Voci della Sanità 14 Luglio 2020 15:22

“Consegniamo un sorriso”: l’iniziativa di FederAnziani e Unilever per nonni e anziani in difficoltà

Il progetto prevede la distribuzione di duemila box solidali per gli over 65 di numerose città italiane

Senior Italia Federanziani e Unilever, azienda leader del largo consumo, si uniscono in “Consegniamo un sorriso”: l’iniziativa per offrire un gesto concreto di solidarietà e vicinanza ai nonni e agli anziani italiani in difficoltà.

«Unilever preparerà e consegnerà in tutta Italia duemila box-regalo – si legge nel comunicato congiunto – con prodotti di uso quotidiano: dai generi alimentari a quelli per l’igiene e la disinfezione personale e della casa, mentre i centri sociali per anziani aderenti alla Federazione funzioneranno come luoghi di smistamento, con i coordinatori che permetteranno di rilevare e segnalare le situazioni di maggiore criticità sul territorio».

«I senior, dunque – prosegue – si faranno protagonisti dell’azione solidale verso i loro stessi coetanei: un esempio di welfare comunitario che può rappresentare un nuovo modello partecipativo e solidale di sviluppo. Saranno infatti proprio loro, all’interno dei centri, a smistare le box e a consegnarle ai nuclei familiari senior più bisognosi».

«L’iniziativa “Consegniamo un sorriso” – continua – rappresenterà anche un’occasione per richiamare l’attenzione sulle difficoltà economiche, l’isolamento e l’importanza di un supporto psicologico a molti over 65, soprattutto in questa fase storica. Infatti, le maggiori difficoltà di connessione con le reti informali costituite dalle amicizie, dal vicinato e dai centri anziani possono minare ancor di più il senso di sicurezza e la salute degli anziani, già messa a rischio da un virus che li vede più vulnerabili delle altre fasce di popolazione».

«Parte fondamentale della nostra azione è integrare la solidarietà materiale in un’azione più ampia, volta a contrastare quella solitudine degli anziani che, come recentemente sottolineato da Papa Francesco, è il dramma dei nostri tempi. Attraverso la nostra iniziativa infatti vogliamo sottolineare l’importanza delle reti solidali – ha dichiarato Roberto Messina, presidente di Senior Italia FederAnziani – i servizi e il supporto che possono essere offerti dal volontariato e dalle associazioni, col prezioso aiuto delle imprese, sono tanto più importanti in una fase come quella che stiamo attraversando. La solidarietà diffusa che tanta parte ha avuto nel supportare le persone in difficoltà sin dall’inizio della pandemia contribuisce a restituire il senso d’unione di una collettività capace e desiderosa di attivarsi per ripartire, insieme, da gesti concreti».

La distribuzione delle box-regalo avverrà a partire dal 17 luglio su diversi centri del territorio italiano e sarà anche l’occasione per un ulteriore momento di vicinanza durante questa insolita estate.

«Unilever è stata vicina all’Italia e ha cercato di dare il massimo contributo sin dai primi momenti dell’emergenza – dichiara Fulvio Guarneri, Presidente di Unilever Italia commentando l’iniziativa – con donazioni economiche e di prodotti alla Croce Rossa Italiana, ad ospedali e a strutture sanitarie. Tuttavia, il nostro impegno e supporto al Paese in cui viviamo e operiamo da più di 50 anni continua anche oltre la prima fase di emergenza. Particolare attenzione la vogliamo riservare alle fasce di popolazione senior e più fragili: lo facciamo portando nelle loro case i prodotti di cui possono aver bisogno nella loro vita quotidiana, dal cibo ai prodotti per la disinfezione e, ancora più importante, un sorriso e un momento di compagnia attraverso la preziosa opera di solidarietà svolta dai volontari di Senior Italia, di cui siamo orgogliosi partner in questa iniziativa» conclude.

 

Articoli correlati
Le linee guida per tornare a visitare i parenti nelle Rsa, Federanziani: «Attenzione anche all’aspetto psicologico»
Green Pass e misure di sicurezza per riaprire le Rsa: «Per gli anziani il lockdown non è mai finito»
Anziani, l’indagine di Italia Longeva: «Covid ha congelato vaccinazioni contro le altre malattie infettive»
Il Presidente Bernabei: «Abbattere le barriere culturali, organizzative e professionali per rilanciare le vaccinazioni ordinarie degli adulti anziani. Puntare su infrastrutture adeguate, campagne di comunicazione e anagrafe vaccinale»
Fibrillazione Atriale: dati real – world riaffermano benefici di edoxaban
I benefici di edoxaban in tutti i gruppi di età, compresi i pazienti anziani, sono confermati dai risultati real -world a due anni di follow up del programma ETNA-AF (Europe e Global), ad oggi è il più ampio studio prospettico non interventistico che studia un singolo anticoagulante orale non antagonista della vitamina K (NOAC) in pazienti con fibrillazione atriale non valvolare (FANV)
Nao, il robot umanoide che ravviva la memoria dei malati di demenza
Fumagalli (educatore): «È un emotional toy, un oggetto che funge da mediatore emozionale per il trattamento delle persone con demenza. È stato programmato per svolgere sei attività di edutainment, gioco e supporto cognitivo, adatte ai malati di Alzheimer»
di Isabella Faggiano
Longevità, nasce intergruppo. Taverna (M5S): «Tutela degli anziani nella Carta»
Al Senato la presentazione di due Ddl: il primo punta a modificare l’articolo 31 della Costituzione introducendo la parola ‘anziani’, il secondo prevede una Delega al Governo in materia di tutela e valorizzazione della terza età. Centri diurni, servizi di prossimità e assistenza domiciliare integrata continuativa nel piano di Monsignor Paglia, Presidente della Commissione per la riforma dell'assistenza agli anziani
GLI ARTICOLI PIU’ LETTI
Non Categorizzato

Covid-19 e vaccini: i numeri in Italia e nel mondo

Al 10 maggio, sono 158.337.422 i casi di coronavirus in tutto il mondo e 3.293.153 i decessi. Ad oggi, oltre 1,28 miliardi di dosi di vaccino sono state somministrate nel mondo. Mappa elaborata dalla&...
Voci della Sanità

Terapia domiciliare Covid, Ministero ricorre al Consiglio di Stato. Il Comitato: «Ricorso in appello va contro voto del Senato»

«Chiediamo al Ministro della Salute Speranza delucidazioni in merito alla decisione di ricorrere in Appello, alla luce dell’opposto indirizzo votato dal Senato» scrive in una nota Er...
Salute

Vaccini e rischi, Peyvandi (EMA): «No ad eparina o aspirina prima dell’inoculazione»

Le raccomandazioni di Flora Peyvandi del comitato scientifico dell’Agenzia: «Non bisogna neppure sospendere la pillola anticoncezionale»
di Federica Bosco