Voci della Sanità 28 Settembre 2020 17:36

Covid 19 e malattie croniche: indagine on line Regione Lazio-Ordine degli Psicologi a supporto dei pazienti

L’obiettivo della survey è quello di comprendere, nel nuovo quadro pandemico, se e come sia mutata la loro percezione delle diverse dimensioni della malattia: dal grado di auto-efficacia al rapporto con il team curante, fino alla gestione dell’aderenza alle terapie

Pur costituendo una minaccia per il benessere psicofisico di tutta la cittadinanza, Il Covid-19 rappresenta per coloro che soffrono di malattie croniche un’insidia ancora più seria. Lo stress emotivo prodotto dall’isolamento e dall’abbandono delle normali consuetudini, infatti, può interferire pesantemente sulla capacità di adattamento e di self management di questi pazienti, fino a pregiudicarne gravemente lo stato di salute.

Per fronteggiare tali rischi e promuovere modelli di comportamento corretti, l’Ordine degli Psicologi del Lazio e la Regione Lazio hanno avviato un’indagine conoscitiva espressamente rivolta ai pazienti in condizione di cronicità, disponibile on line. L’obiettivo della survey è quello di comprendere, nel nuovo quadro pandemico, se e come sia mutata la loro percezione delle diverse dimensioni della malattia: dal grado di auto-efficacia al rapporto con il team curante, fino alla gestione dell’aderenza alle terapie.

I riscontri, incrociati con un complesso sistema di variabili (come lo status socio-economico, lo stile di vita, le misure di benessere e della disabilità), confluiranno nel mese di novembre in una dettagliata analisi statistica e in un report riassuntivo, consultabile presso il network di associazioni facenti parte della rete Osservatorio di Psicologia in cronicità- Ordine Psicologi Lazio (OPC) e della rete della Regione Lazio. Il documento, oltre a costituire un’importante mappa della popolazione con cronicità, consentirà l’individuazione di eventuali segmenti a rischio e la definizione di strategie di prevenzione delle complicanze, agevolando, ove necessario, la pianificazione interventi di supporto psicologico mirato.

Iscriviti alla Newsletter di Sanità Informazione per rimanere sempre aggiornato

Articoli correlati
Studio rivela il sintomo Covid che colpisce i vaccinati
I dati raccolti dall'App ZOE Health Study indicano stato un aumento delle segnalazioni di diarrea nel gennaio 2022 tra i vaccinati. Il sintomo dura in media 2-3 giorni
Covid, Fiaso: «Giù del 20% i ricoveri nell’ultima settimana, -22% nelle terapie intensive»
Le terapie intensive segnano un -22% rispetto alla settimana precedente e un indice di occupazione del 4,4%. In calo del 27% i ricoveri Covid pediatrici negli ospedali aderenti al network sentinella di Fiaso
Vaccini adattati alle varianti per l’autunno-inverno: accordo tra Ue e Moderna
Moderna sposta dall'estate in corso al prossimo inverno i calendari di consegna dei vaccini agli Stati membri, quando ce ne sarà più bisogno. La commissaria Ue alla Salute Kyriakides: «In autunno ci saranno vaccini adattati alle varianti Covid»
Covid-19, test salivare 2 in 1: in due ore individua il virus e conta gli anticorpi
I suoi ideatori lo hanno definito «economico, accurato, preciso e ultra sensibile». Il prototipo potrebbe migliorare notevolmente la risposta globale alle future pandemie e fornire indicazioni sul tipo di trattamento che il paziente dovrebbe ricevere
Se risulto negativo al test ma ho ancora i sintomi posso contagiare gli altri?
Sintomi come febbre e tosse possono durare più della positività al test antigenico rapido. Gli scienziati si stanno interrogando quindi sulla durata della contagiosità. L'ipotesi è che la durata dell'infettività è più breve rispetto a quella dei sintomi
GLI ARTICOLI PIU’ LETTI
Non Categorizzato

Covid-19 e vaccini: i numeri in Italia e nel mondo

Al 12 agosto, sono 588.479.576 i casi di Covid-19 in tutto il mondo e 6.430.693 i decessi. Ad oggi, oltre 12 miliardi di dosi di vaccino sono state somministrate nel mondo. Mappa elaborata dalla&...
Covid-19, che fare se...?

Paracetamolo o ibuprofene, cosa prendere contro i sintomi del Covid?

È la domanda che si fanno molti di coloro che sono stati colpiti lievemente dal virus Sars-CoV-2
Salute

Troppi malori improvvisi tra i giovani, uno studio rivela la causa

Alessandro Capucci, professore ordinario di malattie dell’apparato cardiovascolare, spiega come un eccesso di catecolamine circolanti possa determinare un danno cardiaco a volte fatale