Voci della Sanità 22 Novembre 2018

13° Forum Risk Management, agli incontri SIMEDET si parlerà di dossier formativo ECM e ruolo delle professioni sanitarie

Previsto anche uno stand per sensibilizzare la popolazione sull’importanza del controllo dei fattori di rischio cardiovascolari. Eventi patrocinati da CONAS e ORDINE TSRM E PSTRP

Doppio appuntamento per la SIMEDET, Società Italiana di Medicina Diagnostica e Terapeutica, al 13° Forum “Risk Management in Sanità” l’evento che si svolge ogni anno alla Fortezza da Basso a Firenze. Quest’anno, a 40 anni dall’Istituzione del Servizio Sanitario Nazionale, il Forum sarà sede e occasione per un confronto sulle cose da fare oggi per innovare e riformare il sistema sanitario e renderlo più efficiente e capace di rispondere ai bisogni di salute dei cittadini.

Due gli eventi Simedet: il 28 novembre incontro su “Il dossier formativo individuale e di gruppo” che vedrà tra gli ospiti Marco Maccari, Segretario nazionale ECM CNFC e Sergio Bovenga, Presidente COGEAPS. Il 29 novembre invece incontro su “Sicurezza, qualità delle cure, accountability: il ruolo delle professioni sanitarie”. Tra gli ospiti il Presidente della Federazione degli Ordini TSRM e PSTRP Alessandro Beux, Antonio Bortone, Presidente CONAPS, Amedeo Bianco, relatore legge 24 8 marzo 2017, Francesco Saverio Proia, Consulente ARAN.

LEGGI ANCHE: SIMEDET, PARLA IL PRESIDENTE CAPUANO: «GRAZIE ALLA MULTIDISCIPLINARIETA’ PUNTIAMO A DARE UNA CORRETTA INFORMAZIONE IN SANITA’»

«Quest’anno grazie alla disponibilità incondizionata della Fondazione Gutenberg per la sicurezza in sanità – afferma il presidente nazionale della Simedet Fernando Capuano – abbiamo realizzato due eventi formativi interdisciplinari che vedranno centinaia di professionisti della salute trattare il tema della formazione continua in medicina con i nuovi strumenti del dossier formativo individuale e di gruppo e delle buone pratiche clinico assistenziali previste dalla Legge Gelli-Bianco sulla ridefinizione della Responsabilità Professionale. Con noi saranno presenti i rappresentanti delle Istituzioni Agenas Commissione Nazionale ECM, Cogeaps, Regione Toscana e i relatori Amedeo Bianco e Federico Gelli. Gli eventi sono patrocinati dal Presidente del Conaps Antonio Bortone e dal Presidente dell’Ordine TSRM e PSTRP Alessandro Beux presenti ai lavori».

La SIMEDET in sinergia con Antel e la Federazione Nazionale per la lotta al Diabete Giovanile cureranno uno stand per la prevenzione del diabete e delle malattie cardio-vascolari. Molto alta l’attenzione della SIMEDET sulle malattie cardiovascolari che rappresentano in Italia, così come in gran parte dei paesi occidentali, la principale causa di morbilità e mortalità, nonché la principale fonte di spesa sanitaria. Le condizioni cliniche che determinano un’aumentata suscettibilità a sviluppare eventi cardiovascolari maggiori (ictus cerebrale, infarto del miocardio o scompenso cardiaco) sono denominate “fattori di rischio”. La Società Italiana di Medicina Diagnostica e Terapeutica intende dare il proprio contributo promuovendo un “approccio integrato”, a livello individuale e di popolazione, mediante il riconoscimento e la gestione multidisciplinare dei fattori di rischio. Nel corso del 13° Forum Risk Management in Sanità, sarà allestito uno stand allo scopo di sensibilizzare la popolazione sull’importanza del controllo dei fattori di rischio cardiovascolari, verranno effettuate visite mediche nell’ambito dell’iniziativa “SIMEDET per la prevenzione cardiovascolare”. Sarà rivolta la massima attenzione all’esposizione dell’importanza della stima del rischio cardiovascolare per valorizzare le eventuali correzioni dello stile di vita, anche in assenza di segni o sintomi di malattia. In particolare verrà rafforzato il concetto che un incremento dell’attività fisica, l’interruzione del fumo ed il controllo del peso mediante corrette abitudini alimentari non sono semplicemente un efficace metodo di prevenzione ma contribuiscono ad un miglioramento globale del benessere e della qualità della vita, secondo i principi dell’Educazione Terapeutica.

