Voci della Sanità 9 Luglio 2020

Dl Rilancio, Bologna (Misto): «Avviato percorso per uscire da crisi con SSN più efficiente»

«È stato approvato anche un mio ordine del giorno con cui si impegna il governo a valutare l’opportunità di formulare linee di indirizzo sui requisiti strutturali, sul sistema di finanziamento e sull’offerta di servizi delle Rsa» sottolinea Fabiola Bologna del Gruppo Misto

«Con il decreto Rilancio cominciamo un percorso virtuoso in sanità». Così l’On. Fabiola Bologna (PP – Gruppo Misto) della XII Commissione Affari Sociali, commenta la conversione in legge del decreto-legge 19 maggio 2020, n. 34, e prosegue: «La manovra è davvero complessa e impegnativa e tocca molteplici ambiti. Abbiamo trovato uno spazio per risolvere le criticità circa il conflitto di interessi in materia di sperimentazioni cliniche. Con l’emendamento a mia prima firma al comma 4 dell’art. 6 del decreto legislativo 14 maggio 2019 n. 52 esigiamo trasparenza e agevoliamo ricerca e sperimentazioni: infatti i rapporti di dipendenza, consulenza o collaborazione, nonché gli interessi finanziari, dovranno essere dichiarati e valutati caso per caso dai Comitati etici per tutelare l’indipendenza e l’imparzialità della sperimentazione».

«È stato approvato anche un mio ordine del giorno con cui si impegna il governo a valutare l’opportunità di formulare linee di indirizzo sui requisiti strutturali, sul sistema di finanziamento e sull’offerta di servizi delle residenze sanitarie assistite e delle altre strutture all’interno della rete di sevizi territoriali per garantire una assistenza sociosanitaria multidimensionale che coniughi massimo livello di qualità e flessibilità nella assistenza per rispondere alle attuali esigenze dei cittadini fragili e anziani».

«L’emergenza Covid-19 – conclude Bologna –  ha portato alla luce tutte le criticità del nostro sistema sanitario ma ha anche riportato al centro della discussione temi importanti come la ricerca e le sperimentazioni cliniche, la cronicità e la presa in carico, la formazione e la professionalità di tutti gli operatori sanitari. Possiamo quindi uscire da questa crisi con un sistema sanitario più efficiente».

Articoli correlati
Tumori pediatrici, Fondazione Veronesi torna nelle piazze
Anche quest’anno Fondazione Umberto Veronesi scende in piazza per raccogliere fondi a sostegno della ricerca scientifica contro i tumori pediatrici, grazie al prezioso contributo di ANICAV e RICREA
HPV, Bologna (Gruppo Misto): «Epidemia ha condizionato attività di prevenzione, serve strategia»
«Dobbiamo impegnarci con ancora più forza per promuovere campagne informative, in particolare in ambito scolastico, per raggiungere gli obiettivi di prevenzione e di copertura vaccinale» spiega la Segretaria della Commissione Affari Sociali Fabiola Bologna
Famiglie SMA, Saverio Raimondo sostiene “Non c’è SMA che tenga”: la campagna per il Numero Verde Stella
Il servizio dedicato alle persone con atrofia muscolare spinale risponde a domande mediche, normative e legali, oggi più che mai necessario a causa del Covid-19. Il celebre stand up comedian autore e protagonista della clip
RSA, accordo tra sindacati e Regione Lazio per strutture pubbliche e investimenti straordinari
Quattro punti per ripensare le RSA e rilanciare l’assistenza domiciliare per gli anziani e i soggetti più fragili
Il mondo delle RSA lancia un appello a Regione Lombardia: «Senza risorse costretti a chiudere»
Degani (Uneba): «Col Covid perdite per 200 milioni, e nei prossimi 6 mesi previsti 12 milioni di spese in più. Servono finanziamenti al privato sociale»
di Federica Bosco
GLI ARTICOLI PIU’ LETTI
Non Categorizzato

La diffusione del coronavirus in tempo reale nel mondo e in Italia

Al 23 ottobre, sono 41.705.699 i casi di coronavirus in tutto il mondo e 1.137.333 i decessi. Mappa elaborata dalla Johns Hopkins CSSE.   I CASI IN ITALIA Bollettino del 23 ottobre: Ad oggi in I...
Contributi e Opinioni

«Tamponi Covid sui bambini: troppe prescrizioni che non tengono conto dei rischi intra-procedurali»

di prof. Filippo Festini, Professore Associato di Scienze Infermieristiche generali, cliniche e pediatriche all’Università degli Studi di Firenze
di Filippo Festini, Professore Associato di Scienze Infermieristiche generali, cliniche e pediatriche, Università di Firenze
Ecm

ECM, De Pascale (Co.Ge.APS): «Entro fine anno azzereremo posizioni arretrate e Ordini potranno certificare formazione»

Il presidente del Co.Ge.APS racconta a Sanità Informazione i mesi appena trascorsi e anticipa il cambiamento di forma giuridica che il Consorzio avrà dal prossimo anno. E sulla riforma del sistema E...