rispetto del Codice Deontologico» sottolinea il medico e parlamentare del Gruppo Misto
Frodi scientifiche, Enrico Bucci (Temple University): «Tra lo 0,5% e il 20% degli articoli ha ‘problemi’»
Nel libro “Cattivi Scienziati” il ricercatore di Biologia di Sistemi Complessi spiega il fenomeno delle frodi scientifiche amplificato dal Covid: «Il tempo da dedicare alla revisione dei singoli articoli è polverizzato dall'ammontare di manoscritti che arrivano»
Dal Bonus Covid all’infermiere di famiglia, il Dl Rilancio è legge: tutte le novità in sanità
L’Aula del Senato ha dato il via libera del decreto che prevede misure importanti per la sanità: aumentano le borse di studio per i medici specializzandi, vengono potenziate le USCA, possibilità di assumere psicologi e assistenti sociali, fondo di solidarietà esteso a tutte le professioni sanitarie
Pazienti oncologici, dopo il lockdown le diagnosi di cancro sono più gravi
Iniziano ad arrivare le prime conseguenze del ritardo diagnostico causato dalla sospensione di visite e screening. De Lorenzo (Favo): «Per la prima volta dopo quasi 30 anni, rischiamo aumento morti di cancro». Crisanti sui positivi per mesi: «Forse virus nella mucosa»
Fisici medici, Stasi (AIFM): «Bene Dl Rilancio ma vera parità solo con contratti anche per gli specializzandi non medici»
Nel Dl Rilancio estesa la possibilità di accedere ai concorsi per la dirigenza sanitaria a partire dal penultimo anno di specializzazione anche per gli specializzandi non medici. Sulla carenza di personale il presidente Stasi: «Ci mancano circa 280-300 fisici medici, cioè il 27-30%»
GLI ARTICOLI PIU’ LETTI
Non Categorizzato

La diffusione del coronavirus in tempo reale nel mondo e in Italia

Al 4 agosto, sono 18.288.573 i casi di coronavirus in tutto il mondo e 693.805 i decessi. Mappa elaborata dalla Johns Hopkins CSSE.   I CASI IN ITALIA Bollettino del 3 agosto: nell’ambito del ...
Contributi e Opinioni

«Contro il Covid non fate come noi. Non sta funzionando». La lettera di 25 scienziati e medici svedesi

Un gruppo di 25 scienziati e medici dalla Svezia scrive una lettera su Usa Today al resto del mondo: «La strategia "soft" non funziona, abbiamo perso troppe vite»
di 25 dottori e scienziati svedesi
Salute

Tumori della pelle in aumento, l’allarme di Ascierto: «Paura Covid ha scoraggiato i controlli»

L’esperto: «Una diagnosi precoce consente alti tassi di guarigione, la prevenzione è l’arma più efficace»