Articoli correlati
Successo per il primo webinar della FNO TSRM e PSTRP sul Codice etico: 5 ore di confronto e 350 partecipanti
Il Presidente del Maxi Ordine delle Professioni sanitarie Alessandro Beux annuncia: «In autunno il testo per la consultazione pubblica»
Covid-19, il corso ECM per tutelare gli operatori sanitari. Il medico del lavoro: «Formazione imprescindibile per protezione»
L’ebook fa parte della collana dedicata al Covid-19 promossa dal provider Sanità in-Formazione. Due i responsabili scientifici. Trasolini (Ingegnere): «Medici e operatori trincea contro il virus e argine contro il caos». Santacroce (Medico del lavoro): «In Italia normativa innovativa, conoscere un pericolo vuol dire già tenerlo lontano da noi al 50%»
Intramoenia e sviluppo di carriera per professioni sanitarie, Boldrini (Pd): «È il momento giusto»
Coinvolti in primis gli infermieri ma anche ostetriche e professioni sanitarie tecniche, della riabilitazione, della prevenzione. «La proposta va in sinergia quella sull’infermiere di comunità che è tornata di grande attualità con l’emergenza Covid» spiega la capogruppo Pd in Commissione Sanità. «Non ci deve essere più conflittualità tra le professioni ma una collaborazione messa in pratica da tanti anni negli altri Paesi»
Tecnici ortopedici, Guidi (ANTOI): «Aziende in crisi economica: riapertura a rischio per il 30%»
Attività riconvertite per la pandemia. La presidente ANTOI: «Abbiamo prodotto mascherine e, laddove si disponeva di stampanti 3D, anche valvole per la terapia intensiva. Ora per ripartire il Sistema Sanitario Nazionale dovrebbe saldare il suo debito»
di Isabella Faggiano
Le Università, gli IRCCS, gli II.ZZ.SS., gli Ordini, i Collegi nonché le rispettive federazioni nazionali, le Associazioni professionali a quale Ente accreditante devono sottoporre la richiesta di accreditamento?
Le Università, gli IRCCS, gli II.ZZ.SS., gli Ordini, i Collegi nonché le rispettive federazioni nazionali, le Associazioni professionali a quale Ente accreditante devono sottoporre la richiesta di accreditamento? Le Università, gli IRCCS, gli II.ZZ.SS., gli Ordini, i Collegi nonché le rispettive federazioni nazionali, le Associazioni professionali devono sottoporre la richiesta di accreditamento alla CNFC fatta […]
GLI ARTICOLI PIU’ LETTI
Non Categorizzato

La diffusione del coronavirus in tempo reale nel mondo e in Italia

Al 29 maggio, sono 5.814.885 i casi di coronavirus in tutto il mondo e 360.412 i decessi. Mappa elaborata dalla Johns Hopkins CSSE.   I CASI IN ITALIA   Bollettino delle ore 18:00 del 29 ma...
Lavoro

Covid-19 e Fase 2, come prevenire il contagio: ecco il vademecum per gli operatori sanitari

Le misure di protezione per gli operatori e i pazienti, l’organizzazione degli spazi di lavoro, la guida al corretto utilizzo dei Dpi, il triage telefonico, la sanificazione e la disinfezione degli ...
Salute

Covid-19 e terapia al plasma, facciamo chiarezza con il presidente del Policlinico San Matteo: «Tutti guariti i pazienti trattati a Pavia e Mantova»

Venturi: «Oggi l’unica possibilità di superare questo virus deriva dalla risposta del nostro sistema immunitario». E aggiunge: «Il 10% dei lombardi positivi ai test sierologici con anticorpi neu...
di Federica Bosco